Il Sea Sentinels System (S.S.S.) comprende un kit composto da 5 linee cellulari, ottenute da tessuti (muscolari ed epidermici) appartenenti a 3 specie di animali marini (Tursiops truncatus, Ziphius cavirostris and Grampus griseus), mantenuti vitali attraverso la criopreservazione, che possono essere allevati facilmente su normali piastre per colture cellulari.
La tecnologia del S.S.S. consiste nella sua natura di “Sistema integrato”, che consente di portare avanti ricerche in combinazioni multiple tra le 5 linee cellulari del kit, e di ottenere reazioni biologiche specie-specifiche (Tursiops vs Grampus vs Ziphius), famiglia-specifiche (Delphinidae vs Ziphiidae) o tessuto-specifiche (epidermide vs muscolo).
L’S.S.S. è un sistema multifunzionale per ricerche fisiologiche, biochimiche, genetiche ed ecotossicologiche, che sostituisce l’utilizzo di animali vivi.

TRL (Technology Readiness Level)

TRL 4/5 su 9

Gli inventori

Peruffo
Antonella

Giacomello
Marta

Centelleghe
Cinzia

Scarica la scheda completa del brevetto

Il progetto PoC@Unipd

Con l’obiettivo di sostenere la competitività delle imprese attraverso la valorizzazione di titoli di proprietà industriale, il Ministero dello Sviluppo Economico (MISE) ha erogato un bando per la realizzazione di programmi di valorizzazione dei brevetti tramite il finanziamento di progetti in fase Proof of Concept (PoC) delle Università Italiane, degli Enti Pubblici di Ricerca (EPR) italiani e degli Istituti di Ricovero e Cura a Carattere Scientifico (IRCS).

Tale bando mira alla realizzazione di percorsi di innalzamento del TRL (Technology Readiness Level) delle tecnologie brevettate nel mondo della ricerca accademica, creando i presupposti affinché queste possano diventare opportunità strategiche per il mondo imprenditoriale.

Dopo un attento esame della Commissione di valutazione del Ministero nei confronti delle proposte progettuali ricevute, l’Università di Padova si è posizionata al quarto posto della graduatoria e ha così potuto iniziare a sviluppare 9 progetti PoC.

I progetti sono stati selezionati dall’Ateneo tramite un bando interno e il programma ha potuto muovere i primi passi a febbraio 2021: da questo momento il Team PoC ha infatti iniziato a lavorare per validare le tecnologie proposte. Il gruppo di lavoro universitario si è subito visto affiancato da un Expert Commitee esterno, costituito da figure di elevato livello scientifico e professionale (investitori ed imprenditori) in grado di fornire un autorevole punto di vista sulle scelte strategiche e progettuali.

UniSMART – Fondazione Università di Padova è stata incaricata di gestire la valorizzazione dei risultati dei 9 progetti, mettendo a disposizione le competenze del personale altamente qualificato nei diversi settori di pertinenza dei progetti PoC ed esperto in tema di innovazione.

Condividi questo contenuto

  • Manicotto per sfintere uretrale artificiale

    Al giorno d’oggi, l’incontinenza urinaria è uno dei problemi di salute più diffusi al mondo, con enormi costi socio-economici relativi. Lo sfintere urinario artificiale rappresenta un trattamento standard d'eccellenza, specie...

  • Dispositivo di visualizzazione dell’ano durante la colonscopia tradizionale

    La colonscopia con endoscopio flessibile è un esame fondamentale per gli screening oncologici, dato che consente una diagnosi precoce del cancro al colon e al retto. Negli Stati Uniti, si...

  • Nanoparticelle multifunzionali a base di nanoleghe metalliche per scopi diagnostici e terapeutici

    Questa invenzione riguarda le nanoparticelle (NP) che comprendono una lega metallica e uno stabilizzatore organico biocompatibile, utili nella diagnosi e nel trattamento di condizioni patologiche quali i tumori. Tali nanoparticelle...

Iscriviti alla newsletter

Segui le attività promosse
dalla Fondazione UniSMART