f

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit, sed do eiusmod tempor incididunt ut labore. Excepteur sint lorem cupidatat.

You may like:

Mediazione e Giustizia Riparativa

Master Universitario II LIVELLO

Mediazione e Giustizia Riparativa

metodologia e strumenti per l’applicazione negli ambiti familiare, penale, comunitario, organizzativo e commerciale

Direttore: Gian Piero Turchi
Dipartimento:
UniPD - FISPPA
Iscrizioni entro il:
2 ottobre 2020

Presentazione

ll mediatore è il ruolo deputato a gestire il processo in cui due o più parti, in conflitto tra loro, definiscono ciascuno una realtà propria ed esclusiva che non consente la possibilità di individuare degli elementi in comune. Obiettivo del percorso formativo è la generazione di conoscenze e competenze di cui il mediatore deve disporre per la gestione delle interazioni tra i membri della comunità (con particolare attenzione alla gestione dei conflitti e controversie). Il percorso formativo verterà sulla conoscenza dei presupposti del paradigma di Giustizia Riparativa e sulla costruzione di competenze volte alla generazione di una realtà terza di mediazione tra le parti attraverso la costruzione, il consolidamento di obiettivi comuni, la gestione dello strumento della negoziazione per generare una realtà in cui le parti possano governare il processo decisionale che li riguarda, l’individuazione e l’utilizzo di indicatori.

 

 

Sbocchi occupazionali

Il Master consente la costruzione di un ruolo in grado di intervenire in tutti gli ambiti in cui può generarsi conflitto/ controversia. Grazie alle competenze maturate attraverso le attività formative e di stage imparerà ad applicare le conoscenze acquisite adattandole a differenti ambiti e contesti di applicazione. Attraverso il modello operativo dialogico, sarà in grado di progettare e realizzare interventi e progetti di gestione del conflitto, in grado di rispondere ad esigenze di volta in volta rilevate entro la Comunità o espresse dall’utenza. Il mediatore saprà costruire e realizzare anche la valutazione dell’efficacia degli interventi, individuare modalità interattivo comunicative tali da consentire la promozione del proprio ruolo e la diffusione dei risultati degli interventi effettuati e valutati nell’efficacia raggiunta. Verrà inoltre incrementata la capacità di apprendimento relativamente ai riferimenti legislativi e normativi in constante evoluzione nell’ottica di un ruolo dotato degli strumenti conoscitivi e applicativi tali da consentirgli una formazione ed un aggiornamento continuo sulle tematiche pertinenti al suo ruolo e al suo operato.

 

 

Obiettivo

Il mediatore è colui che gestisce un processo in cui due o più parti, in conflitto o controversia tra loro, definiscono ciascuno una realtà propria che non consente la possibilità di individuare degli elementi in comune. Obiettivo del Master, sulla scorta di questa definizione, diviene lo sviluppo di competenze del corsista inerenti la gestione delle interazioni che portano alla generazione e al mantenimento della controversia o conflitto.

 

  • Riferimenti teorico-epistemologici della Mediazione;
  • Antropologia e Filosofia del conflitto;
  • Storia della Mediazione;
  • Elementi di Diritto di famiglia;
  • Mediazione penale e Giustizia riparativa;
  • Affidamento condiviso e Mediazione familiare;
  • Applicazione del metodo per la gestione dei conflitti;
  • Mediazione e possibilità operative nell’ambito delle politiche pubbliche;
  • L’organizzazione di un Centro di Mediazione penale e comunitaria nella rete di Servizi rivolti alla Comunità;
  • Flussi migratori e migrazione;La Mediazione a livello internazionale;
  • Giustizia riparativa ed esecuzione penale esterna;
  • La gestione dei conflitti in ambito comunitario: caso studio;
  • La gestione dei conflitti in ambito penale: caso studio;
  • La gestione dei conflitti in ambito familiare: caso studio;
  • Elementi di progettazione europea; – M.A.D.I.T. per la progettazione;
  • Strumenti operativi per la gestione dei conflitti;
  • Profili professionali e contesti operativi;
  • Valutazione dell’efficacia dell’intervento;
  • Corso “Mediatore civile e commerciale”.

 

Corso di formazione “Mediatore civile e commerciale”

La partecipazione al Master consente, oltre al conseguimento del titolo di Master in “Mediazione e giustizia riparativa. Metodologia e strumenti per l’applicazione negli ambiti familiare, penale, comunitario, organizzativo e commerciale”, anche il conseguimento del titolo in “Mediatore civile e commerciale”, senza oneri aggiuntivi e previo superamento di una prova di valutazione specifica, ai sensi del D.L.gs. 4 marzo 2010, n. 28 e del Regolamento di cui D.M. 18 ottobre 2010, n.180.

 

 

Corsi singoli

Possono iscriversi ai Corsi singoli del Master sia coloro che sono in possesso del titolo di studio richiesto per l’accesso al Master di riferimento sia coloro che non ne sono in possesso.

  • Applicazione del metodo per la gestione dei conflitti 6 CFU / € 774,50 
  • Mediazione penale e giustizia riparativa 4 CFU / € 774,50
  • Mediazione e possibilità operative nell’ambito delle politiche pubbliche 2 CFU / € 494,50
  • Elementi di progettazione europea 2 CFU / € 334,50
  • Valutazione dell’efficacia dell’intervento 2 CFU / € 334,50
  • Flussi migratori e mediazione 2 CFU / € 494,50

Posti disponibili: 30 per ogni corso singolo

 

Inizio e fine attività

novembre 2020 – settembre 2021

(indicativi)

Posti disponibili

(min-max)  9 – 32

Requisiti/titoli di accesso

  • Tutti i corsi di laurea ante D.M. 509;
  • Tutte le classi di laurea specialistiche D.M. 509;
  • Tutte le classi di laurea magistrali D.M. 270.
Crediti formativi

60 CFU

Organizzazione

70% (obbligatoria) :

  • 308 ore didattica frontale
  • 250 ore stage / project work
Contributo iscrizione

Master € 4.024,50

Ulteriori informazioni sono reperibili nell’avviso di selezione 20/21, visualizzabile sul sito UniPD, sez. Master.