Anche se i farmaci a base di platino, quali il cisplatino, hanno ottenuto grande successo nei trattamenti oncologici e sono attualmente inclusi nella maggior parte dei protocolli clinici per la gestione delle patologie maligne solide, il loro utilizzo è associato a effetti avversi significativi, quali effetti tossici gravi sui tessuti normali e la comparsa precoce di fenomeni di farmacoresistenza; ciò richiede nuovi farmaci inorganici con un miglior profilo farmacologico.
Abbiamo sviluppato una serie di nuovi composti a base di rame (I) con proprietà anticancro. La scelta del rame al posto del platino mostra diversi vantaggi, quali un maggiore accumulo nelle cellule cancerogene e una ridotta tossicità, grazie all’esistenza di vie biologiche naturali che regolano i livelli di rame e detossificano il metallo, ove necessario.
I nostri complessi di rame brevettati mostrano un’attività antitumorale in vitro eccezionale, contro un ampio pannello di linee cellulari di tumori umani, tra cui le celle cancerogene platino-resistenti e multiresistenti. In vivo, i composti inducono una notevole riduzione della crescita tumorale, manifestando livelli di tossicità animale minima.

TRL

Lead Optimization/Preclinical

Gli inventori

Valentina
Gandin

Cristina
Marzano

Marina
Porchia

Francesco
Tisato

Scarica la scheda completa del brevetto

Condividi questo contenuto

  • RIMEdIO – Recuperare proteine misfolded di malattie rare grazie a molecole note

    Scopo di questa invenzione è l’utilizzo di correttori CFTR (Cystic Fibrosis Transmembrane Conductance Regulator) per il trattamento di forme rare e devastanti di malattie neurodegenerative, quali sarcoglicanopatie e miopatia di Brody. Le sarcoglicanopatie e la miopatia di Brodi sono malattie...

  • Nuovo promotore regolamentato per la terapia genica

    La neuroinfiammazione, caratterizzata dall’attivazione della microglia, gioca un ruolo centrale nella patogenesi e progressione di varie malattie neurodegenerative, quali malattie da accumulo lisosomiale e Alzheimer, gravi condizioni umane ancora senza una cura efficace. La terapia genica ex vivo basata su...

  • Utilizzo terapeutico di cycler redox in malattie legate a disfunzioni della catena respiratoria mitocondriale

    Le disfunzioni mitocondriali sono patologie debilitanti e potenzialmente letali, per le quali manca una cura efficace. Sono dovute a difetti genetici che colpiscono la fosforilazione ossidativa, e, di conseguenza, il benessere mitocondriale e la produzione di ATP. I pazienti con...

Iscriviti alla newsletter

Segui le attività promosse
dalla Fondazione UniSMART