Il citomegalovirus umano (Human cytomegalovirus – HCMV) è un herpesvirus beta ubiquitario che infetta dal 60% all’ 80% della popolazione umana in tutto il mondo e che, raramente, può provocare gravi infezioni multiorgano, quali la polmonite, malattie gastrointestinali e retiniti, che possono essere fatali nei pazienti immunodepressi. In aggiunta, l’HCMV congenito è associato a patologie del neurosviluppo, tra cui la perdita di udito e ritardi mentali.
Ad oggi, non esistono vaccini che prevengano le infezioni da HCMV e nemmeno farmaci approvati per il trattamento delle infezioni congenite. Inoltre, i farmaci per adulti attualmente utilizzati hanno bassa biodisponibilità, una tossicità non trascurabile, efficacia limitata e sono soggetti a farmacoresistenza.
Questa invenzione concerne l’utilizzo inedito di composti antifungini clinicamente approvati, quali posaconzolo e isavuconazole, come antivirali per curare le infezioni causate dall’HCMV.

TRL

Lead Optimization/Preclinical

Gli inventori

Loregian
Arianna

Mercorelli
Beatrice

Gribaudo
Giorgio

Luganini
Anna

Scarica la scheda completa del brevetto

Condividi questo contenuto

  • Complessi di rame come nuovi agenti anticancro

    Anche se i farmaci a base di platino, quali il cisplatino, hanno ottenuto grande successo nei trattamenti oncologici e sono attualmente inclusi nella maggior parte dei protocolli clinici per la gestione delle patologie maligne solide, il loro utilizzo è associato...

  • Peptidi biciclici per un trattamento mirato contro il cancro

    Dato che gli inibitori basati su micromolecole e macromolecole non sono abbastanza selettivi e potenti, negli ultimi anni si sono sviluppati nuovi composti, tra cui i peptidi biciclici. I peptidi biciclici sono molecole di trattamento di nuova generazione, che manifestano...

  • Analoghi della tioridazina nel trattamento della leucemia mieloide acuta

    C’è carenza di trattamenti specifici per la leucemia mieloide acuta (Acute Myeloid Leukemia - AML) (pediatrica). I trattamenti classici si basano tuttora sulla chemioterapia intensiva mielosoppressiva, insoddisfacente in termini di tossicità generale, con rischi persistenti di ricadute, dovute a cellule...

Iscriviti alla newsletter

Segui le attività promosse
dalla Fondazione UniSMART