Valore PA INPS 2023

Nell’ambito delle prestazioni sociali previste da INPS per la formazione dei pubblici dipendenti, si inserisce il Programma INPS Valore P.A.

I corsi, finanziati da INPS attraverso la totale copertura del costo di partecipazione, sono rivolti ai dipendenti pubblici che hanno necessità di formazione su materie utili sia per lo sviluppo dell’Amministrazione che per l’approfondimento di conoscenze su specifiche tematiche.

Per tutte le informazioni sul progetto, sui nuovi corsi proposti e sulle modalità di adesione si rimanda al sito dell’INPS, sezione avvisi.

Presentazione

Il corso si articola in 4 workshop che nel loro insieme permettono di affrontare le principali mansioni svolte dai project officers di una organizzazione che lavora con progetti europei. Ogni workshop si compone di due parti:

  • Una parte introduttiva per la presentazione dei temi del workshop e dei relativi metodi e strumenti tecnico-organizzativi utilizzati in europrogettazione.
  • Esercitazioni basate su casi di studio tratti da bandi europei, per cementarsi nell’applicazione dei metodi e degli strumenti trattati.

Oltre alla frequenza delle lezioni frontali, la partecipazione al corso prevede l’elaborazione, sotto la guida dei docenti, di un progetto basato su un bando europeo effettivamente aperto

Obiettivi del corso

Obiettivo Strategico:

Cogliere le opportunità di sviluppo offerte dal contesto internazionale e nello specifico dei finanziamenti dell’Unione europea.

Competenza Strategica:

Conoscenza del sistema degli strumenti finanziari dell’UE – Tecniche e metodologie di progettazione e gestione dei fondi europei.
Sviluppo del livello di competenza tecnica per i dipendenti della Pubblica amministrazione, con particolare riferimento agli standard tecnici richiesti per la partecipazione ai bandi europei.

Obiettivi formativi del corso:

Durante il corso, gli studenti svilupperanno una conoscenza teorico-pratica dei principali strumenti metodologici e tecnico-organizzativi utilizzati nell’europrogettazione. Nello specifico il corso di prefissa di fornire conoscenze e competenze relative a:

  • il ciclo progettuale (project-cycle management)
  • l’abilità di comunicare e collaborare online utilizzando le nuove tecnologie
  • conoscenza degli strumenti informatici per facilitare la comunicazione interna del progetto (Skype, Flashmeeting, Doodle, wiki, google docs … )
  • acquisizione di un lessico specialistico con riferimento a politiche e progettazione europea.
  • Sviluppo di conoscenza di base di competenze comunicative interculturali

Programma

Il programma del corso si articola in quattro workshop:

  1. Il primo workshop è dedicato al reperimento delle informazioni sulle opportunità di finanziamento offerte dai programmi finanziari della UE e alla loro analisi. Dopo una introduzione sul concetto di progetto in europrogettazione e sul sistema dei fondi europei, i corsisti effettueranno un’esercitazione su un programma finanziario di proprio interesse e sulle relative calls for proposals.
  2. Nel secondo workshop si affronterà la fase di identificazione delle idee progettuali. Saranno presentati i due principali metodi utilizzati in europrogettazione: il logical framework approach e la teoria del cambiamento. I partecipanti, organizzati in gruppi di lavoro, utilizzeranno questi strumenti per elaborare una proposta di progetto per la partecipazione ad un bando europeo, in un’area di proprio interesse.
  3. Nel terzo workshop sarà affrontata la fase di sviluppo dell’idea progettuale e di compilazione della proposta completa di progetto. L’esercitazione pratica verterà sull’elaborazione dei work packages, del cronogramma e del piano finanziario del progetto.
  4. Il quarto workshop è dedicato alla gestione dei progetti europei. Saranno affrontati i principali compiti svolti dal project coordinator, dal financial officer e dal communication officer del progetto. L’esercitazione verterà nell’elaborazione di un vademecum amministrativo di un progetto europeo.

Destinatari

Dipendenti della PA che desiderano accrescere le proprie competenze  amministrative e imprenditoriali a livello professionale.

Organizzazione del corso

  • Durata Totale: 40 ore
  • Sede: Padova
  • Modalità didattica: in presenza
  • Calendario: Marzo / luglio 2023. Il calendario sarà comunicato via mail ai diretti interessati.
  • Faculty: Prof.ssa Ekaterina Domorenok (UniPD) Prof. Valentino Piazza (esperto esterno), Dott. Attilio Orecchio (esperto esterno)

Presentazione

La giusta scrittura dell’atto amministrativo. Princìpi di metodo e consigli pratici

In questi ultimi anni, a fronte di una indefessa e confusa produzione normativa nonché di un notevole aumento delle impugnazioni degli atti amministrativi in sede giurisdizionale, nell’attività della P.A. a qualunque livello si è avvertita la necessità di individuare un metodo pratico e razionalmente controllabile che consenta la corretta stesura degli atti che sono il prodotto della discrezionalità amministrativa, con particolare riferimento alla redazione della motivazione.

Obiettivi del corso

Il corso è destinato a stabilire un’essenziale connessione tra la preparazione professionale del funzionario pubblico e l’esigenza pratica del medesimo di confrontarsi quotidianamente con il procedimento logico e giuridico di formazione dell’attività provvedimentale. In tale ottica, sarà privilegiata la fenomenologia casistica e il concreto evolversi del linguaggio e dello stile, con esemplificazioni pratiche ed esercitazioni simulate.

Programma

Il corso è strutturato in 5 moduli da 8 ore ciascuno

  • Procedimento amministrativo e metodologia di redazione di provvedimenti a prova di contenzioso (8 ore);
  • Problemi e casi pratici in materia di accesso agli atti amministrativi (8 ore);
  • La scrittura degli atti nel piano delle performance dei dipendenti pubblici (8 ore);
  • Annullamento degli atti amministrativi e responsabilità contabile nella P.A. (8 ore);
  • Stesura della motivazione del provvedimento amministrativo (8 ore);

Destinatari

Il corso di aggiornamento formativo è rivolto a tutti i dipendenti della pubblica amministrazione ed è finalizzato ad approfondire in modo casistico e interdisciplinare il metodo di scrittura anche giuridica del provvedimento amministrativo.

Organizzazione del corso

  • Durata Totale: 40 ore
  • Sede: Online
  • Modalità didattica: a distanza su piattaforma Zoom
  • Calendario: Marzo / luglio 2023. Il calendario sarà comunicato via mail ai diretti interessati.
  • Faculty:
    • prof. avv. Paolo Moro, professore ordinario di Filosofia del Diritto e Informatica Giuridica (coordinatore del corso) nell’Università degli Studi di Padova
    • prof. avv. Alessandro Calegari, professore associato di Diritto amministrativo nell’Università degli Studi di Padova
      dott. Andrea De Col, magistrato del TAR di Reggio Calabria

Presentazione

Il corso Valutazione delle politiche e delle performance – Agenda 2030. Analisi di impatto sociale e valutazione partecipata, consentirà di:

  • conoscere e applicare approcci e metodi (quali-quantitativi) di valutazione d’impatto delle politiche e delle performance con focus sugli effetti della pandemia;
  • conoscere e comprendere le condizioni e le opportunità per adottare una delle molteplici tecniche a supporto della partecipazione nella valutazione.

casi di studio e applicativi saranno trattati in aula presso l’Università degli Studi di Padova, a Padova, con esercitazioni e lavori di gruppo.

Il corso si tiene nell’ambito del Master Interregionale di II livello in “Innovazione, progettazione e valutazione delle politiche e dei servizi” (PISIA). Il Master PISIA, accreditato dal Dipartimento della Funzione Pubblica, è organizzato dal Dipartimento di Scienze Politiche, Giuridiche e Studi Internazionali – SPGI dell’Università degli Studi di Padova.

Oltre alla frequenza delle lezioni, la partecipazione al corso prevede anche l’effettuazione di un test di valutazione finale.

Obiettivi del corso

Il Corso si rivolge al settore pubblico al fine di favorire lo sviluppo delle soft skills e delle competenze di metodo necessarie a promuovere l’innovazione delle politiche e dei servizi con particolare riguardo a:

  • tutela dei beni comuni e promozione dei beni pubblici, alla creazione di valore pubblico attraverso la produzione di politiche e l’erogazione di servizi anche digitalizzati;
  • sviluppo del capitale umano e delle professionalità nelle organizzazioni per favorire approcci innovativi alla progettazione delle politiche e dei servizi che tengano conto delle nuove tecnologie e delle loro potenzialità;
  • sviluppo di tecniche e pratiche di valutazione delle performance, dei servizi, dell’impatto sociale delle politiche e del personale;
  • sviluppo approcci comportamentali all’innovazione nel settore pubblico e privato (nudge);
  • valorizzazione banche dati testuali pubbliche.

Programma

Il Corso consente ai partecipanti di conoscere e comprendere le condizioni di opportunità per adottare una delle molteplici tecniche a supporto della partecipazione nella valutazione.

Tra queste tecniche vi sono ad esempio:

  • la tecnica “Delphi”;
  • la “Nominal Group Technique”, particolarmente utili quando sia necessario confrontare e sintetizzare le opinioni di diversi esperti;
  • la Collaborative Outcomes Reporting Technique.
    Tale tecnica, combinando la “contribution analysis” e la tecnica MLLE – Multiple Lines and Levels of Evidence, sollecita la raccolta di dati da parte degli stakeholders ed il confronto con gli esperti in modo da produrre la “storia della performance” dell’intervento. Viene prodotto perciò un report a più mani, su come l’intervento ha determinato certi tipi di risultati;
  • i Focus group;
  • guide di autovalutazione come il Common Assessment Framework prodotto dall’EIPA per la valutazione della qualità organizzativa, o il questionario “Measuring Up!” sviluppato dal New Philanthropy Capital britannico per la valutazione del grado di preparazione alla valutazione di impatto.

Destinatari

Il corso è stato progettato tenendo conto delle esigenze della PA.

Organizzazione del corso

  • Durata Totale: 40 ore
  • Sede: Padova
  • Modalità didattica: in presenza
  • Calendario: Marzo / luglio 2023. Il calendario sarà comunicato via mail ai diretti interessati.
  • Faculty:
    • Direttrice e coordinatrice del Corso: Prof.ssa Maria Stella Righettini (UniPD)
    • Docenti del corso: Dott.ssa Erica Melloni (Unimib), Dott. Marco Sisti (Esperto Esterno), Prof. Busetti Simone (Università di Teramo)