La circolazione extracorporea è l’unico metodo utilizzato durante la chirurgia cardiovascolare e richiede l’utilizzo di cannule inserite nei vasi arteriosi: le cannule in commercio sono unidirezionali e consentono il flusso sanguigno unicamente verso il cuore. Soprattutto nell’incannulamento arteriale periferico, queste cannule possono provocare l’ipoperfusione distale nel sito di inserimento della cannula, causando una potenziale ischemia dell’organo colpito.
Questa invenzione propone una cannula multidirezionale, da utilizzare nelle inserzioni chirurgiche e percutanee. Inoltre, consente la perfusione dei tessuti distali rispetto alla cannula, ovviando il problema dell’ipoperfusione e i rischi ischemici relativi.
Di conseguenza, senza procedure chirurgiche aggiuntive, questa cannula consentirebbe l’inserzione nel vaso arterioso (ad esempio, nell’arteria femorale) con il metodo consueto, e il design a cesto multi-fenestrato fornirebbe un ancoraggio adeguato, consentendo il flusso di sangue in direzione retrogrado e anterogrado, e garantendo la perfusione distale e di prossimità.

TRL 2 su 9

Gli inventori

Massimo
Padalino

Gaetano
Burriesci

Scarica la scheda completa del brevetto

Condividi questo contenuto

  • Kit diagnostico per malattie infiammatorie intestinali

    Le malattia infiammatorie intestinali, quali il morbo di Chron e la colite ulcerosa, sono difficili da diagnosticare per tempo a causa della sintomatologia generica e della mancanza di metodo diagnostici precisi e affidabili. Ciò comporta complicazioni e il possibile sviluppo...

  • UPGRADER – University of Padua GRaft for Arch enDovascular REpaiR

    Il trattamento endovascolare degli aneurismi dell’arco aortico consente di escludere l’aneurisma, di garantirne il seeling prossimale e distale e di prevenire endoleak nei tronchi sopraortici. Questa endoprotesi è coadiuvante nel trattamento dell’aneurisma dell’arco aortico. Il suo scopo è consentire un...

  • Metodo di determinazione della progressione della malattia e della prognosi di sopravvivenza in pazienti affetti da sclerosi laterale amiotrofica (SLA)

    Il presente metodo consente di simulare il corso clinico dei pazienti affetti da Sclerosi Laterale Amiotrofica (SLA), basandosi sulle variabili misurati durante una singola visita (come la prima, ad esempio). Consente di predire l’evoluzione della malattia nel tempo, mostrando la...

Iscriviti alla newsletter

Segui le attività promosse
dalla Fondazione UniSMART