Questa invenzione sfrutta l’anidride carbonica supercritica per pastorizzare gli alimenti a condizioni di temperatura e pressione che ne mantengano inalterati la struttura e il sapore. Questo processo migliora la shelf life dei prodotti, poiché riduce la presenza di batteri negli alimenti freschi e ne preserva il colore, la struttura e le proprietà nutritive.
Il metodo di pastorizzazione alimentare più comune prevede l’innalzamento della temperatura dell’imballaggio oltre i 60°C. Inevitabilmente, questo metodo altera le molecole sensibili alla temperatura, presenti in particolar modo negli alimenti freschi. Inoltre, i metodi ad alta pressione (a migliaia di atmosfere) sono in grado di rendere inattivi i microorganismi anche a temperatura ambiente; tuttavia, per quanto siano efficaci, non possono essere applicati ai prodotti freschi. Questo nuovo brevetto ha sviluppato un processo nel quale, dopo l’imballaggio di alimenti in un atmosfera ricca di CO2, l’imballaggio stesso viene portato a condizioni super critiche, a una temperatura inferiore a 50°C.
Di conseguenza, questo metodo non altera le molecole negli alimenti freschi, preservandone la struttura e la consistenza e aumentandone la shelf life.

TRL 5 su 9

Gli inventori

Sara
Spilimbergo

Alessandro
Zambon

Filippo
Michelino

Stefano
Polato

Scarica la scheda completa del brevetto

Condividi questo contenuto

  • Un nuovo ceppo di Saccharomyces cerevisiae per vini Lison Pramaggiore DOC autentici

    L’utilizzo di lieviti selezionati è pratica comune in enologia e consiste nell'aggiunta di tali microorganismi sotto forma di formulazioni a secco (lievito secco attivo) o in pasta al mosto, immediatamente dopo la premitura dell’uva, per garantire la fermentazione della stessa...

  • Caratterizzazione delle miscele di zuccheri complessi

    Per poter garantire la qualità e l'autenticità di cibi quali il miele, i succhi di frutta o i nettari, è importante poter disporre di informazioni dettagliate sulla tipologia e la quantità di zuccheri che contengono. I metodi più diffusi per...

  • Previsioni dell’efficacia dei vaccini nell’avicoltura

    Il metodo descritto nel presente brevetto può predire l’efficacia dei vaccini contro il virus della bronchite aviaria (Infectious Bronchitis Virus, IBV), senza l’utilizzo di infezioni sperimentali. Attualmente, il monitoraggio della IBV nell’avicoltura si basa sull’utilizzo di vaccini attenuati. Spesso la...

Iscriviti alla newsletter

Segui le attività promosse
dalla Fondazione UniSMART