Questa tecnologia punta a migliorare l’idrolisi delle bioplastiche, attraverso l’utilizzo di enzimi microbici che idrolizzano efficacemente i poliesteri nei materiali bioplastici. A differenza dei materiali cellulosici a base di canna da zucchero, gli oggetti di bioplastica a base di amidi e di acido polilattico (PLA) possono sfuggire alla degradazione anche in seguito a una digestione anaerobica prolungata e/o a trattamenti di compostaggio, con gravi conseguenze tecnologiche ed economiche per i gestori degli impianti di smaltimento.
In termini di gestione dei rifiuti, i sistemi enzimatici possono essere sfruttati in un’ottica di riciclo, per ottenere monomeri singoli e migliorare il compostaggio. Questi ceppi brevettati e progettati di Saccharomyces cerevisiae generano enzimi in grado di idrolizzare efficacemente i poliesteri, come quelli contenuti nelle bioplastiche a base di amido. L’utilizzo di enzimi nel processo di degradazione ha il vantaggio di richiedere parametri di processo moderati e di produrre monomeri utili al termine della reazione di idrolisi.
Ciò consentirebbe un riciclo delle bioplastiche compatibile con l’approccio Cradle to Cradle (C2C), che aiuterebbe a limitare i rifiuti generati dagli impianti di produzione dei polimeri e delle bioplastiche.

TRL 3 su 9

Gli inventori

Lorenzo
Favaro

Marthinus
Wessel
Myburgh

Marinda
Viljoen-Bloom

Willem
Heber
Van
Zyl

Scarica la scheda completa del brevetto

Condividi questo contenuto

  • SENSpH – Sensore colorimetrico per misure di pH

    L’invenzione è un nuovo pH-metro che si basa sull’uso di CSA (Colorimetric Sensor Arrays), per superare i limit attuali dei pH-metri a CSA, quali il monouso, i tempi di reazione relativamente lenti e misurazioni del pH inaccurate in entrambe le...

  • Metodo di isolamento ad alte temperature per avvolgimenti del motore elettrico

    Secondo le tecniche più moderne, l’installazione di isolanti in ceramica nei motori elettrici commerciali richiede metodi complessi. Inoltre, gli isolanti a basse prestazioni termiche limitano l’intervallo di temperatura di funzionamento del motore. Si propone una nuova metodologia di isolamento dei...

  • Sintesi di nanoparticelle SAMN per la depurazione

    Questa invenzione ha sviluppato un metodo innovativo, ecocompatible e a basso costo per la sintesi di particolari nanoparticelle magnetiche (Surface Active Maghemite Nanoparticles - SAMN), con caratteristiche di superficie che le rendono utili in diverse applicazioni nel settore agro-alimentare e...

Iscriviti alla newsletter

Segui le attività promosse
dalla Fondazione UniSMART