L’invenzione SelfReHeating – SRH, riguarda una nuova configurazione delle centrali geotermiche, che consente una più efficiente generazione dell’energia elettrica rispetto agli standard attuali.
La tecnologia sfrutta un processo di riscaldamento rigenerativo. Consiste nell’utilizzo del vapore separato alla testa di pozzo da un separatore ciclonico in una turbina a contropressione, nel quale viene espanso a un livello di pressione più alto della pressione atmosferica. Il vapore saturo all’uscita della turbina a contropressione viene riscaldato dal liquido estratto alla testa di pozzo e inviato alla turbina a vapore, che si espande fino alla pressione del condensatore. Il riscaldamento rigenerativo aumenta sia il calo entalpico che l’efficienza isentropica del processo di espansione.
Di conseguenza, la centrale geotermica così strutturata presenta una configurazione inedita che consente di ottenere un aumento significativo della generazione di energia elettrica, rispetto a sistemi noti con le stesse condizioni al contorno.

TRL (Technology Readiness Level)

TRL 5/6 su 9

Gli inventori

Andrea
Lazzaretto

Giovanni
Manente

Alessio
Bardi

Marco
Paci

Scarica la scheda completa del brevetto

Condividi questo contenuto

  • Sistema di filtraggio delle microplastiche negli elettrodomestici.

    L’inquinamento da microplastiche desta crescente preoccupazione per la salute degli ambienti marini, e, conseguentemente, degli essere umani. I tentativi attuali di riduzione del rilascio di microplastiche/microfibre dagli elettrodomestici di lavaggio...

  • Produzione di bioetanolo e/o di sciroppi di glucosio da amico grezzo

    L’invenzione concerne la combinazione di nuovi ed efficienti glucoamilasi e alfa-amilasi espressi in ceppi di lieviti Saccharomyces cerevisiae industriali, per la trasformazione di amido grezzo in bioetanolo. Le combinazioni efficienti...

  • Larve di mosca soldato nera per il trattamento delle acque reflue in fluidi organici

    Questo brevetto propone un trattamento alternativo delle acque reflue ricche di sostanze organiche biodegradabili, attraverso l’utilizzo di larve della mosca soldato nera (Black Soldier Fly - BSF). Le larve di...

Iscriviti alla newsletter

Segui le attività promosse
dalla Fondazione UniSMART