La rimozione di sostanze organiche recalcitranti dannose (antropogeniche e non) dall’acqua e dalle soluzioni acquose, quali le acque di infiltrazione, è necessaria per garantire la salute e la sicurezza pubbliche e proteggere l’ambiente.
La scelta della tecnologia di rimozione dei contaminanti è specifica a seconda dei casi e si basa spesso su processi AOP (Advanced Oxidation Processes), quali la reazione di Fenton, la sonicazione e la fotocatalisi, che sfruttano il radicale idrossile (OH) quale principale specie ossidante. Tuttavia, gli svantaggi di tali processi comprendono l’utilizzo di sostanze chimiche e un elevato fabbisogno energetico.
Inoltre, la rimozione di inquinanti organici altamente stabili, quali le sostanze i poli- e per-fluorurate (PFAS), rimane difficoltosa.
Questa tecnologia vuole sfruttare l’azione degli elettroni e degli ioni, oltre a quella dei radicali OH, in un nuovo ed efficiente sistema di reattore al plasma, per rimuovere qualsiasi composto organico recalcitrante, e i tensioattivi in particolare.

TRL 4 su 9

Gli inventori

Saleem
Mubbshir

Marotta
Ester

Paradisi
Cristina

Scarica la scheda completa del brevetto

Condividi questo contenuto

  • Riciclo ottimizzato dei pannelli solari

    Nel prossimo decennio, la quantità di pannelli solari fotovoltaici inutilizzabili aumenterà in maniera esponenziale. È necessario sviluppare metodi più efficienti di separazione dei vari materiali componenti i pannelli per evitare che finiscano in discarica. Questo brevetto migliora i metodi disponibili...

  • Frangisole smart

    Questo sistema di schermatura solare intelligente può migliorare l’efficienza degli edifici, controllando la quantità di radiazioni solari che colpiscono le superfici verticali, attraverso il posizionamento automatico dei pannelli in base alla temperatura interna ed esterna e ai valori locali di...

  • Recupero delle materie prime dai pannelli solari

    Nel prossimo decennio, la quantità di pannelli solari fotovoltaici inutilizzabili aumenterà in maniera esponenziale, presumibilmente raggiungendo le decine di migliaia, solamente in Italia. Come possiamo smaltire i pannelli solari dismessi e recuperare la maggior parte delle materie prime di valore?...

Iscriviti alla newsletter

Segui le attività promosse
dalla Fondazione UniSMART