ENDLIFE - Death Studies & the end of Life for the intervention of support and the accompanying

Il Master si propone di sviluppare la capacità di affrontare i temi relativi alla morte in tutti i suoi aspetti, prendendo in considerazione le istanze emergenti in campo culturale, sociale e sanitario, con riferimento in particolare a quanto indicato dalla legge 38/2010 e alle più attuali discussioni intorno al fine vita. Lo scopo fondamentale è quello di offrire i riferimenti concettuali per accedere alle dimensioni relative a:

  • l’evoluzione culturale e storica del concetto di morte;
  • lutto e processi psicologici della perdita e sua elaborazione;
  • “death education” come strategia educativa e di prevenzione;
  • comprensione della simbologia e delle rappresentazioni inerenti alla morte nel ciclo di vita e nei diversi contesti culturali;
  • elementi di bioetica e biodiritto, counselling tanatologico e sostegno psicologico e/o filosofico;
  • rapporto fra tanatologia e scienze mediche, psicologiche, filosofiche, sociologiche, antropologiche e storiche;
  • presa in carico e cura del fine vita.

📌  La procedura di pre-iscrizione è vincolante per procedere all’iscrizione del Master/Corso.

Il Master forma figure professionali quali:

  • Esperti che possono collaborare con i servizi per le cure palliative;
  • Esperti per i servizi territoriali che utilizzino reti di mutuo auto aiuto e volontariato;
  • Esperti per il counselling in tanatologia e accompagnamento per la morte e il morire.


Il corsista acquisisce:

  • una conoscenza del modo in cui la morte traumatica e naturale vengono rappresentate individualmente e socialmente;
  • capacità di progettazione, realizzazione e valutazione di percorsi educativi inerenti all’elaborazione del senso di morte;
  • capacità di gestione delle relazioni d’aiuto con il morente e i suoi familiari in forma individuale e/o di gruppo;
  • competenza nella conduzione di gruppi di lavoro con medici, psicologi, infermieri, formatori, educatori, assistenti sociali;
  • capacità di riconoscere il bisogno sociale nell’ambito del morire e del lutto all’interno di reparti ospedalieri, strutture territoriali, istituzioni private e nel campo del privato sociale.

Il Master in Death Studies & The End of Life mette in gioco diverse discipline specialistiche di tre fondamentali campi del sapere:  filosofico e religioso, medico-infermieristico, psicologico, sociologico e antropologico.

I contenuti che vengono considerati riguardano:

  • la significazione della morte e del morire;
  • le diverse forme del morire;
  • il morire in diverse culture e situazioni;
  • il lutto e processi psicologici relativi alla perdita e alla sua elaborazione;
  • la death education tra prevenzione primaria/secondaria/terziaria;
  • la morte nel ciclo di vita;
  • la gestione del fine-vita tra questioni di bioetica e di biodiritto;
  • la consulenza e il sostegno a chi muore e a chi accompagna;
  • la tanatologia e le scienze mediche, psicologiche, filosofiche, giuridiche e religiose.

Una particolare attenzione viene offerta all’elaborazione personale da parte dei corsisti delle loro opinioni e degli atteggiamenti relativi alla morte e alla paura di morire, affinché le competenze relative alle rappresentazioni individuali e socio-culturali della morte in tutte le sue espressioni concrete e simboliche vengano operazionalizzate e impostate per progettare interventi finalizzati alla promozione della vita e della sua qualità nelle diverse situazioni di sofferenza e di crisi.

Il Master è organizzato in moduli tematici  che vengono svolti generalmente il venerdì e il sabato. Le lezioni in presenza  sono obbligatorie al 70% e la didattica è supportata dalla formazione a distanza su piattaforma Moodle.

Sono previste lezioni in aulaformazione a distanzalaboratori esperienziali e project work, uscite didattiche, una piattaforma Moodle per il reperimento dei materiali e le registrazioni delle lezioni e inoltre un Forum per la comunicazione con Tutor, Docenti e allievi, la possibilità opzionale di partecipare gratuitamente a tutti i seminariconferenze, incontri formativi e congressi organizzati dal FISPPA e dallo stesso Master.

Gli Enti che collaborano con il Master potranno offrire possibilità di stage.

Saranno inoltre tenute giornate focalizzate su esperienze di elaborazione tramite le artiterapie.
Il Project work dedicato sarà obbligatorio

MODULO IVenerdì, 26/11 dalle 9:00 alle 18:00

Sabato 27/11 dalle 9:00 alle 18:00
MODULO IIVenerdì, 10/12 dalle 9:00 alle 18:00

Sabato 11/12 dalle 9:00 alle 18:00
MODULO IIIVenerdì, 14/01 dalle 9:00 alle 18:00

Sabato 15/01 dalle 9:00 alle 18:00
MODULO IVVenerdì, 28/01 dalle 9:00 alle 18:00

Sabato 29/01 dalle 9:00 alle 18:00
MODULO VVenerdì, 11/02 dalle 9:00 alle 18:00

Sabato 12/02 dalle 9:00 alle 18:00
MODULO VIVenerdì, 25/02 dalle 9:00 alle 18:00

Sabato 26/02 dalle 9:00 alle 18:00
MODULO VIIVenerdì, 11/03 dalle 9:00 alle 18:00

Sabato 12/03 dalle 9:00 alle 18:00
MODULO VIIIVenerdì, 25/03 dalle 9:00 alle 18:00

Sabato 26/03 dalle 9:00 alle 18:00
MODULO IXVenerdì, 08/04 dalle 9:00 alle 18:00

Sabato 09/04 dalle 9:00 alle 18:00
MODULO XVenerdì, 22/04 dalle 9:00 alle 18:00

Sabato 23/04 dalle 9:00 alle 18:00
MODULO XIVenerdì, 06/05 dalle 9:00 alle 18:00

Sabato 07/05 dalle 9:00 alle 18:00
MODULO XIIVenerdì, 20/05 dalle 9:00 alle 18:00

Sabato 21/05 dalle 9:00 alle 18:00
MODULO XIIIVenerdì, 10/06 dalle 9:00 alle 18:00

Sabato 11/06 dalle 9:00 alle 18:00

Terranno lezione al Master alcuni tra i più eminenti esperti e luminari, tra cui:

  • Prof. Biasco Guido
  • Padre Bormolini Guidalberto
  • Prof. Goggi Giulio
  • PhD. Orkibi Hod
  • Dott. Penco Italo
  • Solomon Sheldon
  • Don Toniolo Andrea
  • Prof. Wieser Michael

AreaPreservazione trasmissione della cultura e formazione
Inizio e fine attivitànovembre 2021 – settembre 2022 (indicativi)

Lezioni presso via Venezia, 12/2 - 35131 Padova;
Palazzo del Capitanio, Piazza Capitaniato, 3 - 35139 Padova
Posti disponibili (min-max)10-40
Requisiti/titoli di accessoLaurea di Primo Livello - Laurea di Secondo Livello - Laurea V.O.
Chi non è in possesso di laurea ha la possibilità di partecipare
in qualità di uditore.
Crediti formativi60 CFU
Organizzazione70% frequenza obbligatoria
Contributo iscrizioneMaster € 2.622,50

Prima rata € 2.022,50

Seconda rata € 600,00

Ulteriori informazioni sono reperibili nell’avviso di selezione 21/22, visualizzabile sul sito UniPD, sez. Master.

Dall’incubo della guerra al sogno che cura: l’esperienza dell’intervento psicologico con bambini ucraini profughi.

Nel corso del seminario è stato presentato un progetto attualmente in corso relativo al supporto profuso dalla rete degli psicologi ucraini a madri e bambini connazionali durante la guerra, sia nei territori martoriati dalla guerra sia nei paesi che li hanno accolti come profughi.

Sono intervenute la prof.ssa Ines Testoni (Professoressa Associata presso il FISPPA e psicoterapeuta OPV), la dott.ssa Larysa Rybyk (Psicologa, psicoterapeuta e presidentessa dell’Associazione Psicologi Ucraini) e la dott.ssa Lucia Moretto (Psicologa e psicoterapeuta OPV).

Per rivedere la conferenza, cliccare qui. La password per accedere è: [email protected]*[email protected]

nuove pubblicazioni

“Cristianesimo e Emanuele Severino: quali possibilità di confronto? Approcci filosofici e teologici” – a cura di Andrea Toniolo e Ines Testoni

È uscito il volume Cristianesimo e Emanuele Severino: quali possibilità di confronto? Approcci filosofici e teologici, a cura di Andrea Toniolo e Ines Testoni (Padova University Press, Padova 2021, pp. 276, isbn 9788869382819). Il libro, disponibile gratuitamente in formato pdf a questo link , raccoglie i contributi presentati al seminario promosso il 24 giugno 2021 da Facoltà teologica del Triveneto e Master in Death studies & the end of life del dipartimento Fisppa dell’Università degli studi di Padova (notizia e video dell’intero seminario a questo link).
La proposta ha offerto a esperti, ricercatori e studiosi un ampio spazio di riflessione di rilevanza nazionale e internazionale sul rapporto tra cristianesimo e il pensiero di Emanuele Severino, approfondendo alcuni temi del pensiero del filosofo che hanno dato vita a una accesa discussione in ambito accademico e nella chiesa.

Ines Testoni – “Il grande libro della morte. Miti e riti dalla preistoria ai cyborg”

Le uniche certezze dell’umanità sono due: la nascita e la morte. Ma mentre la prima è celebrata e riverita, abbiamo invece rimosso la seconda dalle nostre vite. L’Occidente borioso e ottusamente ottimista ha eliminato il problema della morte: non la vede più, fa finta che non esista, trasformando una condizione inevitabile in un evento pressoché sconosciuto. Il grande libro della morte è il libro più denso e definitivo sul tema, il primo a unire davvero tutti i possibili angoli da cui si può  studiare il momento supremo. Classici dell’antropologia e dell’arte, della filosofia e della poesia: ovunque della morte si è parlato, e ovunque si reca Ines Testoni per scrivere questo volume, con un approccio multidisciplinare che comprende anche gender studies, chimica, spiritualità e spiritismo. Un libro che parte da una tesi radicale (parlare della morte,  conoscerla, sapere cosa ha significato in passato e cosa potrà significare domani) e ripercorre mitologia e ritualità dell’ultimo respiro: dal cannibalismo alle feste funebri, dagli sciamani alle reliquie, dai cimiteri pubblici alla possibilità di vivere per sempre, unendoci alla tecnologia. Perché il confine tra vita e morte può essere varcato. Ma si può, forse, anche tornare indietro. Ed. Il Saggiatore. In Libreria dal 28 ottobre 2021.

Eventi passati

Convegno Internazionale “Eternità tra spazio e tempo: dalla coscienza al cosmo ‘Dialoghi sull’eternità'” – Eternity between Space and Time: from consciousness to the cosmos (EST)

800 ANNI – UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PADOVA

Centro congressi Orto Botanico (19-20) / Teatro Ruzante (21) Maggio 2022

Il convegno internazionale “Eternità tra Spazio e Tempo: dalla coscienza al cosmo” (EST) assume un tema tanto importante quanto imponente: l’eternità. Siamo abituati a pensare solo a cose spazialmente e temporalmente limitate, quindi è molto difficile concepire l’assenza assoluta di perimetri, come il concetto di eternità implica. EST ha fatto propria questa sfida facendo interagire studiosi di diverse discipline, dalla fisica alla psicologia, dalla filosofia alla teologia. È da esperienze come questa che prendono avvio le cosiddette “rivoluzioni scientifiche”. Con la direzione scientifica di Ines testoni, Fabio Scardigli e Andrea Toniolo, EST mette in dialogo premi Nobel (Penrose e T’Hooft), ricercatori di chiara fama mondiale (tra cui Veneziano, Faggin, Plebani, Appel, Cacciari) per discutere come affrontare in modo innovativo il concetto di eternità. Questo potrebbe essere un primo passo di autentica e reciproca fecondazione interdisciplinare che vede nell’Università di Padova, come già da ottocento anni, una fucina inesauribile di innovazione.

The international conference “Eternity between Space and Time: from Consciousness to the Cosmos” (EST) addresses a theme that is as important as it is impressive: eternity. We are used to thinking only of things that are spatially and temporally limited, so it is very difficult to conceive of the absolute absence of perimeters, as the concept of eternity implies. EST has taken up this challenge by involving scholars from different disciplines, from physics to psychology, from philosophy to theology. It is experiences like this that promote scientific revolutions. Under the scientific direction of Ines Testoni, Fabio Scardigli and Andrea Toniolo, EST brings together Nobel Prize winners and internationally renowned scholars to discuss how to approach the concept of eternity in an innovative way. This could be a first step of authentic and reciprocal interdisciplinary fecundation that confirms the University of Padua, as it has for eight hundred years, to be an inexhaustible forge of innovation.

Conference website: http://est.psy.unipd.it
To register: http://est.psy.unipd.it/registration/
Locandina dell’evento
Brochure dell’evento

 

Orme del Sacro – con Umberto Galimberti e Ines Testoni

Domenica 10 ottobre dalle ore 12.00

Presso la Biblioteca Palatina di Parma,  Umberto Galimberti e Ines Testoni dialogheranno nella conversazione “Orme del sacro”. L’evento è organizzato in collaborazione con Complesso Monumentale della Pilotta, con il sostegno di Fondazione Cariparma e Emilbanca Credito Cooperativo.

Il filosofo Umberto Galimberti tratterà il tema Orme del sacro (titolo di una sua pubblicazione del 2000), mentre la tanatologa Ines Testoni esaminerà il tema Parlare di Dio a scuola, riprendendo un problema importante affrontato proprio da Umberto Galimberti in un suo editoriale uscito su “D – La Repubblica delle Donne” dal titolo “A scuola si può parlare di Dio?”, nel quale il pensatore rispondeva di “No, perché la scuola, se vuol essere fedele al suo mandato culturale, non può parlare di Dio, ma solo dell’idea di Dio”. Il quesito sarà collegato alla death education e alla necessità di bambini e adolescenti a cominciare ad affrontare il tema della spiritualità e del suo rapporto con le religioni in modo competente ma anche critico.
Informazioni e prenotazioni: [email protected]
www.ilrumoredellutto.com
Ingresso gratuito. Capienza limitata e prenotazione obbligatoria nell’osservanza delle disposizioni ministeriali in merito alla sicurezza del pubblico e degli artisti.

Scarica la locandina.

When Grief Goes Viral: Assessment and Intervention in the COVID Pandemic

sabato 4 settembre dalle 17.00 alle 18.30

La Professoressa Ines Testoni sarà tra i relatori del seminario “When Grief Goes Viral: Assessment and Intervention in the COVID Pandemic” tenuto dal Prof.Robert A.Neimeyer.
Il seminario è in lingua inglese con traduzione simultanea in italiano ed è aperto a tutti coloro che sono interessati all’argomento.
Il seminario si svolgerà on line su piattaforma zoom all’indirizzo: https://unipd.zoom.us/j/88302984877.

Scarica la locandina.

Cristianesimo e Emanuele Severino: quali possibilità di confronto? Approcci filosofici e teologici

giovedì 24 giugno 2021 – 9:00/13:30

Il Master Death studies & the end of life for the intervention of support and the accompanying, con il patrocinio del Dipartimento di Filosofia, Sociologia, Pedagogia e Psicologia Applicata (FISPPA) dell’Università degli Studi di Padova, dell’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano, dell’Università Lateranense e dell’Università di Macerata.la organizza questo evento di grandissimo impatto.
Il webinar è aperto a tutti coloro che sono interessati all’argomento ed approfondire alcuni temi che hanno dato vita ad una accesa discussione tanto in ambito accademico quanto all’interno della Chiesa.

Maggiori info: Seminario Cristianesimo e Severino 24-06-2021

La Prof.ssa Ines Testoni il 12 giugno 2021 è intervenuta al TEDX di Treviso con uno speech per aiutare a capire come affrontare questo tempo in cui il lutto e il dolore hanno assunto una nuova dimensione.


GAS - Gestione Ambientale Strategica

Il master in Gestione Ambientale Strategica nasce 19 anni fa dall’esperienza del gruppo di ricerca CESQA (Centro Studi Qualità Ambiente) del Dipartimento di Ingegneria Industriale, istituito dal Prof. Antonio Scipioni.

Si colloca al vertice dell’offerta dei percorsi formativi sulla gestione ambientale in Italia e oggi più che mai è un importante trampolino di lancio per trovare lavoro o migliorare la propria posizione nel mondo della green economy, uno dei pochi settori in controtendenza, con possibilità di occupazione pressoché immediata.

Il master, patrocinato dal Ministero della Transizione Ecologica, offre le competenze per attuare strategie di sostenibilità all’interno di organizzazioni pubbliche e private, fornendo le basi per comprendere e applicare il concetto di economia circolare.

Ne nasce una figura professionale polivalente nel management ambientale, che sa coniugare le più innovative metodologie e tecniche di analisi e misurazione delle problematiche ambientali con quelle di carattere gestionale, creando economie di scala in grado di realizzare una gestione ambientale strategica.

Il percorso formativo è trasversale e si rivolge a laureati di tutte le discipline. Offre l’opportunità di ottenere fino a 5 attestati professionalizzanti.

Sbocchi professionali

Il profilo professionale dei partecipanti alla fine del corso risulterà particolarmente qualificato, grazie a una serie di titoli riconosciuti, facilmente e direttamente spendibili nel mondo del lavoro e ottenibili superando positivamente gli esami all’interno del corso.

Tale profilo trova naturale collocamento:

  • nei ruoli manageriali di aziende con sensibilità ambientale, per tipologia di processo produttivo, settore di attività,  vocazione e politica aziendale.
  • nei ruoli dirigenziali e tecnici all’interno di Pubbliche Amministrazioni a valenza territoriale ed ambientale (comuni, unioni montane, consorzi, province e regioni) o società pubbliche nei settori dei servizi territoriali ed ambientali.
  • nei settori della consulenza tecnica per realtà pubbliche e private.

📌  La procedura di pre-iscrizione è vincolante per procedere all’iscrizione del Master/Corso.

Il Master in Gestione Ambientale Strategica è rivolto sia a neolaureati (valida anche la laurea triennale) sia a chi ha già un’occupazione e desidera un’ulteriore qualifica, nell’ottica della formazione continua professionale.

Neolaureati: i neolaureati hanno la possibilità di acquisire, tramite la formazione in aula e lo stage, competenze nel campo della gestione ambientale difficilmente ottenibili tramite un percorso universitario tradizionale. Questo grazie anche al fatto che allo studente viene sempre garantito uno stage professionalizzante all’interno delle aziende del network ormai consolidato.

Lavoratori: Il master viene spesso scelto da chi già lavora perché la specializzazione che offre il corso universitario permette una crescita professionale, un’accelerazione della propria carriera e in molti casi un cambio di ambito lavorativo. La programmazione didattica è effettuata in modo tale da limitare le assenze dal lavoro e da favorire gli spostamenti di chi opera anche fuori Regione (formula weekend, modalità didattica duale); lo stage in azienda viene sostituito da un project work di tipo compilativo.

Requisito di ammissione: laurea tutte le classi e tutte le lauree triennali e magistrali

Requisiti preferenziali:

  • conoscenza lingua inglese certificata e/o documentata;
  • esperienza nel settore (incluso l’argomento di tesi di laurea).

Laureandi (art. 2 del bando):
Possono partecipare alla selezione anche i laureandi in difetto della sola prova finale, purché conseguano il titolo richiesto entro il giorno antecedente l’avvio delle attività didattiche.  L’autocertificazione dell’avvenuto conseguimento del titolo dovrà pervenire all’Ufficio Dottorato e Post Lauream -Settore Master e Formazione Continua entro l’inizio delle attività del Master

Studenti stranieri (art. 6 del bando):
Possono presentare domanda di preiscrizione al master anche i cittadini italiani e stranieri in possesso di un titolo di studio conseguito presso Università straniere, con le modalità riportate nel bando.

Posti disponibili: 35.
I candidati saranno selezionati sulla base del loro curriculum vitae et studiorum dalla commissione di ammissione del master.

Avvio: Novembre 2021
Durata: annuale (novembre 2021 – settembre 2022)
Didattica: formula weekend (8 ore venerdì e 4 ore sabato mattina)
L’impegno didattico è così articolato:

  • 296 ore di didattica frontale (aula) / a distanza (Zoom)
  • 40 ore di didattica on line (esercitazioni su Moodle in completa autonomia da parte degli studenti)
  • 450 ore di stage e/o project work

È richiesto un obbligo di frequenza ad almeno il 70% delle ore di lezione e il 70% dello stage.

Modalità didattica

La didattica per l’anno accademico 2021/22 sarà erogata in modalità on-line fino a fine gennaio. Da febbraio (considerando l’evolversi della situazione pandemica e nel rispetto delle disposizioni cogenti e di Ateneo) sarà erogata in modalità duale (on-line su piattaforma Zoom e in presenza) per agevolare da una parte i corsisti fuori sede che potranno seguire l’attività didattica a distanza, dall’altra i corsisti che, avendo la possibilità di frequentare, desiderano cogliere le opportunità che nascono dallo scambio di conoscenze e idee che solo l’aula favorisce. Alcune lezioni saranno svolte esclusivamente in presenza perché prevedono attività frontali e di gruppo.

I contenuti del master sono distribuiti in maniera trasversale e organizzati in 8 moduli. Il percorso formativo comprende anche 3 corsi singoli con esame finale e attestato (esami e attestati non sono obbligatori, il corsista può scegliere di non sostenere l’esame del corso singolo):

  1. Circolarità e Sostenibilità: L’obiettivo è quello di fornire a corsisti di differente provenienza accademica basi teoriche, concettuali e lessicali comuni e indispensabili per comprendere l’economia circolare come alternativa al tradizionale modello economico lineare. Saranno inoltre sviluppati i temi della gestione sostenibile delle comunità, della rendicontazione non finanziaria, dei bilanci di sostenibilità. Non mancherà un focus su finanza verde e green bonds e una panoramica su fondi e finanziamenti europei, nazionali e regionali a sostegno di progetti di sostenibilità.
  2. Legislazione, tecniche e tecnologie ambientali: Analisi della legislazione europea e nazionale in materia ambientale, con particolare attenzione alle matrici ambientali (emissioni e qualità dell’aria, acque, gestione dei rifiuti, inquinamento acustico e controllo del rumore, contaminazione del suolo, odore, AIA e IPPC, Direttiva Seveso…)
  3. Sistemi di gestione ambientale: Un sistema di gestione ambientale (SGA) consente ad una organizzazione di individuare, gestire e tenere sotto controllo gli aspetti e impatti ambientali derivanti dalla propria attività. Vengono analizzati: il processo di normazione, accreditamento, certificazione e i requisiti richiesti dalla UNI EN ISO 14001 e dal Regolamento Europeo EMAS per l’implementazione di un SGA (analisi del contesto, esigenze e aspettative delle parti interessate, approccio basato sull’analisi dei rischi, prospettiva del ciclo di vita, obblighi di conformità, leadership, pianificazione operativa e di controllo,  valutazione delle prestazioni ecc.)
  4. Audit Ambientale Corso per lead auditor ambientale (40 ore): L’insegnamento fornisce l’addestramento specialistico sulla pianificazione e conduzione delle verifiche ispettive, per i sistemi di gestione ambientale di una organizzazione e sulla presentazione dei risultati secondo quanto previsto dalla norma UNI EN ISO 19011
  5. Life Cycle Management: Il focus è l’approccio del ciclo di vita per valutare gli impatti ambientali sia dei prodotti sia dell’organizzazione. I temi principali sono: la politica integrata di Prodotto della UE, la metodologia Life Cycle Assessment, il Green Public Procurement (gli acquisti verdi della Pubblica Amministrazione), le etichette ambientali e il Regolamento EcoLabel
  6. Footprinting: In linea con la politica europea del Product Environmental Footprint per lo sviluppo di metodologie che consentano di misurare gli impatti ambientali dei prodotti, l’insegnamento fornisce nozioni sulla Carbon footprint, la Water footprint applicate al prodotto, ma anche all’organizzazione, e future applicazioni di footprinting
  7. Gestione dell’EnergiaCorso per Esperto in Gestione dell’Energia (40 ore) in conformità ai requisiti della norma UNI CEI 11339:2009, preparatorio e utile alla certificazione della qualifica di EGE: Oggetto dell’insegnamento sono le principali norme legislative e tecniche in materia di gestione dell’energia, il mercato dell’energia, le fonti rinnovabili e l’efficienza energetica, le modalità di esecuzione di una diagnosi energetica e le principali tecnologie per l’efficienza energetica in ambito industriale e dei servizi, l’analisi delle norme della serie UNI 11000.
    L’obiettivo del corso è quello di fornire la preparazione utile al superamento degli esami per il riconoscimento della qualifica di EGE
  8. Audit Sistemi di Gestione dell’Energia – Corso per lead auditor sistemi di gestione dell’energia (40 ore): L’insegnamento fornisce l’addestramento specialistico sulla pianificazione e conduzione delle verifiche ispettive, per i sistemi di gestione di gestione dell’energia di una organizzazione e sulla presentazione dei risultati secondo quanto previsto dalla norma UNI EN ISO 19011

Il corpo docente è costituito da professori dell’Università di Padova, di altre Università italiane ed europee, da esperti provenienti da tutta Italia e operanti in organizzazioni da tempo attive nel campo ambientale, docenti provenienti da enti e istituzioni quali il Ministero della Transizione Ecologica, ACCREDIA, UNI, ISPRA, ARPA Veneto, enti di certificazione. Tali istituzioni patrocinano il Master e rappresentano uno storico network di eccellenza.

AreaInnovazione scientifica e Trasferimento Tecnologico
Inizio e fine attivitànovembre 2021 – settembre 2022
(indicativi)
Posti disponibili (min-max)12-35
Requisiti/titoli di accessoTutte le classi di laurea ammesse.
Crediti formativi60 CFU
OrganizzazioneLezioni il venerdì (intera giornata) e sabato mattina.

70% frequenza obbligatoria.

296 ore didattica frontale
40 ore didattica a distanza
450 ore di stage e/o project work
Contributo iscrizioneMaster € 3.900,00

Prima rata: €2.430,00
Seconda rata: € 1.470,00

Ulteriori informazioni sono reperibili nell’avviso di selezione 21/22, visualizzabile sul sito UniPD, sez. Master.

Il Master rilascia all’interno del proprio programma fino a cinque attestati, a fronte di specifiche prove di esame già comprese nel percorso formativo:

  1. Titolo Accademico di Master post laurea, rilasciato dall’Università di Padova (60 CFU).
  2. Attestato per consulente e revisore ambientale EMAS per il settore Pubblica Amministrazione rilasciato dalla Scuola Nazionale EMAS di Padova, riconosciuta dal Comitato Ecoaudit -Ecolabel (con inserimento negli appositi registri, tenuti dall’ISPRA).
    La scuola EMAS ha l’obiettivo di creare figure professionali (auditor interni e consulenti) per assistere e supportare le Pubbliche Amministrazioni nel percorso per la Registrazione EMAS.
  3. Attestato di frequenza e superamento esame: Auditor/Lead Auditor Sistemi di Gestione Ambientale (UNI EN ISO 14001 e Regolamento EMAS).
  4. Attestato di frequenza e superamento esame: Auditor/Lead Auditor Sistemi di Gestione dell’Energia (UNI EN ISO 50001).
  5. Attestato di superamento esame formazione per Esperto in Gestione Energia EGE, preparatorio e utile all’ottenimento successivo della qualifica di EGE.

È previsto inoltre il rilascio di un open badge, attestazione digitale di conoscenze disciplinari, abilità personali (soft skills) e competenze tecniche acquisite.

Il Master rilascia inoltre 30 CFP (crediti formativi professionali) per ingegneri, in collaborazione con l’Ordine degli Ingegneri di Padova.


IDeE - Insegnare Diritto ed Economia

Presentazione

Il D.P.R. 14 febbraio 2016 n.19 ha profondamente riformato l’assetto dell’insegnamento delle materie giuridiche ed economiche nella scuola secondaria superiore (Classe A-46). In particolare, il provvedimento ha previsto il possesso obbligatorio di un numero rilevante di crediti specifici che i corsi di laurea in Giurisprudenza, Economia o Scienze Politiche di norma non offrono.

I singoli corsi del Master sono sviluppati tenendo conto dell’esigenza di acquisire i crediti formativi necessari e delle specificità professionali nel campo della didattica e dell’insegnamento.

Il Master, con la sua didattica esclusivamente online, si propone anche come una piattaforma di aggiornamento per docenti e professionisti nel campo delle discipline giuridiche ed economiche.

Tra i profili caratterizzanti del Master si evidenzia la natura interdisciplinare ed innovativa degli insegnamenti di Didattica di Educazione Civica e Didattica di Educazione Finanziaria.

Profili Professionali

Il Diploma di Master consente l’acquisizione di metodologie didattiche e competenze deontologiche per la docenza e la formazione nelle scuole superiori, negli ordini professionali e nelle aziende nell’ambito delle discipline giuridiche ed economico-aziendali.

Lo sbocco professionale principale è l’insegnamento del diritto e dell’economia nella scuola superiore, anche attraverso la preparazione al concorso e alla docenza per supplenza.

📌  La procedura di pre-iscrizione è vincolante per procedere all’iscrizione del Master/Corso.

I principali destinatari del Master sono i laureati magistrali in Giurisprudenza, in Economia o Scienze Politiche, o altro ambito giuridico-economico, che intendono accedere alla classe di concorso A-46 (Discipline giuridico-economiche) al fine di svolgere l’attività d’insegnamento nella scuola secondaria superiore.

Il corso completa tutti i crediti disciplinari necessari a questo scopo. Inoltre, il Master prevede la possibilità di acquisire tutti i 24 CFU obbligatori, di cui 12 qualificanti e disciplinari, per la formazione metodologica e didattica dell’insegnante di diritto ed economia.

Il Master è specificamente rivolto anche agli insegnanti in servizio, di qualunque disciplina, che intendono aggiornarsi oppure integrare la propria formazione permanente con competenze giuridiche ed economiche. Per questa finalità è prevista l’iscrizione ai corsi singoli nelle specifiche materie prescelte.

Il Master si propone anche ai professionisti di settore come attività di formazione continua e di aggiornamento.

Il Master è di durata annuale e conferisce 60 crediti didattici. È suddiviso in corsi di 36 ore per ognuno dei tre indirizzi: Metodologico, Giuridico ed Economico.

I tre indirizzi hanno una parte comune ed una parte differenziata per rispondere alle singole esigenze dei corsisti.

L’articolazione dei corsi e dei crediti è riportata nella tabella sottostante.

Le lezioni sono interamente on-line in modalità sincrona e si tengono di norma il venerdì pomeriggio e il sabato mattina. Il Master richiede una frequenza obbligatoria pari al 70% delle lezioni.

Il diploma di Master consente il rilascio da parte dell’Università degli Studi di Padova di un open badge, attestazione digitale su piattaforma blockchain di conoscenze disciplinari, abilità personali (soft skills) e competenze tecniche acquisite. Il titolo di Master dà anche diritto a punti aggiuntivi nelle graduatorie per le supplenze di Insegnamento.
Esempio di open badge del master su questa pagina https://bestr.it/badge/show/2076

Sono riconosciute le attività formative già svolte in ambito universitario di livello post lauream negli stessi settori disciplinari del Master fino a un massimo di 20 CFU e le esperienze professionali documentate fino a un massimo di 12 CFU. Tali riconoscimenti si possono cumulare fino a un massimo di 20 CFU per ciascuna carriera.

L’iscrizione ad un indirizzo comporta lo svolgimento delle attività didattiche in esso previste.

Non sono ammesse compensazioni di corsi fra i vari indirizzi.

I tre indirizzi sono così strutturati:

Percorso Metodologico

  • Didattica di Educazione Civica
  • Metodologia e Tecnologia della Didattica Giuridica
  • Deontologia e Responsabilità dell’insegnante
  • Didattica dell’educazione Economica e Aziendale I
  • Progettazione Didattica e approcci metodologici per l’insegnamento nella scuola secondaria
  • Psicologia dello Sviluppo e dell’educazione per l’insegnamento nella scuola secondaria
  • Didattica dell’educazione Finanziaria
  • Didattica della Storia e della Statistica Economica I

Percorso Economico

  • Didattica dell’Economia Politica
  • Didattica della Politica Economica
  • Didattica di Educazione Civica
  • Metodologia e Tecnologia della Didattica Giuridica
  • Didattica dell’Educazione Finanziaria
  • Didattica della Storia e della Statistica Economica I
  • Didattica della Storia e della Statistica Economica II
  • Didattica dell’educazione Economica e Aziendale I
  • Didattica dell’educazione Economica e Aziendale II

Percorso Giuridico

  • Didattica di Educazione Civica
  • Deontologia e responsabilità dell’insegnante
  • Metodologia e tecnologia della Didattica Giuridica
  • Didattica dell’educazione Economica e Aziendale I
  • Didattica dell’Educazione Finanziaria
  • Didattica della Storia e della Statistica Economica I
  • Didattica del Diritto Pubblico I
  • Didattica Del Diritto Pubblico II

Per coloro che desiderano completare la loro formazione economico-giuridica o necessitano di completare i crediti per l’insegnamento nella Classe di concorso A46 è possibile l’iscrizione ai corsi singoli. Tutti i corsi del Master IDeE che vengono attivati per l’a.a. 2021-2022 offrono questa opzione. I primi corsi inizieranno nella seconda metà di novembre. L’elenco completo, con l’orario dettagliato e i programmi da svolgere, sarà disponibile entro i primi di novembre.

L’iscrizione al corso singolo va perfezionata almeno 5 giorni prima della data dell’inizio effettivo del corso attraverso un’apposita domanda e richiede il versamento di un contributo di 222,50 euro (322,50 per il Corso Singolo Deontologia e responsabilità dell’insegnante). Va presentata una richiesta per ogni corso singolo secondo le modalità previste dall’Università di Padova nella pagina dedicata.

Ogni corso singolo vale di norma 6 CFU e sarà adeguatamente certificato. Gli iscritti potranno frequentare, all’interno dello stesso Master, insegnamenti singoli fino a un massimo di 20
CFU per anno accademico.

 

Requisiti d’accesso

Per l’iscrizione ai corsi singoli non sono previsti requisiti specifici. Possono iscriversi tutti coloro che abbiano un interesse ad acquisire una preparazione giuridico-economica. In particolare, i corsi singoli sono specificatamente indicati come attività di formazione e di aggiornamento per docenti e per professionisti, ma si propongono anche come strumento di formazione permanente per tutti gli interessati alle materie indicate.

Per i docenti di ogni ordine scolastico il corso singolo può valere come corso di aggiornamento valutabile dalle singole istituzioni scolastiche. Per la copertura del costo può essere utilizzata la carta del docente secondo le modalità reperibili nel sito dell’Università di Padova nella pagina dedicata.

S.S.D.Denominazione del corsoCrediti
Corsi comuni ai tre percorsi
IUS/20Didattica di Educazione Civica6
IUS/20Metodologia e tecnologia della didattica giuridica6
SECS-P/02Didattica dell’Educazione finanziaria6
S/03Didattica della Storia e della Statistica economica I6
SECS-P/07Didattica dell’Educazione economica e aziendale I6
Percorso metodologico
IUS/20Deontologia e responsabilità dell’insegnante10
M-PED/03Progettazione didattica e approcci metodologici per l’insegnamento nella scuola secondaria6
M-PSI/04Psicologia dello sviluppo e dell’educazione per l’insegnamento nella scuola secondaria6
Percorso economico
SECS-P/01Didattica dell’Economia politica4
SECS-P/02Didattica della Politica economica6
S/03Didattica della Storia e della Statistica economica II6
SECS-P/07Didattica dell’educazione economica e aziendale II6
Percorso giuridico
IUS/20Deontologia e responsabilità dell’insegnante10
IUS/09Didattica del Diritto Pubblico I6
IUS/09Didattica del Diritto Pubblico II6

I quattro corsi

  • Didattica di educazione civica
  • Metodologia e tecnologia della didattica giuridica
  • Progettazione didattica e approcci metodologici per l’insegnamento nella scuola
  • Psicologia dello sviluppo e dell’educazione per l’insegnamento nella scuola secondaria

costituiscono titolo per assolvere l’obbligo del 24 CFU in discipline antropo-psico-pedagogiche e in metodologie e tecnologie didattiche (D.Lgs. 13 aprile 2017 n. 59 e D.M. 10 agosto 2017 n. 616).

Ciclo di interventi di aggiornamento dedicato agli Istituti Scolastici Superiori ed agli Insegnanti per l’insegnamento dell’Educazione civica a cura dei docenti del Master

All’interno delle iniziative formative del Master sono previste delle attività specifiche dedicate all’aggiornamento e all’alta qualificazione del personale docente sui temi dell’Educazione civica, così come configurato dall’articolo 2 della legge 20 agosto 2019, n. 92.

A questo scopo, il Master propone per i mesi di settembre e ottobre 2021 un ciclo di quattro incontri volti ad approfondire gli aspetti epistemologici e metodologici dell’insegnamento dell’Educazione civica.

Gli incontri svilupperanno i seguenti temi:

  1. L’insegnamento dell’Educazione civica nel contesto della didattica per competenze(Letizia Mingardo, Ricercatrice dell’Università di Padova). Martedì 21 settembre 2021 – ore 16/18 – on line
  2. Educazione civica e cittadinanza digitale: verso una didattica performativa (Paolo Moro, Professore Ordinario dell’Università di Padova). Martedì 28 settembre 2021 – ore 16/18 – on line
  3. L’Educazione civica, finanziaria e le sfide della sostenibilità (prof. Mario Pomini, Professore Associato dell’Università di Padova). Martedì 5 ottobre 2021 – ore 16/18 – on line
  4. Educazione civica e diritti umani (Stefano Piazza, Dottore di Ricerca). Martedì 12 ottobre 2021 – ore 16/18 – on line

Gli incontri si terranno on-line attraverso la piattaforma zoom in modalità sincrona.
Non è previsto nessun contributo di iscrizione ma si richiede, per ragioni organizzative, una conferma di partecipazione da inviare al tutor del Master al seguente indirizzo: [email protected]. Gli iscritti alle conferenze riceveranno poi l’indirizzo zoom per il collegamento alle conferenze.

AreaFinanza Diritto Rapporti Internazionali
Inizio e fine attivitànovembre 2021 – settembre 2022 (indicativi)

Preiscrizione obbligatoria entro l’8 ottobre 2021.

Iscrizione definitiva entro la fine di ottobre 2021.

Il Bando del Master, con tutte le indicazioni operative, sarà pubblicato sul sito dell'Università di Padova entro la fine di giugno 2021
Posti disponibili (min-max)10-35
Requisiti/titoli di accessoLauree che consentano l’accesso alla classe di Concorso A046 – Discipline giuridico-economiche
Contributo iscrizioneMaster € 2.522,50

Prima rata: € 1.522,50

Seconda rata: € 1.000,00

Corso singolo: € 222,50

Corso singolo di Deontologia e responsabilità dell’insegnante (10 CFU) € 322,50.
Modalità di svolgimento e frequenzaDidattica esclusivamente online

Frequenza obbligatoria in modalità sincrona pari al 70%
Crediti formativi60 CFU
Percorso 24 CFU per l’insegnamento nella Scuola Secondaria SuperioreIMPORTANTE. I quattro corsi, Didattica di educazione civica - Metodologia e tecnologia della didattica giuridica - Progettazione didattica e approcci metodologici per l’insegnamento nella scuola - Psicologia dello sviluppo e dell’educazione per l’insegnamento nella scuola secondaria, costituiscono titolo per assolvere l’obbligo del 24 CFU in discipline antropo-psico-pedagogiche e in metodologie e tecnologie didattiche (D.Lgs. 13 aprile 2017 n. 59 e D.M. 10 agosto 2017 n. 616).
Ulteriori informazioni sono reperibili nell’avviso di selezione 21/22, visualizzabile sul sito UniPD, sez. Master.

MGI - Giurista Internazionale d'Impresa

La globalizzazione dei mercati, le innovazioni tecnologiche e il lungo periodo di recessione economica impongono alle imprese nuove sfide in termini di governance, strategie commerciali, gestione del personale, investimenti, sostegno finanziario e tutela del credito e dei propri asset, anche immateriali. Nuovi paradigmi di confronto accrescono oggi la sfera di competenza delle imprese e, di conseguenze, del giurista d’impresa: l’economia digitale e green, l’A.I. e l’organizzazione del lavoro dopo la pandemia.

Un’approfondita conoscenza del diritto europeo, oltre a quello nazionale, costituisce uno dei principali strumenti per gestire l’attività d’impresa assoggettata alle sfide del mercato globale. Non solo: il quadro giuridico che fa da sfondo alle attività produttive è oggetto di interpretazione e modifica continue ad opera dei legislatori nazionale e comunitario, circostanza che impone agli operatori di aggiornare in modo costante le proprie conoscenze.

Il Master in “Giurista internazionale d’impresa” è un utile e qualificato percorso altamente professionalizzante a disposizione delle figure aziendali e dei consulenti d’impresa che debbano affrontare problematiche giuridiche complesse e trasversali, per individuare le più efficienti strategie operative nel mercato internazionale.

Profili Professionali

Il Master fa acquisire la capacità di rilevare ed affrontare le problematiche di natura giuridico-legale dell’impresa ed individuarne le soluzioni con particolare riguardo al contesto internazionale in cui l’impresa opera.

Il master forma figure occupazionali quali il giurista d’impresa da inserire negli uffici legali delle società, il consulente giuridico d’impresa, l’avvocato con formazione specialistica in diritto internazionale e commerciale.

Aziende Partner

Sono partner del Master:

📌  La procedura di pre-iscrizione è vincolante per procedere all’iscrizione del Master/Corso.

Il Master mira a fornire le conoscenze specialistiche, di natura teorico-pratica, necessarie per operare come giurista nella realtà delle grandi e medie imprese e per affrontare i problemi derivanti dalla loro presenza nei mercati internazionali.

Sulla base delle recenti indicazioni di Ateneo, anche per il Master MGI è suggerita la didattica duale, sia in presenza che online, fino alla cessazione dello stato di emergenza.

Il percorso formativo approfondisce diversi settori disciplinari del diritto suddivisi in quattro principali aree tematiche:

Area Diritto Europeo e Internazionale

Si porrà particolare attenzione:

  • al diritto dei mercati e della concorrenza;
  • al diritto internazionale degli investimenti e del commercio internazionale;
  • al diritto della rete;
  • al diritto doganale.

Area Privatistica

I contenuti saranno focalizzati:

  • sulla contrattualistica europea e internazionale;
  • sul diritto dei trusts;
  • sulle riforme del lavoro digitale, il lavoro post-pandemia e il lavoro nelle crisi d’impresa;
  • sul diritto societario e la disciplina delle fusioni e acquisizioni;
  • sulla tutela della proprietà industriale.

Area Pubblicistica

Un particolare approfondimento:

  • del diritto tributario internazionale;
  • degli arbitrati interni ed internazionali;
  • del diritto pubblico dell’economia;
  • del diritto dei contratti degli appalti pubblici.

Inglese giuridico e informatica giuridica

Il Master prevede inoltre uno specifico modulo dedicato all’insegnamento dell’Inglese Giuridico e all’informatica giuridica.

Riconoscimento crediti pregressi:

Vengono riconosciuti un massimo di 20 CFU per frequenza pregressa presso: Scuole di Pratica Forense, Master (I e II livello), Dottorati, Corsi di Alta Formazione (certificati o patrocinati da enti di formazione preposti), Corsi Singoli e Scuole di Specializzazione in ambito giuridico o comunque affini al Master, previa valutazione da parte del Comitato Ordinatore.

Open Badge

E’ previsto inoltre il rilascio di un open badge, attestazione digitale di conoscenze disciplinari, abilità personali (soft skills) e competenze tecniche acquisite.
Esempio di open badge del master su questa pagina https://bestr.it/badge/show/2137

E’ prevista la frequenza dei seguenti corsi singoli:

  • Contrattualistica Internazionale e Diritto Europeo dei Contratti IUS/01 –
    gennaio – maggio 2021 | 422,50€
  • Diritto Doganale  IUS/15 – novembre 2021 – gennaio 2022 | 222,50€
  • Diritto dei Contratti Pubblici IUS/10 – febbraio – aprile 2022 | 222,50€
  • Informatica Giuridica per l’Azienda IUS/20 – aprile – maggio 2022 | 122,50€

AreaFinanza Diritto Rapporti Internazionali
Inizio e fine attivitànovembre 2021 – settembre 2022
(indicativo)

Le lezioni si terranno presso Palazzo San Leonardo - Riviera
Garibaldi, 13/e - 31100 Treviso
Posti disponibili (min-max)12-30
Requisiti/titoli di accessoLaurea specialistica/magistrale in Giurisprudenza, Scienze
dell’economia, Scienze della politica, Scienze economico-aziendali,
Ingegneria gestionale/informatica
Crediti formativi60 CFU
Organizzazione70% frequenza obbligatoria:

300 ore didattica
200 ore di stage (in alternativa project work)
Per i praticanti avvocati iscritti all’Ordine di Treviso la frequenza obbligatoria è di 126 ore
Per il conseguimento del diploma di Master è prevista una prova finale con discussione orale
Contributo iscrizioneMaster € 3.022,50

Prima rata: € 1.822,50

Seconda rata: € 1.200,00

Ulteriori informazioni sono reperibili nell’avviso di selezione 21/22, visualizzabile sul sito UniPD, sez. Master.

MIE - Politiche, progettazione e fondi europei

Il Master insegna a orientarsi nel sistema delle politiche e dei finanziamenti europei, con riferimento sia ai Fondi Strutturali e d’Investimento Europei (Fondi SIE) sia ai programmi gestiti direttamente dalla Commissione Europea.

All’analisi degli aspetti istituzionali e regolativi, il Master affianca l’insegnamento delle metodologie e delle tecniche dell’europrogettazione.

Il percorso formativo coniuga le dimensioni giuridica, storica, politica ed economica allo scopo di fornire ai partecipanti gli strumenti analitici e pratici per cogliere al meglio le opportunità offerte dall’UE, in particolare quelle finanziarie.

📌  La procedura di pre-iscrizione è vincolante per procedere all’iscrizione del Master/Corso.

Obiettivo

Il Master si propone di formare competenze tecniche e professionali che permettano di:

  • comprendere quali opportunità sono offerte dall’Unione Europea in termini di aiuti finanziari;
  • conoscere gli strumenti di europrogettazione necessari per la partecipazione ai bandi e la gestione dei progetti europei;
  • orientarsi nella normativa europea e nella sua applicazione a livello nazionale e locale;
  • identificare le priorità delle politiche pubbliche dell’UE.

Destinatari

Il Master è pensato per rispondere alle esigenze formative di quanti intendono qualificarsi professionalmente nell’ambito delle politiche e della progettazione europea. In particolare:

  • diplomati, studenti universitari e laureati che intendono avvicinarsi alla professione di europrogettista;
  • professionisti e amministratori pubblici (delle imprese, delle società di consulenza, delle associazioni di categoria, del terzo settore) che necessitano di acquisire o perfezionare conoscenze e competenze in ambito di progettazione europea.

1. Sistema politico e processi decisionali nell’UE

Assetti istituzionali e strumenti legislativi con un laboratorio di simulazione del processo decisionale in collaborazione con il Servizio Giuridico del Parlamento Europeo.

2. Europrogettazione

Sistema degli aiuti finanziari europei, strumenti di project design e project management. Focus sull’utilizzo della lingua inglese nella progettazione.

3. Politiche e finanziamenti

L’agenda politica e gli strumenti finanziari dell’UE in ambito di:

  • Innovazione per le Imprese: Laboratorio di progettazione in collaborazione con Unioncamere Veneto, Camera di Commercio di Padova e Eurosportello del Veneto;
  • Sviluppo Urbano Sostenibile: Laboratorio di progettazione in collaborazione con Comune di Padova e Sogesca;
  • Inclusione Sociale e Immigrazione: Laboratorio di progettazione in collaborazione con ASGI – Associazione per gli Studi Giuridici sull’Immigrazione.

Corso singolo Europrogettazione

63 ore di lezioni frontali/laboratori/esercitazioni/seminari/testimonianze erogate in modalità duale

162 ore di studio individuale

9 CFU (225 ore complessive)

gennaio-marzo 2022 (inizio lezioni: 14 gennaio 2022)

Finalità

Il corso si articola in quattro workshop che nel loro insieme permettono di affrontare le principali mansioni svolte dai project officers di una organizzazione che lavora con progetti europei. Ogni workshop si compone di due parti:

  • una parte introduttiva per la presentazione dei temi del workshop e dei relativi metodi e strumenti tecnico-organizzativi utilizzati in europrogettazione;
  • una parte pratica basata su casi di studio tratti da bandi europei, per l’applicazione dei metodi e strumenti trattati.

Obiettivi formativi

Il primo workshop è dedicato al reperimento delle informazioni sulle opportunità di finanziamento offerte dai programmi finanziari della UE e alla loro analisi. Dopo una introduzione sul concetto di progetto in europrogettazione e sul sistema dei fondi europei, i corsisti effettueranno un’esercitazione su un programma finanziario di proprio interesse e sulle relative calls for proposals.

Nel secondo workshop si affronterà la fase di identificazione delle idee progettuali. Saranno presentati i due principali metodi utilizzati in europrogettazione: il logical framework approach e la teoria del cambiamento. I partecipanti, organizzati in gruppi di lavoro, utilizzeranno questi strumenti per elaborare una proposta di progetto per la partecipazione ad un bando europeo, in un’area di proprio interesse.

Nel terzo workshop sarà affrontata la fase di sviluppo dell’idea progettuale e di compilazione della proposta completa di progetto. L’esercitazione pratica verterà sull’elaborazione dei work packages, del cronogramma e del piano finanziario del progetto.

L’ultimo workshop è dedicato alla gestione dei progetti europei. Saranno affrontati i principali compiti svolti dal project coordinator, dal financial officer e dal communication officer del progetto. L’esercitazione verterà nell’elaborazione di un vademecum amministrativo di un progetto europeo.

Argomenti trattati

  • Sistema degli aiuti finanziari dell’UE
  • Tecniche e strumenti metodologici di project design e project management
  • Lingua inglese per la comprensione della terminologia dei bandi e per la comunicazione nelle varie fasi progettuali

Oltre alla frequenza delle lezioni frontali, la partecipazione al corso prevede l’elaborazione, sotto la guida dei docenti, di un progetto basato su un bando europeo effettivamente aperto

Metodologie

Le lezioni frontali si alterneranno con seminari di approfondimento condotti da esperti.

Attraverso una serie di laboratori tematici i corsisti potranno sperimentare l’applicazione concreta delle conoscenze acquisite, simulando l’ideazione, lo sviluppo e la gestione di progetti europei.

Sono previste lezioni a distanza supportate da appositi strumenti di e-learning.

Stage / Project work

È previsto uno stage professionalizzante di 200 ore presso enti, società di consulenza o altre organizzazioni che collaborano col Master.

In alternativa allo stage è prevista l’elaborazione di un project work da concordare con la direzione del corso.

E’ previsto il rilascio di un open badge, attestazione digitale di conoscenze disciplinari, abilità personali (soft skills) e competenze tecniche acquisite.

Il Master e il corso singolo sono inseriti nel catalogo dell’offerta formativa per la Formazione Continua degli Organismi Indipendenti di Valutazione (OIV).

AreaFinanza Diritto Rapporti Internazionali
Inizio e fine attivitànovembre 2021 – settembre 2022
(indicativi)

Lezioni presso il Dipartimento di Scienze Politiche, Giuridiche e
Studi Internazionali, via del Santo, 28, 35123 Padova
Posti disponibili (min-max)10-25
Requisiti/titoli di accessoMaster: tutte le classi di laurea ammesse

Corso singolo: diploma superiore
Crediti formativi60 CFU
Organizzazione70% frequenza obbligatoria:

245 ore di lezione
70 ore di seminari
200 ore di stage o project work
Contributo iscrizioneMaster € 3.022,50

Prima rata: €1.822,50

Seconda rata: € 1.200,00

Corso singolo € 722,50

max 10 iscritti

Ulteriori informazioni sono reperibili nell’avviso di selezione 21/22, visualizzabile sul sito UniPD, sez. Master.

MOIM - Open Innovation Management: processi, prodotti e modelli di business

Il Master

“Pensare è facile, agire è difficile, e mettere i propri pensieri in pratica è la cosa più difficile del mondo.” Goethe.

Il Master intende fornire ai partecipanti le competenze per gestire processi di Open Innovation all’interno di imprese, enti pubblici o privati, secondo un modello didattico fortemente improntato alla multidisciplinarietà, partendo dall’idea fino alla realizzazione di un progetto imprenditoriale di startup o (re)startup d’impresa. Particolare attenzione verrà posta all’avvio di tali processi in parallelo a percorsi di trasformazione digitale di imprese, enti pubblici o privati e alla progettazione e innovazione di processi e prodotti in un’ottica di sostenibilità ambientale e sociale.

Il Master del Fare

Il Master MOIM nasce dalla lunga tradizione di generazione di Innovazione dell’Università di Padova, che vanta numerosi riconoscimenti ed è in prima linea nell’avviare processi di Technology Transfer e nelle attività legate alla Terza Missione.

Il framework teorico

Il framework teorico di Open Innovation alla base del percorso di formazione prevede di attingere come fonti di innovazione ad elementi di innovazione tecnologica, innovazione strategica, ricerche nei settori culturali di: arte, design, letteratura, sociologia, trend di mercato, oltre all’applicazione di metodologie di Technology Transfer, Knowledge Transfer e Design Thinking.

Sbocchi Occupazionali

Il Master MOIM consente di acquisire competenze per poter svolgere diversi ruoli-chiave all’interno di imprese ed istituti privati, aziende ed enti pubblici e istituzioni non profit, oppure come consulenti esterni, quali ad esempio:

  • responsabile ufficio ricerca e sviluppo;
  • responsabile processi di trasformazione digitale;
  • open innovation manager;
  • responsabile innovazione strategia d’impresa;
  • responsabile communication & marketing development;
  • responsabile business development;
  • amministratore delegato o top manager con una forte propensione all’innovazione e attenzione alla sostenibilità.

📌  La procedura di pre-iscrizione è vincolante per procedere all’iscrizione del Master/Corso.

Open Day Master – 8 luglio 2022

Qual è l’habitat dell’innovazione in cui lavori? Quanto il network di contatti che hai influenza la tua capacità di FARE innovazione?

L’elemento fondamentale per coltivare idee innovative è la cura nella creazione e gestione di un ambiente favorevole al dialogo, aperto ai nuovi punti di vista e alla sperimentazione.
Ma il vero salto di qualità in questo senso è apprendere le competenze per disegnare e implementare processi di Innovazione Aperta o Open Innovation.

Se desideri saperne di più, partecipa venerdì 8 luglio alle ore 16:00 all’Open Day del Master in Open Innovation Management (MOIM) dell’Università degli Studi di Padova!

Avrai l’opportunità di conoscere alcuni protagonisti di eccellenza che hanno realizzato progetti di Open Innovation e conoscere le opportunità di formazione offerte dal Master MOIM.

La partecipazione è gratuita, previa iscrizione e fino ad esaurimento posti.

 

OPEN INNOVATION – EVENTO DI NETWORKING
venerdì 8 luglio 2022 dalle 16:00 alle 18:00
presso SMACT Competence Center – Fiera Padova – Via Niccolò Tommaseo 59, Padova
Info, programma e iscrizioni: https://MOIMopenday22.eventbrite.com/?aff=social

Open Innovation o Innovazione Aperta è una strategia che si contrappone al modello dell’Innovazione Chiusa guidata dalla divisione R&D di imprese o enti. L’Open Innovation allarga il campo delle fonti di innovazione, attingendo a risorse sia interne che esterne, oltrepassando i confini organizzativi e includendo nel Processo di Innovazione una rete fatta di partner, clienti, Opinion Leader, fornitori, Università, Incubatori

Nel mettere in pratica l’Open Innovation è fondamentale evitare due rischi ricorrenti:

– il “Teatrino dell’Innovazione”, ovvero quando un’azienda o un ente predispone una strategia di Trasformazione Digitale ma senza supportarla con un budget sufficiente;

– il “Salto nel Buio”, ovvero quando un’azienda o un ente attinge ad un budget allocato senza verificare di possedere al suo interno, o tramite la sua rete, le competenze necessarie ad applicare la giusta strategia di innovazione e a sviluppare una cultura organizzativa adeguata.

Gli step per avviare un processo di Open Innovation sono:
1. trovare idee innovative e potenziali partner;
2. favorire la creazione al proprio interno di una cultura dell’innovazione e una attitudine all’imprenditorialità;
3. acquisire competenze strategiche per avviare processi di Trasformazione Digitale e di Sostenibilità – le cosiddette Trasformazioni Verde e Blu;
4. avviare concretamente processi di Open Innovation;
5. padroneggiare pienamente i processi di Open Innovation ed essere in grado di lanciare iniziative di Corporate VC e Corporate Acelerator.

Questo percorso formativo si rivolge a professionisti, imprenditori e amministratori delegati che ricoprono ruoli di responsabilità nelle aree di: Governance, Direzione, Progettazione, Strategia, ICT, Logistica, Comunicazione e Marketing, Innovazione e Sviluppo, Sostenibilità e Corporate Social Responsibility, all’interno di imprese ed istituti privati, aziende ed enti pubblici, istituzioni non profit, oppure che lavorano come consulenti esterni, oltre a giovani neolaureati che intendono inserirsi in questi settori di impiego.

Requisiti di accesso

Laurea triennale di qualsiasi classe.
Nel colloquio di selezione verrà data preferenza all’esperienza maturata nel settore del Technology Transfer e/o nella gestione di attività imprenditoriali.

Contenuti Formativi

Il Master MOIM vuole fornire una formazione a 360° sui temi dell’Innovazione, mettendo insieme professionisti, imprenditori, docenti e ricercatori e fornendo lezioni sui seguenti argomenti:
– management;
– scienza, tecnologia (in particolare tecnologie emergenti) e sostenibilità;
– marketing e comunicazione;
– network building and maintenance;
– design e arte;
– design thinking;
– legal aspects;
– funding;
– europrogettazione.

Metodologie Didattiche

Durante le lezioni gli insight teorici verranno intervallati da esercitazioni applicative, project work e conversazioni digitali con testimonial di alto profilo, che gli studenti potranno sperimentare in presenza o attraverso le piattaforme di e-learning dell’Università di Padova, in conformità alle normative anti-COVID.

Organizzazione

Il Master prevede il 70% di frequenza obbligatoria.

Il Master è pensato per essere seguito in modo agevole anche da professionisti che lavorano.
Le lezioni si terranno con frequenza indicativa di 2 weekend al mese, in modalità duale sincrona e asincrona e con metodologie innovative come ad esempio alcune lezioni in Flipped Classroom.
Le registrazioni delle lezioni saranno disponibili per gli iscritti sulla piattaforma digitale del corso.

Open Innovation: Genesi, Strumenti di Gestione, Processi / 12/11/2021 – 13/11/2021

Open Innovation: Modelli di Business / 14/01/2022 – 15/01/2022

Economia Circolare
come Strumento di Creazione di Valore e di Innovazione
/ 28/01/2022 – 29/01/2022

Innovazione e Società / 25/02/2022 – 26/02/2022

Progettazione Avanzata,
Progetti Collaborativi e di Open Innovation in Horizon Europe / 11/03/2022 – 12/03/2022

La Cultura dell’Innovazione / 09/09/2022 – 10/09/2022

*** Le date di inizio e chiusura dei corsi singoli sono da considerarsi indicative.

In partnership con CUOA Business School verranno organizzati all’interno del Master alcuni seminari, aperti anche a iscrizioni esterne, sulle tematiche trattate nel percorso.

AreaInnovazione Scientifica e Trasferimento Tecnologico
Inizio e fine attivitànovembre 2021 – settembre 2022 (indicativi)
Posti disponibili (min-max)15-40
Requisiti/titoli di accessoSono ammesse tutte le classi di laurea
Crediti formativi60 CFU
Organizzazione70% frequenza obbligatoria.

Le lezioni si terranno con frequenza indicativa di 2 weekend al mese, in modalità duale sincrona e asincrona e con metodologie innovative come ad esempio alcune lezioni in Flipped Classroom.

Le registrazioni delle lezioni saranno disponibili per gli iscritti sulla piattaforma digitale del corso.

Project work e prova finale.
Contributo iscrizioneMaster € 6.022,50

Prima rata: € 3.622,50

Seconda rata: € 2.400,00

Ulteriori informazioni sono reperibili nell’avviso di selezione 21/22, visualizzabile sul sito UniPD, sez. Master.

MSLS - Manager dello Sviluppo Locale Sostenibile

Finalità

Il Master ha lo scopo di sviluppare e rafforzare le competenze applicative multidisciplinari dei partecipanti al fine di renderli in grado di operare consapevolmente e proattivamente all’interno della complessità dei processi di sviluppo sostenibile del territorio e dell’innovazione sociale.
Il percorso formativo proposto consente di sviluppare le competenze di management di rete e design progettuale con riguardo alla sostenibilità dello sviluppo, alla responsabilità sociale di territorio e alle reti di governance tra attori pubblici, privati e del Terzo Settore.

Profilo professionale

Il Master forma la figura professionale dell’animatore e manager delle reti per lo sviluppo locale sostenibile che può operare presso organizzazioni pubbliche e private coinvolte nella produzione di beni collettivi per lo sviluppo territoriale: Regioni, Province, Comuni, Aziende Sanitarie Locali, Public Utilities, Camere di Commercio, Gruppi d’Azione Locale, Organizzazioni per la Gestione delle Destinazioni turistiche, Associazioni di categoria, sindacati e Organismi del Terzo Settore.

Il profilo professionale è dotato delle competenze specifiche di project design collaborativo e management di progetto per politiche integrate di sviluppo e la capacità di promuovere forme di resilienza e innovazione sociale correlate, dall’economia circolare, al turismo sostenibile, alla rigenerazione urbana e al secondo welfare.

📌  La procedura di pre-iscrizione è vincolante per procedere all’iscrizione del Master/Corso.

Modalità didattica

La didattica per l’anno accademico 2020/21 sarà erogata in modalità blended e duale (on line su piattaforma Zoom e in presenza). Tale modalità permetterà di ottimizzare i tempi e i modi della formazione continua, utilizzando le opportunità offerte dalle nuove tecnologie per la formazione a distanza, in modalità sincrona e asincrona.
Sarà favorita l’iscrizione di corsisti anche fuori sede che potranno seguire l’attività didattica a distanza, sia per corsi singoli sia per l’intero percorso del Master MSLS.
Verrà valorizzato il lavoro cooperativo di gruppo e l’attitudine alla coprogettazione e al gioco di squadra grazie a un modulo dedicato al team building.

Il Master MSLS prevede per l’a.a. 2021/2022 n. 10 corsi singoli.

Possono iscriversi ai Corsi singoli sia coloro che sono in possesso del titolo di studio richiesto per l’accesso al Master, sia coloro che non ne sono in possesso. A tutti i partecipanti ai corsi singoli verrà rilasciato, su richiesta al Servizio Post Lauream, un certificato di frequenza. I corrispettivi CFU verranno riconosciuti solo a chi è in possesso della laurea almeno triennale. È possibile frequentare nello stesso anno accademico corsi singoli dello stesso Master fino a un massimo di 20 CFU.

Di seguito l’elenco e la presentazione video dei corsi singoli:

PeriodoOre e CFU
Governance dello sviluppo locale sostenibile e responsabilità sociale di territorio28 ore / 4 CFU
Project design collaborativo21 ore / 3 CFU
Management di progetto23 ore / 3 CFU
Management di reti pubbliche e private21 ore / 3 CFU
Management delle reti per lo sviluppo28 ore / 4 CFU
Politiche integrate del turismo sostenibile28 ore / 4 CFU
Comunità resilienti al rischio idrogeologico42 ore / 6 CFU
Rigenerazione urbana e territoriale28 ore / 4 CFU
Welfare generativo e innovazione sociale28 ore / 4 CFU
Economia circolare21 ore / 3 CFU

Mappa del percorso formativo

Stage / Project work

È previsto uno stage personalizzato di 250 ore (10 CFU) o, in alternativa, un project work con un progetto formativo specifico, concordato con il Direttore del Master, collegabile al tema di ricerca del Laboratorio e all’elaborato finale.
Lo stage, pensato soprattutto per i neolaureati in cerca di occupazione, verrà svolto in stretta collaborazione con l’Ufficio Stage e Career Service dell’Università di Padova presso enti convenzionati con l’Ateneo, con la supervisione di un tutor aziendale e di un tutor universitario, e costituirà una importante occasione di formazione sul campo, volta a formare gli aspetti pratici del saper fare.
Il project work è pensato invece per chi ha già una occupazione e intende specializzarsi in uno specifico ambito progettuale; verrà collegato al tema del Laboratorio “Facilitare processi partecipativi”.

Governance dello sviluppo locale sostenibile e responsabilità sociale di territorio
Patrizia Messina (Università di Padova)

Project design collaborativo
Lorenzo Liguoro (SHERPA srl, spin-off dell’Università di Padova)

Management di progetto
Luisa Artuso (SHERPA srl, spin-off dell’Università di Padova)

Management di reti pubbliche e private
Mauro Salvato

Management delle reti per lo sviluppo
Luciano Gallo (Novia srl)

Politiche integrate del turismo sostenibile
Stefan Marchioro (Università di Padova)

Comunità resilienti al rischio idrogeologico
Vincenzo D’Agostino (Università di Padova)

Rigenerazione urbana e territoriale
Michelangelo Savino (Università di Padova)

Welfare generativo e innovazione sociale
Giulio Mattiazzi (SHERPA srl, spin-off dell’Università di Padova)

Economia circolare
Eleonora Di Maria (Università di Padova)

Laboratorio Dire & Fare per lo Sviluppo Locale
Coordinamento di:
Andrea Marella (SHERPA srl, spin-off dell’Università di Padova)

Stage e project work

Coordinamento di:
Lorenza Perini (Università di Padova)

Sono previste inoltre docenze interne ed esterne all’Università di Padova e testimonianze di attori strategici dello sviluppo del territorio.

La conclusione delle lezioni coinciderà con la M.A.S.TER SCHOOL (XVIII edizione), realizzata con la collaborazione di SHERPA Srl, spin-off dell’Università di Padova, e l’Associazione SMART – Studiosi, Manager e Animatori di Reti e Territori.

Il Laboratorio Dire & Fare per lo Sviluppo Locale “Facilitare processi partecipativi” prevede un accompagnamento metodologico nell’utilizzo del software MOSAIC-Design Your Decision, strumento di collaborative design finalizzato alla strutturazione e digitalizzazione di processi partecipativi pubblici e privati. Al Laboratorio verranno collegati i project work.

Il corso singolo “Management di progetto” darà accesso all’esame per la certificazione del Certified Associate in Project Management (CAPM)® particolarmente indicata per diplomati o laureati che ancora non possono dimostrare molta esperienza nella gestione diretta di progetti e che, con l’accesso all’esame di qualifica, vogliono intraprendere un percorso professionale specifico.

È previsto il rilascio di un open badge, attestazione digitale di conoscenze disciplinari, abilità personali (soft skills) e competenze tecniche acquisite.

AreaSalute, ambiente e territorio
Inizio e fine attivitànovembre 2021 – settembre 2022
(indicativo)
Posti disponibili (min-max)10-30
Requisiti/titoli di accessoLaurea vecchio ordinamento, Diploma universitario, Laurea triennale, Laurea specialistica/magistrale
Crediti formativi60 CFU
Organizzazione70% (obbligatoria)

308 ore di lezione (frontale/distanza)

250 ore di stage o project work

Ven. (9:00 - 13:00 e 14:00 - 16:00) - Sab. (9:00 - 13:00)

18 ore online Giov (14:30 - 17.30)
Contributo iscrizioneMaster € 2.900,00 (+ € 22,50 assicurazione)

Prima rata: €1.762,50

Seconda rata: € 1.160,00

Corso singolo € 422,50

Per il corso: “Comunità resilienti al rischio idrogeologico” € 522,50

Ulteriori informazioni sono reperibili nell’avviso di selezione 21/22, visualizzabile sul sito UniPD, sez. Master.

PEDS - Pediatria Specialistica ad Indirizzi

Il Master è rivolto a Medici, preferenzialmente specialisti in Pediatria, con l’obiettivo di rafforzare conoscenze e competenze in ambiti specifici della Pediatria e di favorire così l’acquisizione di profili “super-specialistici” nelle seguenti discipline:

  • Gastroenterologia ed Epatologia Pediatrica
  • Nefrologia Pediatrica
  • Neurologia ed Epilettologia Pediatrica
  • Onco-Ematologia Pediatrica
  • Pediatria d’Urgenza
  • Pneumologia e Allergologia pediatrica
  • Reumatologia Pediatrica.

La formazione sarà basata su una consistente attività clinica, con coinvolgimento attivo nei reparti specialistici del Dipartimento Salute Donna e Bambino dell’Azienda Ospedaliera-Università di Padova, unita ad una didattica interattiva comprensiva di discussione di casi clinici, in presenza e/o con utilizzo delle moderne tecnologie.

I professionisti così formati saranno prevalentemente destinati a sbocchi professionali in Centri di secondo o terzo livello e/o potranno essere parte di reti assistenziali e di ricerca in collaborazione con i Centri di terzo livello

📌  La procedura di pre-iscrizione è vincolante per procedere all’iscrizione del Master/Corso.

Gastroenterologia ed Epatologia Pediatrica

L’indirizzo forma specialisti esperti nella diagnosi e cura di bambini e adolescenti affetti da patologie gastroenterologiche ed epatologiche acute e croniche. Il Master approfondisce le conoscenze/competenze del Pediatra attraverso una formazione basata sull’attività clinica con coinvolgimento attivo negli ambulatori specialistici del Dipartimento Salute Donna e Bambino dedicati alla Gastroenterologia ed Epatologia Pediatrica, e nell’attività di reparto con discussione dei casi clinici.

Nefrologia Pediatrica

L’indirizzo si propone di formare specialisti in Pediatria nella diagnosi e cura di bambini e adolescenti affetti da patologie nefro-urologiche acute e croniche. Il Master approfondisce le conoscenze/competenze del Pediatra attraverso una formazione basata su attività clinica con coinvolgimento attivo negli ambulatori specialistici del Dipartimento Salute Donna e Bambino dedicati alla Nefrologia Pediatrica e su didattica interattiva EBM.

Neurologia ed Epilettologia Pediatrica

L’indirizzo è disegnato per formare professionisti medici dotati di conoscenze e competenze, capaci di garantire un’alta qualità nell’assistenza ai bambini con i più comuni problemi neurologici acuti e cronici e/o con epilessia, oltre che di assicurare capacità organizzative e di aggiornamento continuo nei servizi dedicati alla Neurologia e all’Epilettologia Pediatrica. Il Master approfondisce le conoscenze/competenze attraverso una formazione basata su una didattica EBM interattiva, ma soprattutto su un coinvolgimento attivo nelle attività cliniche assistenziali erogate – in regime di degenza, di DH, di ambulatorio e di consulenza – all’interno del Dipartimento Salute Donna e Bambino, da parte dell’equipe dedicata alla Neurologia e Neurofisiologia Pediatrica.

Oncoematologia Pediatrica

L’indirizzo si svolgerà presso il Centro di Oncoematologia Pediatrica del Dipartimento Salute Donna e Bambino e si propone di formare specialisti in Pediatria esperti nella diagnosi e cura di bambini e adolescenti affetti da patologie di tipo oncologico ed
ematologico. Il corso fornirà una preparazione mediante una didattica specifica e il coinvolgimento nell’attività clinica che si svolgerà presso il Reparto e gli ambulatori del Day Hospital dedicati, uno per ogni macroarea: a) Ematologia benigna e immunodeficienze, b) Oncoematologia, c) Oncologia, d) Trapianto di midollo. Il corsista dovrà inoltre partecipare in forma attiva alle riunioni multidisciplinari e avrà la possibilità di frequentare il laboratorio.

Pediatria d’Urgenza

L’indirizzo è disegnato per formare professionisti medici dotati di conoscenze e competenze nel campo della Pediatria d’Urgenza, atte a garantire un’alta qualità nell’assistenza ai bambini con problemi acuti e/o critici per la sopravvivenza, di carattere medico, chirurgico, traumatologico, tossicologico, oltre che garantire capacità organizzative e di aggiornamento continuo nei servizi dedicati all’Urgenza-Emergenza Pediatrica. Il Master approfondisce conoscenze e competenze attraverso un coinvolgimento attivo nelle attività cliniche nei reparti specialistici del Dipartimento Salute Donna e Bambino dedicati all’Urgenza Emergenza Pediatrica (Pronto Soccorso Pediatrico e Terapia Intensiva Pediatrica), unito ad una didattica interattiva basata su discussione di casi e partecipazione a scenari di simulazione e a laboratori di skill lab procedurale.

Pneumologia ed Allergologia Pediatrica

L’indirizzo si propone di formare specialisti in Pediatria nella diagnosi e cura di bambini e adolescenti affetti da patologie respiratorie acute e croniche, e da patologie allergiche. Esso è inoltre disegnato per fornire attitudine all’aggiornamento continuo in Pneumo-Allergologia Pediatrica e capacità organizzative nei servizi dedicati a questa branca della Pediatria. Il Master approfondisce le conoscenze/competenze del Pediatra attraverso una formazione basata su attività clinica con coinvolgimento attivo negli ambulatori specialistici del Dipartimento Salute Donna e Bambino dedicati alla Pneumologia e Allergologia Pediatrica, e su didattica interattiva EBM.

Reumatologia Pediatrica

L’indirizzo si propone di formare medici pediatri dotati di conoscenze e competenze nell’ambito della Reumatologia Pediatrica, in grado di garantire un’alta qualità di assistenza a bambini e adolescenti con un’ampia gamma di patologie muscoloscheletriche e malattie infiammatorie acute e croniche, articolari e multisistemiche. Il Master valorizza l’approccio clinico e multidisciplinare, introduce alle più avanzate terapie farmacologiche di ambito reumatologico e garantisce esperienza nelle più comuni procedure diagnostico-terapeutiche. Questo attraverso una formazione basata su attività clinica con coinvolgimento attivo negli ambulatori specialistici del Dipartimento Salute Donna e Bambino dedicati alla Reumatologia Pediatrica e su didattica interattiva.

Per maggiori dettagli e per l’indicazione degli sbocchi occupazionali di ogni indirizzo si invita a consultare la brochure.

L’impegno previsto sarà corrispondente a una settimana al mese per 10 mesi, con frequenza modulabile per i singoli corsisti.

Oltre alla partecipazione all’attività clinica di stage e alla didattica in aula, è prevista la realizzazione di un project work il cui prodotto finale sarà l’elaborazione della tesi.

Il Master si concluderà con la discussione in aula dell’elaborato e la formalizzazione di un giudizio finale.

AreaSalute, ambiente e territorio
Inizio e fine attivitànovembre 2021 – settembre 2022 (indicativi)

Lezioni presso il Dipartimento SDB, via Giustiniani 3, Padova
Posti disponibili (min-max)5-16
Requisiti/titoli di accessoLaurea in medicina

Abilitazione all’esercizio della professione medica

Requisito preferenziale: Diploma di Specializzazione in Pediatria
Crediti formativi60 CFU
Frequenza80% minimo
Contributo iscrizioneMaster € 2.5242,50

Prima rata € 1.524,50

Seconda rata € 1.000,00

Ulteriori informazioni sono reperibili nell’avviso di selezione 21/22, visualizzabile sul sito UniPD, sez. Master.
SelezioniGiovedì 14 ottobre 2021, dalle ore 9.30 in presenza presso l'aula P56, II piano Clinica Pediatrica, via Giustiniani, n. 3, Padova oppure via piattaforma Zoom (dietro richiesta motivata).

È previsto il rilascio di un open badge, attestazione digitale di conoscenze disciplinari, abilità personali (soft skills) e competenze tecniche acquisite.


PISIA - Innovazione, progettazione e valutazione delle politiche e dei servizi

Finalità: accelerare l’innovazione

Nella strategia di ripresa post pandemica, è fondamentale che le persone e le professionalità presenti nel settore pubblico siano in grado di svilupparsi e crescere per affrontare con determinazione le prossime sfide legate al Piano di Ripresa e Resilienza e che tale processo sia sostenuto da iniziative formative mirate.
Il middle-management sarà acceleratore dell’innovazione pubblica, vero snodo cruciale affinché le iniziative di modernizzazione e digitalizzazione abbiano successo.
Il Master, accreditato dal Dipartimento della Funzione Pubblica, si rivolge a operatori del settore pubblico e privato, anche neolaureati e intende favorire:

  • La riflessione sui temi dei beni pubblici, sulla capacità di governance dell’innovazione per la creazione di valore pubblico attraverso politiche, servizi e digitalizzazione.
  • Lo sviluppo del capitale umano, delle soft skills e delle professionalità all’interno delle istituzioni e delle organizzazioni per favorire l’attivazione e l’accelerazione dell’innovazione attraverso approcci innovativi alla progettazione, gestione e valutazione delle politiche e dei servizi.
  • L’apprendimento di tecniche e pratiche di valutazione dell’impatto sociale delle politiche e dei servizi pubblici e privati, attraverso metodologie, strumenti e tecniche che favoriscono culture e prassi evidence based – Social impact assessment framework (SIAF).

Progetto europeo Erasmus+ “Nudge My Tour”

Il Master PISIA è partner nel progetto europeo Erasmus+ “Nudge My Tour” per l’applicazione del Nudge alle politiche per il turismo sostenibile post COVID.
“Nudge My Tour” è il primo progetto europeo in assoluto a combinare scienza comportamentale applicata e turismo.
Il progetto consentirà di aumentare le capacità dei professionisti della pianificazione/gestione del turismo e degli studenti universitari sull’applicazione di misure basate sul comportamento e azioni basate su Nudge alla gestione dei flussi turistici e alla prevenzione di comportamenti insostenibili in un sito turistico.

Profili professionali

L’obiettivo del percorso formativo è quello di arricchire i partecipanti di nuove competenze e soft skills qualificandoli come policy advisor, policy designer, policy evaluator e analista di banche dati testuali.

📌  La procedura di pre-iscrizione è vincolante per procedere all’iscrizione del Master/Corso.

ll Master offre un ambiente multidisciplinare che facilita il confronto e l’integrazione tra approcci, lo scambio di idee ed esperienze professionali provenienti da ambiti istituzionali e territoriali differenti. La missione è quella di potenziare soft skills, formare idee e tecniche innovative di progettazione e valutazione orientate alla sostenibilità.

In tale contesto i corsisti apprendono anche le tecniche di coinvolgimento, motivazione e cooperazione tra attori per la promozione dell’innovazione sostenibile, di politiche di miglioramento della governance democratica secondo l’approccio di Agenda 2030.

Agenda 2030 – The Global Goals

Specifica attenzione è dedicata alle politiche locali, regionali e nazionali nell’ambito di Agenda 2030, ai servizi di pubblica utilità e all’impatto delle nuove tecnologie sul rinnovamento delle organizzazioni, agli strumenti e approcci innovativi che favoriscono partnership tra cittadini, istituzioni PPP (public, private, people).

I temi dello sviluppo sostenibile saranno declinati e adattati al contesto dell’emergenza e post emergenza COVID-19. Ampia attenzione è dedicata ai temi della sostenibilità, delle agende digitali (Europea, nazionale e regionale), all’uso dei big data e alla tutela dei dati personali, alle smart cities, all’innovazione organizzativa e alla qualità dei servizi ai cittadini.

Teorie del cambiamento, leadership strategica, comunicazione, Public, Private People Partenership (PPPP)

  • Teorie dell’innovazione e della produzione di valore pubblico
  • Processi decisionali e innovazione
  • Smart e Soft Work nel Lavoro Pubblico e Privato
  • Tecniche di Nudge per migliorare l’efficacia delle politiche e dei servizi
  • Strategie e tecniche di HR assessment e d’innovazione organizzative
  • Social Media e Comunicazione Pubblica

Transizione al digitale (Agende digitali)

  • valori, strategie e strumenti dell’innovazione sostenibile alla luce delle nuove tecnologie.
  • Tecnologia dell’informazione e innovazione dei servizi
  • Big e Open Data, interdipendenze, integrazione e regolazione
  • Diritto alla Privacy: Big Data e organizzazione
  • Processi cognitivi e costruzione di ecosistemi di innovazione
  • Machine learning e applicazioni al settore pubblico

Valutazione dell’impatto delle politiche, delle performance e della qualità dei servizi

  • Analisi d’impatto sociale e valutazione partecipata
  • Rischio e valutazione degli investimenti – Integrazione e valutazione dei servizi socio-sanitari
  • Soddisfazione e tutela degli utenti e dei consumatori
  • Comunicazione e valutazione del cambiamento: analisi testuale
  • Analisi costi / benefici degli interventi pubblici
  • Misurazione della qualità delle interazioni tra PA imprese

Sono previsti due workshop internazionali su temi attinenti il percorso di studi.

Corsi singoli

  • Nudging e politiche pubbliche / 21 ore / 3 CFU / gennaio 2022
  • Valorizzazione banche dati testuali per l’innovazione di politiche e servizi / 21 ore / 3 CFU / febbraio 2022
  • Valutazione delle politiche e delle performance Agenda 2030; Analisi di Impatto sociale e valutazione partecipata / 35 ore / 5 CFU / marzo 2022
  • Analisi integrata costi e benefici per la sostenibilità di policy / 28 ore / 4 CFU / maggio 2022
  • Sistemi di valutazione del personale e promozione delle risorse umane / 14 ore / 2 CFU / marzo 2022

Il Master e il corso singolo Valutazione delle politiche e delle performance Agenda 2030; Analisi di Impatto sociale e valutazione partecipata sono inseriti nel catalogo dell’offerta formativa per la Formazione Continua degli Organismi Indipendenti di Valutazione (OIV).

Il Master PISIA è partner nel progetto europeo Erasmus+ “Nudge My Tour” per l’applicazione del Nudge alle politiche per il turismo sostenibile post COVID.
“Nudge My Tour” è il primo progetto europeo in assoluto a combinare scienza comportamentale applicata e turismo.
Il progetto consentirà di aumentare le capacità dei professionisti della pianificazione/gestione del turismo e degli studenti universitari sull’applicazione di misure basate sul comportamento e azioni basate su Nudge alla gestione dei flussi turistici e alla prevenzione di comportamenti insostenibili in un sito turistico.

Destinatari

  • Studenti che abbiano conseguito la laurea magistrale o titolo di dottorato ed equipollenti;
  • Amministratori pubblici;
  • Manager delle regioni, delle amministrazioni locali e decentrate dello stato e di public utilities;
  • Manager di organizzazioni degli interessi e di associazioni non profit;
  • Esperti, responsabili della qualità e di tutela del consumatore presso Associazioni, Enti, e aziende pubbliche e private;
  • Esperti di risk analysis e valutazione impatto investimenti pubblici e privati;
  • Esperti di valutazione delle politiche e dei servizi ad alta tecnologia nazionali e regionali;
  • Smart city managers;
  • Esperti di relazioni pubbliche, immagine e comunicazione nel settore pubblico e privato;
  • Membri di Organismi Indipendenti di Valutazione e nuclei di valutazione;
  • Responsabili della protezione dei dati personali.

Enti collaboratori

a|cubeAcque Veronesi
Associazione Italiana di Valutazione (AIV)ASVeS (Alleanza per lo Sviluppo Sostenibile del Veneto)
Autorità di regolazione dei trasporti (ART)Avanzi - Sostenibilità per Azioni
Centro Veneto Ricerca e Innovazione per la sanità digitale  (Arsenal)CCIAA Padova
Comune di PadovaComitato Regionale di Controllo del Veneto
Dynamo AcademyFunzione Pubblica CGIL R.L.
Istituto per la ricerca sociale (IRS) Parco Scientifico e Tecnologico Galileo
PA SocialRegione Veneto
Regione Toscana

La comunità dei docenti e degli Alumni del Master PISIA ha cofinanziato il restauro della tela dello studioso albanese Niccolò Leonico Tomeo della Sala dei Quaranta presso Palazzo Bo, Università degli Studi di Padova condividendo la vocazione internazionale del progetto.
Maggiori informazioni: https://www.unipd.it/sostieni/sala-quaranta.

AreaFinanza Diritto Rapporti Internazionali
Inizio e fine attivitànovembre 2021 – settembre 2022
(indicativi)
Posti disponibili(min-max) 13 – 30
Requisiti/titoli di accessoSono ammesse tutte le classi di laurea magistrale
Crediti formativi60 CFU
Organizzazione 70% frequenza obbligatoria:

273 ore di lezione
Venerdì (8:30 – 13:30) e (14:00 – 19:00) Sabato (8:30 – 13:30)

35 ore di seminari
200 ore di stage o project work
I sabati in calendario sono preferibilmente 1 al mese.
Contributo iscrizioneMaster € 3.422,50

Prima rata: € 2.062,50

Seconda rata: € 1.360,00

Corso singolo € 572,50

max 10 iscritti

Ulteriori informazioni sono reperibili nell’avviso di selezione 21/22, visualizzabile sul sito UniPD, sez. Master.


PSQT - Psicologia quantitativa. Misurazione, valutazione e analisi di variabili psicosociali

Il Master

Al termine del percorso formativo, i partecipanti saranno in grado di progettare e condurre attività di ricerca di alto livello e di sviluppare e validare strumenti di indagine in campo psicosociale. L’obiettivo del percorso formativo è quello di preparare professionisti capaci di misurare in modo efficace variabili di natura psicosociale, individuando le metodologie di rilevazione più adeguate e innovative. Essi sapranno trattare i dati ottenuti attraverso sistemi di calcolo automatici e metodologie di analisi che consentano di trasformare il dato in informazioni utili e comunicabili. Le figure formate potranno operare in numerosi contesti, tra i quali quello clinico, delle indagini di mercato, della valutazione in ambito organizzativo e forense e della ricerca sociale. Il Master consentirà di ottenere conoscenze nella psicologia quantitativa, nella statistica e nell’informatica, al fine di formare professionisti con un elevato profilo tecnico multidisciplinare.

Sbocchi Occupazionali

Il master si propone di formare esperti nella misurazione di variabili psicosociali e nell’analisi dei dati relativi a tali variabili. I professionisti formati saranno in grado di operare nei contesti organizzativi, clinici, forensi, sociali e di mercato. Le figure formate potranno trovare occupazione presso società interessate alla valutazione psicosociale, ai sondaggi di atteggiamenti e opinioni, alle ricerche di mercato nonché presso enti territoriali o del terzo settore per l’attivazione e gestione di progetti sociali. Altri sbocchi occupazionali possono riguardare anche società di ricerca sociale o enti nazionali e internazionali interessati a studiare e gestire variabili psicosociali.

📌  La procedura di pre-iscrizione è vincolante per procedere all’iscrizione del Master/Corso.

Il Master offrirà ai corsisti la possibilità di conoscere le tecniche di analisi più avanzate e moderne, attraverso una programmazione flessibile che prevede sia formazione in presenza che a distanza, integrata da esercitazioni, studio di casi ed elaborazioni su dati sia reali che simulati.
Il corsista sarà supportato in ogni fase del percorso formativo da un team di docenti universitari e di professionisti e potrà seguire le lezioni di esperti di fama internazionale.
Al fine di garantire una formazione completa ed efficace, oltre alle lezioni teoriche, sarà dato grande spazio a momenti di approfondimento applicativo, attraverso l’utilizzo guidato dei più noti software di analisi.

Contenuti Formativi

Elementi di statistica e metodologia della ricerca psicosociale.
Elementi di logica, metodologia della ricerca e misurazione di variabili psicosociali.

Tecniche di rilevazioni dei dati.
Misurazioni neuropsicologiche e nuove metodologie per la raccolta dei dati.

Analisi fattoriale e modelli di equazioni strutturali.
Analisi fattoriale, modelli per variabili osservate e latenti, effetti di mediazione e moderazione.

Modelli generalizzati a effetti misti.
Modelli lineari, lineari generalizzati e loro estensione al caso dei modelli con effetti misti.

Modelli longitudinali.
Indagini longitudinali, modelli cross-lag, curve di crescita e modelli longitudinali multilivello.

Programmazione e applicazioni in R.
Elementi di programmazione, selezione e uso dei principali pacchetti.

Statistica bayesiana.
Inferenza e statistica bayesiana.

Misure implicite.
Programmazione degli esperimenti e calcolo degli indici.

Teorie e tecniche dei test.
Scelta, utilizzo e sviluppo di strumenti di assessment psicosociale.

Item response theory.
Item response theory: teoria e applicazioni.

Knowledge space theory e cognitive diagnostic models.
Modelli formali di assessment. Fondamenti teorici e applicazioni.

Statistica medica.
Indicatori statistici in ambito sanitario, modelli statistici di analisi della sopravvivenza, disegni di studio epidemiologico e trial clinici.

Segue il calendario provvisorio aggiornato al 23 settembre 2021.

Novembre (2021) 26-27

Dicembre (2021) 17-18

Gennaio (2022) 14-15

Febbraio (2022) 4-5 e 25-26

Marzo (2022) 18-19

Aprile (2022) 15-16

Maggio (2022) 6-7 e 27-28

Giugno (2022) 17-18

Luglio (2022) 18-23

Settembre (2022) 9-10

Il Master si articola in 210 ore di didattica frontale, 90 ore di didattica a distanza e 200 ore di stage/project work.

È richiesta una frequenza minima di 210 ore di lezione.

Le lezioni si svolgeranno nelle giornate di venerdì e sabato (1 o 2 al mese). Inoltre è prevista una settimana intensiva con attività didattica giornaliera.
Le attività didattiche si svolgeranno presso le strutture dell’Università di Padova – Dipartimento di Filosofia, Sociologia, Pedagogia e Psicologia Applicata.

Lo stage potrà essere sostituito da 200 ore di project work individuale

Requisiti di accesso

Tutte le classi delle lauree specialistiche. D.M.509 e magistrali D.M. 270.
Preferenziale: classi delle lauree in psicologia.

AreaLa mente e il benessere psico-fisico
Inizio e fine attivitànovembre 2021 – settembre 2022
(indicativi)

Lezioni presso il Dipartimento FISSPA - Sezione di Psicologia
Applicata, Edificio Psico 2, via Venezia 12, 35131 Padova
Posti disponibili (min-max)8-40
Requisiti/titoli di accessoTutte le classi delle lauree specialistiche D.M.509 e magistrali D.M.
270. Preferenziale: classi delle lauree in psicologia.
Crediti formativi60 CFU
Organizzazione70% frequenza obbligatoria

210 ore didattica frontale

90 ore didattica a distanza

200 ore stage / project work
Contributo iscrizioneMaster € 3.822,50

Prima rata: € 2.322,50

Seconda rata: € 1.500,00

Ulteriori informazioni sono reperibili nell’avviso di selezione 21/22, visualizzabile sul sito UniPD, sez. Master.