GAS - Gestione Ambientale Strategica

Il master in Gestione Ambientale Strategica nasce 19 anni fa dall’esperienza del gruppo di ricerca CESQA (Centro Studi Qualità Ambiente) del Dipartimento di Ingegneria Industriale, istituito dal Prof. Antonio Scipioni.

Si colloca al vertice dell’offerta dei percorsi formativi sulla gestione ambientale in Italia e oggi più che mai è un importante trampolino di lancio per trovare lavoro o migliorare la propria posizione nel mondo della green economy, uno dei pochi settori in controtendenza, con possibilità di occupazione pressoché immediata.

Il master, patrocinato dal Ministero della Transizione Ecologica, offre le competenze per attuare strategie di sostenibilità all’interno di organizzazioni pubbliche e private, fornendo le basi per comprendere e applicare il concetto di economia circolare.

Ne nasce una figura professionale polivalente nel management ambientale, che sa coniugare le più innovative metodologie e tecniche di analisi e misurazione delle problematiche ambientali con quelle di carattere gestionale, creando economie di scala in grado di realizzare una gestione ambientale strategica.

Il percorso formativo è trasversale e si rivolge a laureati di tutte le discipline. Offre l’opportunità di ottenere fino a 5 attestati professionalizzanti.

Sbocchi professionali

Il profilo professionale dei partecipanti alla fine del corso risulterà particolarmente qualificato, grazie a una serie di titoli riconosciuti, facilmente e direttamente spendibili nel mondo del lavoro e ottenibili superando positivamente gli esami all’interno del corso.

Tale profilo trova naturale collocamento:

  • nei ruoli manageriali di aziende con sensibilità ambientale, per tipologia di processo produttivo, settore di attività,  vocazione e politica aziendale.
  • nei ruoli dirigenziali e tecnici all’interno di Pubbliche Amministrazioni a valenza territoriale ed ambientale (comuni, unioni montane, consorzi, province e regioni) o società pubbliche nei settori dei servizi territoriali ed ambientali.
  • nei settori della consulenza tecnica per realtà pubbliche e private.

📌  La procedura di pre-iscrizione è vincolante per procedere all’iscrizione del Master/Corso.

Il Master in Gestione Ambientale Strategica è rivolto sia a neolaureati (valida anche la laurea triennale) sia a chi ha già un’occupazione e desidera un’ulteriore qualifica, nell’ottica della formazione continua professionale.

Neolaureati: i neolaureati hanno la possibilità di acquisire, tramite la formazione in aula e lo stage, competenze nel campo della gestione ambientale difficilmente ottenibili tramite un percorso universitario tradizionale. Questo grazie anche al fatto che allo studente viene sempre garantito uno stage professionalizzante all’interno delle aziende del network ormai consolidato.

Lavoratori: Il master viene spesso scelto da chi già lavora perché la specializzazione che offre il corso universitario permette una crescita professionale, un’accelerazione della propria carriera e in molti casi un cambio di ambito lavorativo. La programmazione didattica è effettuata in modo tale da limitare le assenze dal lavoro e da favorire gli spostamenti di chi opera anche fuori Regione (formula weekend, modalità didattica duale); lo stage in azienda viene sostituito da un project work di tipo compilativo.

Requisito di ammissione: laurea tutte le classi e tutte le lauree triennali e magistrali

Requisiti preferenziali:

  • conoscenza lingua inglese certificata e/o documentata;
  • esperienza nel settore (incluso l’argomento di tesi di laurea).

Laureandi (art. 2 del bando):
Possono partecipare alla selezione anche i laureandi in difetto della sola prova finale, purché conseguano il titolo richiesto entro il giorno antecedente l’avvio delle attività didattiche.  L’autocertificazione dell’avvenuto conseguimento del titolo dovrà pervenire all’Ufficio Dottorato e Post Lauream -Settore Master e Formazione Continua entro l’inizio delle attività del Master

Studenti stranieri (art. 6 del bando):
Possono presentare domanda di preiscrizione al master anche i cittadini italiani e stranieri in possesso di un titolo di studio conseguito presso Università straniere, con le modalità riportate nel bando.

Posti disponibili: 35.
I candidati saranno selezionati sulla base del loro curriculum vitae et studiorum dalla commissione di ammissione del master.

Avvio: Novembre 2021
Durata: annuale (novembre 2021 – settembre 2022)
Didattica: formula weekend (8 ore venerdì e 4 ore sabato mattina)
L’impegno didattico è così articolato:

  • 296 ore di didattica frontale (aula) / a distanza (Zoom)
  • 40 ore di didattica on line (esercitazioni su Moodle in completa autonomia da parte degli studenti)
  • 450 ore di stage e/o project work

È richiesto un obbligo di frequenza ad almeno il 70% delle ore di lezione e il 70% dello stage.

Modalità didattica

La didattica per l’anno accademico 2021/22 sarà erogata in modalità on-line fino a fine gennaio. Da febbraio (considerando l’evolversi della situazione pandemica e nel rispetto delle disposizioni cogenti e di Ateneo) sarà erogata in modalità duale (on-line su piattaforma Zoom e in presenza) per agevolare da una parte i corsisti fuori sede che potranno seguire l’attività didattica a distanza, dall’altra i corsisti che, avendo la possibilità di frequentare, desiderano cogliere le opportunità che nascono dallo scambio di conoscenze e idee che solo l’aula favorisce. Alcune lezioni saranno svolte esclusivamente in presenza perché prevedono attività frontali e di gruppo.

I contenuti del master sono distribuiti in maniera trasversale e organizzati in 8 moduli. Il percorso formativo comprende anche 3 corsi singoli con esame finale e attestato (esami e attestati non sono obbligatori, il corsista può scegliere di non sostenere l’esame del corso singolo):

  1. Circolarità e Sostenibilità: L’obiettivo è quello di fornire a corsisti di differente provenienza accademica basi teoriche, concettuali e lessicali comuni e indispensabili per comprendere l’economia circolare come alternativa al tradizionale modello economico lineare. Saranno inoltre sviluppati i temi della gestione sostenibile delle comunità, della rendicontazione non finanziaria, dei bilanci di sostenibilità. Non mancherà un focus su finanza verde e green bonds e una panoramica su fondi e finanziamenti europei, nazionali e regionali a sostegno di progetti di sostenibilità.
  2. Legislazione, tecniche e tecnologie ambientali: Analisi della legislazione europea e nazionale in materia ambientale, con particolare attenzione alle matrici ambientali (emissioni e qualità dell’aria, acque, gestione dei rifiuti, inquinamento acustico e controllo del rumore, contaminazione del suolo, odore, AIA e IPPC, Direttiva Seveso…)
  3. Sistemi di gestione ambientale: Un sistema di gestione ambientale (SGA) consente ad una organizzazione di individuare, gestire e tenere sotto controllo gli aspetti e impatti ambientali derivanti dalla propria attività. Vengono analizzati: il processo di normazione, accreditamento, certificazione e i requisiti richiesti dalla UNI EN ISO 14001 e dal Regolamento Europeo EMAS per l’implementazione di un SGA (analisi del contesto, esigenze e aspettative delle parti interessate, approccio basato sull’analisi dei rischi, prospettiva del ciclo di vita, obblighi di conformità, leadership, pianificazione operativa e di controllo,  valutazione delle prestazioni ecc.)
  4. Audit Ambientale Corso per lead auditor ambientale (40 ore): L’insegnamento fornisce l’addestramento specialistico sulla pianificazione e conduzione delle verifiche ispettive, per i sistemi di gestione ambientale di una organizzazione e sulla presentazione dei risultati secondo quanto previsto dalla norma UNI EN ISO 19011
  5. Life Cycle Management: Il focus è l’approccio del ciclo di vita per valutare gli impatti ambientali sia dei prodotti sia dell’organizzazione. I temi principali sono: la politica integrata di Prodotto della UE, la metodologia Life Cycle Assessment, il Green Public Procurement (gli acquisti verdi della Pubblica Amministrazione), le etichette ambientali e il Regolamento EcoLabel
  6. Footprinting: In linea con la politica europea del Product Environmental Footprint per lo sviluppo di metodologie che consentano di misurare gli impatti ambientali dei prodotti, l’insegnamento fornisce nozioni sulla Carbon footprint, la Water footprint applicate al prodotto, ma anche all’organizzazione, e future applicazioni di footprinting
  7. Gestione dell’EnergiaCorso per Esperto in Gestione dell’Energia (40 ore) in conformità ai requisiti della norma UNI CEI 11339:2009, preparatorio e utile alla certificazione della qualifica di EGE: Oggetto dell’insegnamento sono le principali norme legislative e tecniche in materia di gestione dell’energia, il mercato dell’energia, le fonti rinnovabili e l’efficienza energetica, le modalità di esecuzione di una diagnosi energetica e le principali tecnologie per l’efficienza energetica in ambito industriale e dei servizi, l’analisi delle norme della serie UNI 11000.
    L’obiettivo del corso è quello di fornire la preparazione utile al superamento degli esami per il riconoscimento della qualifica di EGE
  8. Audit Sistemi di Gestione dell’Energia – Corso per lead auditor sistemi di gestione dell’energia (40 ore): L’insegnamento fornisce l’addestramento specialistico sulla pianificazione e conduzione delle verifiche ispettive, per i sistemi di gestione di gestione dell’energia di una organizzazione e sulla presentazione dei risultati secondo quanto previsto dalla norma UNI EN ISO 19011

Il corpo docente è costituito da professori dell’Università di Padova, di altre Università italiane ed europee, da esperti provenienti da tutta Italia e operanti in organizzazioni da tempo attive nel campo ambientale, docenti provenienti da enti e istituzioni quali il Ministero della Transizione Ecologica, ACCREDIA, UNI, ISPRA, ARPA Veneto, enti di certificazione. Tali istituzioni patrocinano il Master e rappresentano uno storico network di eccellenza.

AreaInnovazione scientifica e Trasferimento Tecnologico
Inizio e fine attivitànovembre 2021 – settembre 2022
(indicativi)
Posti disponibili (min-max)12-35
Requisiti/titoli di accessoTutte le classi di laurea ammesse.
Crediti formativi60 CFU
OrganizzazioneLezioni il venerdì (intera giornata) e sabato mattina.

70% frequenza obbligatoria.

296 ore didattica frontale
40 ore didattica a distanza
450 ore di stage e/o project work
Contributo iscrizioneMaster € 3.900,00

Prima rata: €2.430,00
Seconda rata: € 1.470,00

Ulteriori informazioni sono reperibili nell’avviso di selezione 21/22, visualizzabile sul sito UniPD, sez. Master.

Il Master rilascia all’interno del proprio programma fino a cinque attestati, a fronte di specifiche prove di esame già comprese nel percorso formativo:

  1. Titolo Accademico di Master post laurea, rilasciato dall’Università di Padova (60 CFU).
  2. Attestato per consulente e revisore ambientale EMAS per il settore Pubblica Amministrazione rilasciato dalla Scuola Nazionale EMAS di Padova, riconosciuta dal Comitato Ecoaudit -Ecolabel (con inserimento negli appositi registri, tenuti dall’ISPRA).
    La scuola EMAS ha l’obiettivo di creare figure professionali (auditor interni e consulenti) per assistere e supportare le Pubbliche Amministrazioni nel percorso per la Registrazione EMAS.
  3. Attestato di frequenza e superamento esame: Auditor/Lead Auditor Sistemi di Gestione Ambientale (UNI EN ISO 14001 e Regolamento EMAS).
  4. Attestato di frequenza e superamento esame: Auditor/Lead Auditor Sistemi di Gestione dell’Energia (UNI EN ISO 50001).
  5. Attestato di superamento esame formazione per Esperto in Gestione Energia EGE, preparatorio e utile all’ottenimento successivo della qualifica di EGE.

È previsto inoltre il rilascio di un open badge, attestazione digitale di conoscenze disciplinari, abilità personali (soft skills) e competenze tecniche acquisite.

Il Master rilascia inoltre 30 CFP (crediti formativi professionali) per ingegneri, in collaborazione con l’Ordine degli Ingegneri di Padova.


ENDLIFE - Death Studies & the end of Life for the intervention of support and the accompanying

Il Master si propone di sviluppare la capacità di affrontare i temi relativi alla morte in tutti i suoi aspetti, prendendo in considerazione le istanze emergenti in campo culturale, sociale e sanitario, con riferimento in particolare a quanto indicato dalla legge 38/2010 e alle più attuali discussioni intorno al fine vita. Lo scopo fondamentale è quello di offrire i riferimenti concettuali per accedere alle dimensioni relative a:

  • l’evoluzione culturale e storica del concetto di morte;
  • lutto e processi psicologici della perdita e sua elaborazione;
  • “death education” come strategia educativa e di prevenzione;
  • comprensione della simbologia e delle rappresentazioni inerenti alla morte nel ciclo di vita e nei diversi contesti culturali;
  • elementi di bioetica e biodiritto, counselling tanatologico e sostegno psicologico e/o filosofico;
  • rapporto fra tanatologia e scienze mediche, psicologiche, filosofiche, sociologiche, antropologiche e storiche;
  • presa in carico e cura del fine vita.

📌  La procedura di pre-iscrizione è vincolante per procedere all’iscrizione del Master/Corso.

Il Master forma figure professionali quali:

  • Esperti che possono collaborare con i servizi per le cure palliative;
  • Esperti per i servizi territoriali che utilizzino reti di mutuo auto aiuto e volontariato;
  • Esperti per il counselling in tanatologia e accompagnamento per la morte e il morire.


Il corsista acquisisce:

  • una conoscenza del modo in cui la morte traumatica e naturale vengono rappresentate individualmente e socialmente;
  • capacità di progettazione, realizzazione e valutazione di percorsi educativi inerenti all’elaborazione del senso di morte;
  • capacità di gestione delle relazioni d’aiuto con il morente e i suoi familiari in forma individuale e/o di gruppo;
  • competenza nella conduzione di gruppi di lavoro con medici, psicologi, infermieri, formatori, educatori, assistenti sociali;
  • capacità di riconoscere il bisogno sociale nell’ambito del morire e del lutto all’interno di reparti ospedalieri, strutture territoriali, istituzioni private e nel campo del privato sociale.

Il Master in Death Studies & The End of Life mette in gioco diverse discipline specialistiche di tre fondamentali campi del sapere:  filosofico e religioso, medico-infermieristico, psicologico, sociologico e antropologico.

I contenuti che vengono considerati riguardano:

  • la significazione della morte e del morire;
  • le diverse forme del morire;
  • il morire in diverse culture e situazioni;
  • il lutto e processi psicologici relativi alla perdita e alla sua elaborazione;
  • la death education tra prevenzione primaria/secondaria/terziaria;
  • la morte nel ciclo di vita;
  • la gestione del fine-vita tra questioni di bioetica e di biodiritto;
  • la consulenza e il sostegno a chi muore e a chi accompagna;
  • la tanatologia e le scienze mediche, psicologiche, filosofiche, giuridiche e religiose.

Una particolare attenzione viene offerta all’elaborazione personale da parte dei corsisti delle loro opinioni e degli atteggiamenti relativi alla morte e alla paura di morire, affinché le competenze relative alle rappresentazioni individuali e socio-culturali della morte in tutte le sue espressioni concrete e simboliche vengano operazionalizzate e impostate per progettare interventi finalizzati alla promozione della vita e della sua qualità nelle diverse situazioni di sofferenza e di crisi.

Il Master è organizzato in moduli tematici  che vengono svolti generalmente il venerdì e il sabato. Le lezioni in presenza  sono obbligatorie al 70% e la didattica è supportata dalla formazione a distanza su piattaforma Moodle.

Sono previste lezioni in aulaformazione a distanzalaboratori esperienziali e project work, uscite didattiche, una piattaforma Moodle per il reperimento dei materiali e le registrazioni delle lezioni e inoltre un Forum per la comunicazione con Tutor, Docenti e allievi, la possibilità opzionale di partecipare gratuitamente a tutti i seminariconferenze, incontri formativi e congressi organizzati dal FISPPA e dallo stesso Master.

Gli Enti che collaborano con il Master potranno offrire possibilità di stage.

Saranno inoltre tenute giornate focalizzate su esperienze di elaborazione tramite le artiterapie.
Il Project work dedicato sarà obbligatorio

MODULO IVenerdì, 26/11 dalle 9:00 alle 18:00

Sabato 27/11 dalle 9:00 alle 18:00
MODULO IIVenerdì, 10/12 dalle 9:00 alle 18:00

Sabato 11/12 dalle 9:00 alle 18:00
MODULO IIIVenerdì, 14/01 dalle 9:00 alle 18:00

Sabato 15/01 dalle 9:00 alle 18:00
MODULO IVVenerdì, 28/01 dalle 9:00 alle 18:00

Sabato 29/01 dalle 9:00 alle 18:00
MODULO VVenerdì, 11/02 dalle 9:00 alle 18:00

Sabato 12/02 dalle 9:00 alle 18:00
MODULO VIVenerdì, 25/02 dalle 9:00 alle 18:00

Sabato 26/02 dalle 9:00 alle 18:00
MODULO VIIVenerdì, 11/03 dalle 9:00 alle 18:00

Sabato 12/03 dalle 9:00 alle 18:00
MODULO VIIIVenerdì, 25/03 dalle 9:00 alle 18:00

Sabato 26/03 dalle 9:00 alle 18:00
MODULO IXVenerdì, 08/04 dalle 9:00 alle 18:00

Sabato 09/04 dalle 9:00 alle 18:00
MODULO XVenerdì, 22/04 dalle 9:00 alle 18:00

Sabato 23/04 dalle 9:00 alle 18:00
MODULO XIVenerdì, 06/05 dalle 9:00 alle 18:00

Sabato 07/05 dalle 9:00 alle 18:00
MODULO XIIVenerdì, 20/05 dalle 9:00 alle 18:00

Sabato 21/05 dalle 9:00 alle 18:00
MODULO XIIIVenerdì, 10/06 dalle 9:00 alle 18:00

Sabato 11/06 dalle 9:00 alle 18:00

Terranno lezione al Master alcuni tra i più eminenti esperti e luminari, tra cui:

  • Prof. Biasco Guido
  • Padre Bormolini Guidalberto
  • Prof. Goggi Giulio
  • PhD. Orkibi Hod
  • Dott. Penco Italo
  • Solomon Sheldon
  • Don Toniolo Andrea
  • Prof. Wieser Michael

AreaPreservazione trasmissione della cultura e formazione
Inizio e fine attivitànovembre 2021 – settembre 2022 (indicativi)

Lezioni presso via Venezia, 12/2 - 35131 Padova;
Palazzo del Capitanio, Piazza Capitaniato, 3 - 35139 Padova
Posti disponibili (min-max)10-40
Requisiti/titoli di accessoLaurea di Primo Livello - Laurea di Secondo Livello - Laurea V.O.
Chi non è in possesso di laurea ha la possibilità di partecipare
in qualità di uditore.
Crediti formativi60 CFU
Organizzazione70% frequenza obbligatoria
Contributo iscrizioneMaster € 2.622,50

Prima rata € 2.022,50

Seconda rata € 600,00

Ulteriori informazioni sono reperibili nell’avviso di selezione 21/22, visualizzabile sul sito UniPD, sez. Master.

Dall’incubo della guerra al sogno che cura: l’esperienza dell’intervento psicologico con bambini ucraini profughi.

Nel corso del seminario è stato presentato un progetto attualmente in corso relativo al supporto profuso dalla rete degli psicologi ucraini a madri e bambini connazionali durante la guerra, sia nei territori martoriati dalla guerra sia nei paesi che li hanno accolti come profughi.

Sono intervenute la prof.ssa Ines Testoni (Professoressa Associata presso il FISPPA e psicoterapeuta OPV), la dott.ssa Larysa Rybyk (Psicologa, psicoterapeuta e presidentessa dell’Associazione Psicologi Ucraini) e la dott.ssa Lucia Moretto (Psicologa e psicoterapeuta OPV).

Per rivedere la conferenza, cliccare qui. La password per accedere è: t@4H*ep@

nuove pubblicazioni

“Cristianesimo e Emanuele Severino: quali possibilità di confronto? Approcci filosofici e teologici” – a cura di Andrea Toniolo e Ines Testoni

È uscito il volume Cristianesimo e Emanuele Severino: quali possibilità di confronto? Approcci filosofici e teologici, a cura di Andrea Toniolo e Ines Testoni (Padova University Press, Padova 2021, pp. 276, isbn 9788869382819). Il libro, disponibile gratuitamente in formato pdf a questo link , raccoglie i contributi presentati al seminario promosso il 24 giugno 2021 da Facoltà teologica del Triveneto e Master in Death studies & the end of life del dipartimento Fisppa dell’Università degli studi di Padova (notizia e video dell’intero seminario a questo link).
La proposta ha offerto a esperti, ricercatori e studiosi un ampio spazio di riflessione di rilevanza nazionale e internazionale sul rapporto tra cristianesimo e il pensiero di Emanuele Severino, approfondendo alcuni temi del pensiero del filosofo che hanno dato vita a una accesa discussione in ambito accademico e nella chiesa.

Ines Testoni – “Il grande libro della morte. Miti e riti dalla preistoria ai cyborg”

Le uniche certezze dell’umanità sono due: la nascita e la morte. Ma mentre la prima è celebrata e riverita, abbiamo invece rimosso la seconda dalle nostre vite. L’Occidente borioso e ottusamente ottimista ha eliminato il problema della morte: non la vede più, fa finta che non esista, trasformando una condizione inevitabile in un evento pressoché sconosciuto. Il grande libro della morte è il libro più denso e definitivo sul tema, il primo a unire davvero tutti i possibili angoli da cui si può  studiare il momento supremo. Classici dell’antropologia e dell’arte, della filosofia e della poesia: ovunque della morte si è parlato, e ovunque si reca Ines Testoni per scrivere questo volume, con un approccio multidisciplinare che comprende anche gender studies, chimica, spiritualità e spiritismo. Un libro che parte da una tesi radicale (parlare della morte,  conoscerla, sapere cosa ha significato in passato e cosa potrà significare domani) e ripercorre mitologia e ritualità dell’ultimo respiro: dal cannibalismo alle feste funebri, dagli sciamani alle reliquie, dai cimiteri pubblici alla possibilità di vivere per sempre, unendoci alla tecnologia. Perché il confine tra vita e morte può essere varcato. Ma si può, forse, anche tornare indietro. Ed. Il Saggiatore. In Libreria dal 28 ottobre 2021.

Eventi passati

Convegno Internazionale “Eternità tra spazio e tempo: dalla coscienza al cosmo ‘Dialoghi sull’eternità'” – Eternity between Space and Time: from consciousness to the cosmos (EST)

800 ANNI – UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PADOVA

Centro congressi Orto Botanico (19-20) / Teatro Ruzante (21) Maggio 2022

Il convegno internazionale “Eternità tra Spazio e Tempo: dalla coscienza al cosmo” (EST) assume un tema tanto importante quanto imponente: l’eternità. Siamo abituati a pensare solo a cose spazialmente e temporalmente limitate, quindi è molto difficile concepire l’assenza assoluta di perimetri, come il concetto di eternità implica. EST ha fatto propria questa sfida facendo interagire studiosi di diverse discipline, dalla fisica alla psicologia, dalla filosofia alla teologia. È da esperienze come questa che prendono avvio le cosiddette “rivoluzioni scientifiche”. Con la direzione scientifica di Ines testoni, Fabio Scardigli e Andrea Toniolo, EST mette in dialogo premi Nobel (Penrose e T’Hooft), ricercatori di chiara fama mondiale (tra cui Veneziano, Faggin, Plebani, Appel, Cacciari) per discutere come affrontare in modo innovativo il concetto di eternità. Questo potrebbe essere un primo passo di autentica e reciproca fecondazione interdisciplinare che vede nell’Università di Padova, come già da ottocento anni, una fucina inesauribile di innovazione.

The international conference “Eternity between Space and Time: from Consciousness to the Cosmos” (EST) addresses a theme that is as important as it is impressive: eternity. We are used to thinking only of things that are spatially and temporally limited, so it is very difficult to conceive of the absolute absence of perimeters, as the concept of eternity implies. EST has taken up this challenge by involving scholars from different disciplines, from physics to psychology, from philosophy to theology. It is experiences like this that promote scientific revolutions. Under the scientific direction of Ines Testoni, Fabio Scardigli and Andrea Toniolo, EST brings together Nobel Prize winners and internationally renowned scholars to discuss how to approach the concept of eternity in an innovative way. This could be a first step of authentic and reciprocal interdisciplinary fecundation that confirms the University of Padua, as it has for eight hundred years, to be an inexhaustible forge of innovation.

Conference website: http://est.psy.unipd.it
To register: http://est.psy.unipd.it/registration/
Locandina dell’evento
Brochure dell’evento

 

Orme del Sacro – con Umberto Galimberti e Ines Testoni

Domenica 10 ottobre dalle ore 12.00

Presso la Biblioteca Palatina di Parma,  Umberto Galimberti e Ines Testoni dialogheranno nella conversazione “Orme del sacro”. L’evento è organizzato in collaborazione con Complesso Monumentale della Pilotta, con il sostegno di Fondazione Cariparma e Emilbanca Credito Cooperativo.

Il filosofo Umberto Galimberti tratterà il tema Orme del sacro (titolo di una sua pubblicazione del 2000), mentre la tanatologa Ines Testoni esaminerà il tema Parlare di Dio a scuola, riprendendo un problema importante affrontato proprio da Umberto Galimberti in un suo editoriale uscito su “D – La Repubblica delle Donne” dal titolo “A scuola si può parlare di Dio?”, nel quale il pensatore rispondeva di “No, perché la scuola, se vuol essere fedele al suo mandato culturale, non può parlare di Dio, ma solo dell’idea di Dio”. Il quesito sarà collegato alla death education e alla necessità di bambini e adolescenti a cominciare ad affrontare il tema della spiritualità e del suo rapporto con le religioni in modo competente ma anche critico.
Informazioni e prenotazioni: irdlbiglietteria@gmail.com
www.ilrumoredellutto.com
Ingresso gratuito. Capienza limitata e prenotazione obbligatoria nell’osservanza delle disposizioni ministeriali in merito alla sicurezza del pubblico e degli artisti.

Scarica la locandina.

When Grief Goes Viral: Assessment and Intervention in the COVID Pandemic

sabato 4 settembre dalle 17.00 alle 18.30

La Professoressa Ines Testoni sarà tra i relatori del seminario “When Grief Goes Viral: Assessment and Intervention in the COVID Pandemic” tenuto dal Prof.Robert A.Neimeyer.
Il seminario è in lingua inglese con traduzione simultanea in italiano ed è aperto a tutti coloro che sono interessati all’argomento.
Il seminario si svolgerà on line su piattaforma zoom all’indirizzo: https://unipd.zoom.us/j/88302984877.

Scarica la locandina.

Cristianesimo e Emanuele Severino: quali possibilità di confronto? Approcci filosofici e teologici

giovedì 24 giugno 2021 – 9:00/13:30

Il Master Death studies & the end of life for the intervention of support and the accompanying, con il patrocinio del Dipartimento di Filosofia, Sociologia, Pedagogia e Psicologia Applicata (FISPPA) dell’Università degli Studi di Padova, dell’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano, dell’Università Lateranense e dell’Università di Macerata.la organizza questo evento di grandissimo impatto.
Il webinar è aperto a tutti coloro che sono interessati all’argomento ed approfondire alcuni temi che hanno dato vita ad una accesa discussione tanto in ambito accademico quanto all’interno della Chiesa.

Maggiori info: Seminario Cristianesimo e Severino 24-06-2021

La Prof.ssa Ines Testoni il 12 giugno 2021 è intervenuta al TEDX di Treviso con uno speech per aiutare a capire come affrontare questo tempo in cui il lutto e il dolore hanno assunto una nuova dimensione.


AINP - Assistenza Infermieristica Neonatologica e Pediatrica

Il Master AINP fornisce le competenze necessarie per la gestione infermieristica del soggetto in età evolutiva e della sua famiglia in diversi contesti clinici in ambito pediatrico.

Le attività d’aula mirano a far acquisire le conoscenze avanzate per l’identificazione dei bisogni assistenziali di alta specialità e complessità del paziente pediatrico, la pianificazione, l’attuazione e la valutazione critica degli interventi che ne devono seguire, l’integrazione delle competenze multidisciplinari e quindi le capacità di lavoro in team multiprofessionali.

I percorsi diversificati di tirocinio hanno lo scopo di far apprendere le competenze avanzate specifiche quali la gestione del weaning respiratorio, degli accessi vascolari ecoguidati, dei diversi trattamenti dialitici, del bambino oncologico immunodepresso e della sua famiglia, del bambino affetto da patologia neurologica o psichiatrica e delle tecniche di contenimento delle infezioni correlate all’assistenza.

📌  La procedura di pre-iscrizione è vincolante per procedere all’iscrizione del Master/Corso.

Il Master AINP forma un professionista specialista in area pediatrica e neonatale, esperto in specifiche tecniche avanzate impiegabili nella gestione multidisciplinare di pazienti nei seguenti contesti di cura: area critica pediatrica e neonatologica, emergenza-urgenza, oncoematologia, nefrologia e dialisi pediatriche, neuro-psichiatria infantile.

Inoltre il Master AINP è requisito per accedere agli incarichi di funzione quale professionista specialista regolato dalla Legge n. 43/2006 e recepito dal CCLN 2016-2018.

400 ore tra lezioni frontali, seminari, laboratori ed esercitazioni, compreso il corso Basic Life Support and Early Defibrillation (BLSD);

Per esigenze legate alla pandemia Covid-19 le lezioni potranno essere erogate a distanza (DAD), ad eccezione delle esercitazioni e del corso BLSD;

Presenza obbligatoria al 70% (8 giorni/mese).

Tirocinio di 400 ore con presenza obbligatoria al 100%.

Possibilità di scegliere due percorsi tra:
-area critica ed emergenza -urgenza
-oncoematologia
-nefrologia e dialisi
-neuropsichiatria infantile
presso le UU.OO. del Dipartimento di Salute della Donna e del Bambino (SDB).

E’ previsto il rilascio di un open badge, attestazione digitale di conoscenze disciplinari, abilità personali (soft skills) e competenze tecniche acquisite.

Scarica il calendario completo del Master.

AreaSalute, ambiente e territorio
Inizio e fine attivitànovembre 2021 – settembre 2022
(indicativi)

Lezioni presso il Dipartimento SDB, via Giustiniani 3, Padova
Posti disponibili (min-max)10-15
Requisiti/titoli di accessoLaurea in infermieristica
Crediti formativi60 CFU
Frequenza70% minimo
Contributo iscrizioneMaster € 2.600,00

Prima rata: € 1.600,00

Seconda rata: € 1.000,00

La tassa per il tirocinio rientra nel piano finanziario.
SelezioniMercoledì 12 ottobre 2021 dalle 12.00 alle 15.00 in presenza presso l'Aula P56, II piano Clinica Pediatrica, via Giustiniani, n. 3, Padova
Ulteriori informazioni sono reperibili nell’avviso di selezione 21/22, visualizzabile sul sito UniPD, sez. Master.

ACF - Accounting & Corporate Finance

Presentazione

Il ruolo sempre più centrale dei temi di bilancio, finanza aziendale e controllo di gestione nei processi decisionali delle aziende e la necessità di sviluppare e aggiornare le relative competenze e strumenti pongono le basi per il duplice obiettivo del corso. Definire le competenze e gli strumenti fondamentali che caratterizzano le aree indicate e sviluppare un percorso orientato all’analisi di temi avanzati e strategici i cui contenuti rappresentano il più recente stato dell’arte nella materia, al fine di sviluppare competenze tecniche-manageriali per il miglioramento delle decisioni e dei processi aziendali.

Obiettivi Formativi

Il Master è finalizzato a far acquisire ai partecipanti le seguenti conoscenze ed abilità:

  • capacità di leggere il bilancio di aziende di diversa complessità, analizzandone gli andamenti economico-finanziari al fine di comprendere e comunicare la performance aziendale. Speciale enfasi verrà riservata ai bilanci consolidati e ai bilanci redatti secondo i principi contabili internazionali;
  • capacità di progettare, implementare e monitorare un sistema interno di pianificazione e controllo di gestione volto a supportare il processo decisionale aziendale e a fornire gli adeguati incentivi ai manager;
  • capacità di valutare la convenienza economica di futuri investimenti e di supportare la crescita aziendale attraverso la valutazione di operazioni straordinarie quali le acquisizioni, fusioni e la quotazione sui mercati regolamentati.

📌  La procedura di pre-iscrizione è vincolante per procedere all’iscrizione del Master/Corso.

Il Master copre le seguenti tre aree tematiche: bilancio, controllo di gestione e finanza aziendale.

L’area bilancio copre i temi legati alla redazione ed interpretazione del bilancio di esercizio e consolidato approfondendo anche i principi contabili internazionali e il tema del risk management.

L’area controllo di gestione affronta le tematiche dell’analisi della pianificazione aziendale, dei costi, del budgeting, del transfer pricing e dei sistemi multidimensionali di analisi delle performance.

Infine l’area della finanza aziendale analizza il tema del capital budgeting, della valutazione d’azienda, della finanza straordinaria per la crescita ed approfondisce i temi legati ai big data e al business analytics.

Il Master eroga 300 ore di didattica in modalità duale (presenza + online) con frequenza il venerdì (8 ore) e il sabato mattina (4 ore), tre week-end al mese.

I corsi erogati sono i seguenti:

  • Il bilancio di esercizio redazione e interpretazione
  • Analisi degli investimenti
  • Analisi dei costi e budgeting
  • Gestione della tesoreria
  • Principi contabili internazionali e valutazione dei beni intangibili
  • La gestione del rapporto con la banca e l’ottimizzazione del rating aziendale
  • Bilancio consolidato: redazione e interpretazione
  • Pianificazione strategica: il piano industriale
  • Controllo strategico: responsabilità, incentivi e performance
  • Big Data e Business Analytics: gestione dati e reportistica per le decisioni
  • Tax Planning
  • Programmazione e controllo vendite
  • Sistemi multidimensionali di analisi delle performance aziendali e di sostenibilità
  • Transfer pricing
  • Valutazione d’azienda e finanza straordinaria per la crescita
  • Quotazione sui mercati regolamentati e Private Equity
  • Risk Management e sistemi di Corporate Governance
  • Antiriciclaggio e previsione delle frodi
  • Presentation Skills

Al termine del periodo di didattica è previsto lo svolgimento di un project work finalizzato al conseguimento del titolo.

Scarica il programma dettagliato del Master.

Target

Il programma si rivolge a quanti già operano in ambito amministrazione, finanza e controllo, a neolaureati che vogliono approfondire gli studi triennali acquisendo conoscenze avanzate e a quanti non hanno un background di accounting e finance ma intendono riposizionarsi professionalmente e sviluppare competenze specifiche acquisendo la padronanza degli strumenti e dei concetti tipici della funzione.

Il master mira a formare le seguenti figure professionali:

  • junior e senior controller;
  • responsabile amministrativo;
  • consulente d’azienda;
  • responsabile controllo di gestione;
  • CFO.

La faculty è composta da docenti accademici, manager e professionisti al fine di bilanciare ed integrare approcci teorici con approcci applicativi.

Giacomo Boesso, professore ordinario di Economia Aziendale presso l’Università di Padova.

Fabio Buttignon, professore ordinario di Finanza Aziendale presso l’Università di Padova e partner di Buttignon Zotti Milan & Co.

Diego Campagnolo, professore associato di Organizzazione Aziendale presso l’Università degli Studi di Padova.

Fabrizio Cerbioni, professore ordinario di Economia Aziendale presso l’Università di Padova.

Marco Ciabattoni, dottore commercialista, revisore legale e professore a contratto presso l’Università di Padova.

Antonio Costantini, ricercatore in Economia aziendale nel Dipartimento di Management dell’Università Ca’ Foscari di Venezia.

Francis De Zanche, partner di Adacta Advisory.

Michele Fabrizi, professore associato di Finanza Aziendale presso l’Università di Padova.

Paolo Gubitta, professore ordinario di Organizzazione aziendale e Family business presso l’Università di Padova.

Tommaso Lazzarini, consulente aziendale presso Adacta Advisory.

Giovanna Michelon, professor of accounting at the University of Bristol (UK).

Giulia Milan, partner di Buttignon Zotti Milan & Co.

Francesco Naccarato, partner di 110 Advisory e professore a contratto presso l’Università di Padova.

Alessandra Nicastro, consulente aziendale presso Adacta Advisory.

Antonio Parbonetti, professore ordinario di Economia Aziendale presso l’Università di Padova.

Sonia Parolin, consulente aziendale presso Adacta.

Emilio Passetti, professore associato di Economia Aziendale presso l’Università di Padova.

Luisa Pastega , consulente aziendale e preofessore a contratto presso l’Università di Padova.

Michele Piazza, partner di Strategya.

Amedeo Pugliese, professore ordinario di Economia Aziendale presso l’Università di Padova.

Gaetano Terrin, professore a contratto dell’Università di Padova.

Matteo Zingales, Dottore Commercialista e Revisore Legale.

Scarica il documento completo.

Clicca qui per scaricare il calendario del Master ACF.

Inizio e fine attivitànovembre 2021 – settembre 2022 (indicativi)

Lezioni presso il Dipartimento Scienze Economiche e Aziendali M. Fanno, via Bassi 1, 35123, Padova
Posti disponibili (min-max)13-40
Requisiti/titoli di accessoTutte le classi e tutte le lauree triennali e magistrali
Crediti formativi60 CFU
OrganizzazioneDidattica duale

Modalità part-time con frequenza nel weekend

Percentuale minima di frequenza 70%
Contributo iscrizioneMaster € 5.524,50

Prima rata € 3.524,50

Seconda rata € 2.000,00

Scarica l'avviso di selezione

I seguenti moduli possono essere acquistati anche come corsi singoli senza essere iscritti al master.

1. ANALISI DEGLI INVESTIMENTI – 250,00€

2. ANALISI DEI COSTI E BUDGETING – 750,00€

3. ANTIRICICLAGGIO E PREVENZIONE DELLE FRODI – 250,00€

4. BIG DATA E BUSINESS ANALYTICS: GESTIONE DATI E REPORTISTICA PER LEDECISIONI – 250,00€

5. BILANCIO CONSOLIDATO: REDAZIONE ED INTERPRETAZIONE – 500,00€

6. CONTROLLO STRATEGICO: RESPONSABILITÀ, INCENTIVI E PERFORMANCE – 250,00€

7. GESTIONE DELLA TESORERIA – 250,00€

8. IL BILANCIO DI ESERCIZIO: REDAZIONE ED INTERPRETAZIONE – 750,00€

9. LA GESTIONE DEL RAPPORTO CON LA BANCA E L’OTTIMIZZAZIONE DEL RATING AZIENDALE – 250,00€

10. PIANIFICAZIONE STRATEGICA: IL PIANO INDUSTRIALE – 250,00€

11. PRINCIPI CONTABILI INTERNAZIONALI E VALUTAZIONE DEI BENI INTANGIBILI – 250,00€

12. PROGRAMMAZIONE E CONTROLLO DELLE VENDITE– 250,00€

13. QUOTAZIONE SUI MERCATI REGOLAMENTATI E PRIVATE EQUITY – 250,00€

14. RISK MANAGEMENT E SISTEMI DI CORPORATE GOVERNANCE – 250,00€

15. SISTEMI MULTIDIMENSIONALI DI ANALISI DELLE PERFORMANCE AZIENDALI– 250,00€

16. TAX PLANNING – 250,00€

17. TRANSFER PRICING – 250,00€

18. VALUTAZIONE D’AZIENDA E FINANZA STRAORDINARIA PER LA CRESCITA – 500,00€

Prof. Giacomo Boesso – Business Plan

Dott. Naccarato – Gestione del Rapporto con la Banca e Ottimizzazione del Rating Aziendale


SCO - La Sperimentazione Clinica in Oncologia

L’obiettivo del Master è dotare i due profili dei partecipanti – coordinatore di studi clinici ed infermiere della ricerca – degli strumenti teorici e pratici necessari per una moderna e corretta formazione in ambito di conduzione di una sperimentazione clinica in oncologia, dei fondamenti di oncologia clinica, della metodologia della ricerca, dei principi etici che ispirano tale metodo, della normativa nazionale che ne regola la conduzione e degli aspetti operativi e gestionali per una corretta conduzione della sperimentazione.

Sbocchi occupazionali

A completamento del Master il partecipante è in grado di collaborare alla stesura di protocolli di ricerca in ambito oncologico; di operare in accordo ai principi della Good Clinical Practice (GCP) e della normativa vigente; di coordinare una sperimentazione clinica per gli ambiti di propria pertinenza nel rispetto del protocollo; di operare nel rispetto della tutela della sicurezza e dei diritti dei partecipanti; di operare per la corretta gestione dei dati e loro verifica di qualità; coordinare gli aspetti operativi della sperimentazione profit e non profit.
Il Master forma figure professionali quali il coordinatore di studi clinici, il data manager, l’infermiere di ricerca per aziende ospedaliere, aziende Universitario-Ospedaliere, Policlinici universitari, IRCCS, ASL territoriali, Strutture sanitarie private, aziende farmaceutiche e CRO.

📌  La procedura di pre-iscrizione è vincolante per procedere all’iscrizione del Master/Corso.

Il Master è di durata annuale e conferisce 60 crediti didattici. È suddiviso in 8 insegnamenti per un totale di 300 ore di lezione svolte in modalità frontale e a distanza. Le ore totali di impegno didattico, che comprendono anche lo studio individuale, l’elaborazione di una tesina finale e lo stage, sono complessivamente 1500.

Moduli

  • Oncologia Clinica Generale
  • Oncologia Clinica Speciale
  • Metodologia della Ricerca
  • Etica della Ricerca
  • Normativa
  • Data Management
  • Conduzione in Qualità
  • Aspetti Operativi

Stage

Lo stage di 200 ore è obbligatorio e non sono ammesse assenze.
Il percorso di stage avrà questa struttura: 180 ore per il percorso scelto (infermiere di ricerca / data manager), le rimanenti 20 ore saranno svolte nell’altro percorso per conoscere la realtà all’interno di IOV o Nucleo di Ricerca Clinica (secondo disponibilità).

In alternativa lo stage può essere svolto presso il Centro Ricerche Cliniche di Verona, esclusivamente dietro accettazione dello stesso.

Il Master, oltre ad avvalersi del personale docente universitario di elevato profilo scientifico, ha avviato una proficua collaborazione con IOV Istituto Oncologico Veneto e IRCSS, Centro di assoluta rilevanza nel campo oncologico sia sul territorio regionale che nazionale.

IOV mette a disposizione del Master il proprio personale qualificato che contribuisce significativamente alla didattica nel campo della pratica clinica oncologica, del data management, degli aspetti operativi e gestionali e della conduzione in qualità della ricerca clinica.

Il Master, inoltre, nel corso degli anni si è avvalso della collaborazione di docenti provenienti dalle università di Torino e di Modena e Reggio Emilia e di esperti di Enti ed Istituti di elevata qualificazione tra cui Gimema e l’Istituto Mario Negri, in Italia oltre che l’EORTC (European Organisation for Research and Treatment of Cancer), in Belgio.

Requisiti di accesso

LAUREE ANTE D.M. 509

Biotecnologie
Biotecnologie farmaceutiche
Biotecnologie mediche
Farmacia
Informatica
Ingegneria biomedica
Medicina e chirurgia
Psicologia
Scienze biologiche
Scienze statistiche (Dati studenti comuni a più corsi di laurea)
Statistica

DIPLOMA UNIVERSITARIO DI DURATA TRIENNALE

Analisi chimico-biologiche
Biologia
Biotecnologie industriali
Chimica
Controllo di qualità nel settore industriale farmaceutico
Infermiere
Informatica
Informatori medico-scientifici
Informazione scientifica sul farmaco
Ostetrica/o
Scienze infermieristiche
Statistica
Tecnici in biotecnologie
Tecnico di laboratorio biomedico
Tecnico sanitario di laboratorio biomedico
Tecnico sanitario di radiologia medica
Tecnologie farmaceutiche

CLASSI DELLE LAUREE TRIENNALI

L-2 – Classe delle lauree in biotecnologie
L/SNT4 – Classe delle lauree in professioni sanitarie della prevenzione
SNT/4-Classe delle lauree in professioni sanitarie della prevenzione
L/SNT2 – Classe delle lauree in professioni sanitarie della riabilitazione
SNT/2-Classe delle lauree in professioni sanitarie della riabilitazione
L/SNT3 – Classe delle lauree in professioni sanitarie tecniche
SNT/3-Classe delle lauree in professioni sanitarie tecniche
L/SNT1 – Classe delle lauree in professioni sanitarie, infermieristiche e professione sanitaria ostetrica
SNT/1-Classe delle lauree in professioni sanitarie, infermieristiche e professione sanitaria ostetrica
L-13 – Classe delle lauree in scienze biologiche
L-24 – Classe delle lauree in scienze e tecniche psicologiche
L-29 – Classe delle lauree in scienze e tecnologie farmaceutiche
L-41 – Classe delle lauree in statistica

CLASSI DELLE LAUREE SPECIALISTICHE D.M. 509

6/S-Classe delle lauree specialistiche in biologia
9/S-Classe delle lauree specialistiche in biotecnologie mediche, veterinarie e farmaceutiche
14/S-Classe delle lauree specialistiche in farmacia e farmacia industriale
23/S-Classe delle lauree specialistiche in informatica
46/S-Classe delle lauree specialistiche in medicina e chirurgia
58/S-Classe delle lauree specialistiche in psicologia
91/S-Classe delle lauree specialistiche in statistica economica, finanziaria ed attuariale
SNT_SPEC/1-Classe delle lauree specialistiche nelle scienze infermieristiche e ostetriche
SNT_SPEC/2-Classe delle lauree specialistiche nelle scienze delle professioni sanitarie della riabilitazione
SNT_SPEC/3-Classe delle lauree specialistiche nelle scienze delle professioni sanitarie tecniche
SNT_SPEC/4-Classe delle lauree specialistiche nelle scienze delle professioni sanitarie della prevenzione

CLASSI DELLE LAUREE MAGISTRALI D.M. 270

LM-6-Biologia
LM-9-Biotecnologie mediche, veterinarie e farmaceutiche
LM-13-Farmacia e farmacia industriale
LM-18-Informatica
LM-41-Medicina e chirurgia
LM-51-Psicologia
LM-82-Scienze statistiche
LM/SNT1-Scienze infermieristiche e ostetriche
LM/SNT2-Scienze riabilitative delle professioni sanitarie
LM/SNT3-Scienze delle professioni sanitarie tecniche
LM/SNT4-Scienze delle professioni sanitarie della prevenzione

AreaSalute Ambiente e Territorio
Inizio e fine attivitànovembre 2021 – settembre 2022 (indicativo)

Lezioni presso l’Istituto Oncologico Veneto, c/o Ospedale Busonera
via Gattamelata, 64 - 35128 Padova
Posti disponibili (min-max)10-25
Requisiti/titoli di accessoSi prega di fare riferimento all’avviso di selezione pubblicato sul sito dell’Ateneo.
Crediti formativi60 CFU
Organizzazione70% frequenza obbligatoria
Contributo iscrizioneMaster € 2.622,50

Prima rata: € 1.622,50

Seconda rata: € 1.000,00

Ulteriori informazioni sono reperibili nell’avviso di selezione 21/22, visualizzabile sul sito UniPD, sez. Master.

MSLS - Manager dello Sviluppo Locale Sostenibile

Finalità

Il Master ha lo scopo di sviluppare e rafforzare le competenze applicative multidisciplinari dei partecipanti al fine di renderli in grado di operare consapevolmente e proattivamente all’interno della complessità dei processi di sviluppo sostenibile del territorio e dell’innovazione sociale.
Il percorso formativo proposto consente di sviluppare le competenze di management di rete e design progettuale con riguardo alla sostenibilità dello sviluppo, alla responsabilità sociale di territorio e alle reti di governance tra attori pubblici, privati e del Terzo Settore.

Profilo professionale

Il Master forma la figura professionale dell’animatore e manager delle reti per lo sviluppo locale sostenibile che può operare presso organizzazioni pubbliche e private coinvolte nella produzione di beni collettivi per lo sviluppo territoriale: Regioni, Province, Comuni, Aziende Sanitarie Locali, Public Utilities, Camere di Commercio, Gruppi d’Azione Locale, Organizzazioni per la Gestione delle Destinazioni turistiche, Associazioni di categoria, sindacati e Organismi del Terzo Settore.

Il profilo professionale è dotato delle competenze specifiche di project design collaborativo e management di progetto per politiche integrate di sviluppo e la capacità di promuovere forme di resilienza e innovazione sociale correlate, dall’economia circolare, al turismo sostenibile, alla rigenerazione urbana e al secondo welfare.

📌  La procedura di pre-iscrizione è vincolante per procedere all’iscrizione del Master/Corso.

Modalità didattica

La didattica per l’anno accademico 2020/21 sarà erogata in modalità blended e duale (on line su piattaforma Zoom e in presenza). Tale modalità permetterà di ottimizzare i tempi e i modi della formazione continua, utilizzando le opportunità offerte dalle nuove tecnologie per la formazione a distanza, in modalità sincrona e asincrona.
Sarà favorita l’iscrizione di corsisti anche fuori sede che potranno seguire l’attività didattica a distanza, sia per corsi singoli sia per l’intero percorso del Master MSLS.
Verrà valorizzato il lavoro cooperativo di gruppo e l’attitudine alla coprogettazione e al gioco di squadra grazie a un modulo dedicato al team building.

Il Master MSLS prevede per l’a.a. 2021/2022 n. 10 corsi singoli.

Possono iscriversi ai Corsi singoli sia coloro che sono in possesso del titolo di studio richiesto per l’accesso al Master, sia coloro che non ne sono in possesso. A tutti i partecipanti ai corsi singoli verrà rilasciato, su richiesta al Servizio Post Lauream, un certificato di frequenza. I corrispettivi CFU verranno riconosciuti solo a chi è in possesso della laurea almeno triennale. È possibile frequentare nello stesso anno accademico corsi singoli dello stesso Master fino a un massimo di 20 CFU.

Di seguito l’elenco e la presentazione video dei corsi singoli:

PeriodoOre e CFU
Governance dello sviluppo locale sostenibile e responsabilità sociale di territorio28 ore / 4 CFU
Project design collaborativo21 ore / 3 CFU
Management di progetto23 ore / 3 CFU
Management di reti pubbliche e private21 ore / 3 CFU
Management delle reti per lo sviluppo28 ore / 4 CFU
Politiche integrate del turismo sostenibile28 ore / 4 CFU
Comunità resilienti al rischio idrogeologico42 ore / 6 CFU
Rigenerazione urbana e territoriale28 ore / 4 CFU
Welfare generativo e innovazione sociale28 ore / 4 CFU
Economia circolare21 ore / 3 CFU

Mappa del percorso formativo

Stage / Project work

È previsto uno stage personalizzato di 250 ore (10 CFU) o, in alternativa, un project work con un progetto formativo specifico, concordato con il Direttore del Master, collegabile al tema di ricerca del Laboratorio e all’elaborato finale.
Lo stage, pensato soprattutto per i neolaureati in cerca di occupazione, verrà svolto in stretta collaborazione con l’Ufficio Stage e Career Service dell’Università di Padova presso enti convenzionati con l’Ateneo, con la supervisione di un tutor aziendale e di un tutor universitario, e costituirà una importante occasione di formazione sul campo, volta a formare gli aspetti pratici del saper fare.
Il project work è pensato invece per chi ha già una occupazione e intende specializzarsi in uno specifico ambito progettuale; verrà collegato al tema del Laboratorio “Facilitare processi partecipativi”.

Governance dello sviluppo locale sostenibile e responsabilità sociale di territorio
Patrizia Messina (Università di Padova)

Project design collaborativo
Lorenzo Liguoro (SHERPA srl, spin-off dell’Università di Padova)

Management di progetto
Luisa Artuso (SHERPA srl, spin-off dell’Università di Padova)

Management di reti pubbliche e private
Mauro Salvato

Management delle reti per lo sviluppo
Luciano Gallo (Novia srl)

Politiche integrate del turismo sostenibile
Stefan Marchioro (Università di Padova)

Comunità resilienti al rischio idrogeologico
Vincenzo D’Agostino (Università di Padova)

Rigenerazione urbana e territoriale
Michelangelo Savino (Università di Padova)

Welfare generativo e innovazione sociale
Giulio Mattiazzi (SHERPA srl, spin-off dell’Università di Padova)

Economia circolare
Eleonora Di Maria (Università di Padova)

Laboratorio Dire & Fare per lo Sviluppo Locale
Coordinamento di:
Andrea Marella (SHERPA srl, spin-off dell’Università di Padova)

Stage e project work

Coordinamento di:
Lorenza Perini (Università di Padova)

Sono previste inoltre docenze interne ed esterne all’Università di Padova e testimonianze di attori strategici dello sviluppo del territorio.

La conclusione delle lezioni coinciderà con la M.A.S.TER SCHOOL (XVIII edizione), realizzata con la collaborazione di SHERPA Srl, spin-off dell’Università di Padova, e l’Associazione SMART – Studiosi, Manager e Animatori di Reti e Territori.

Il Laboratorio Dire & Fare per lo Sviluppo Locale “Facilitare processi partecipativi” prevede un accompagnamento metodologico nell’utilizzo del software MOSAIC-Design Your Decision, strumento di collaborative design finalizzato alla strutturazione e digitalizzazione di processi partecipativi pubblici e privati. Al Laboratorio verranno collegati i project work.

Il corso singolo “Management di progetto” darà accesso all’esame per la certificazione del Certified Associate in Project Management (CAPM)® particolarmente indicata per diplomati o laureati che ancora non possono dimostrare molta esperienza nella gestione diretta di progetti e che, con l’accesso all’esame di qualifica, vogliono intraprendere un percorso professionale specifico.

È previsto il rilascio di un open badge, attestazione digitale di conoscenze disciplinari, abilità personali (soft skills) e competenze tecniche acquisite.

AreaSalute, ambiente e territorio
Inizio e fine attivitànovembre 2021 – settembre 2022
(indicativo)
Posti disponibili (min-max)10-30
Requisiti/titoli di accessoLaurea vecchio ordinamento, Diploma universitario, Laurea triennale, Laurea specialistica/magistrale
Crediti formativi60 CFU
Organizzazione70% (obbligatoria)

308 ore di lezione (frontale/distanza)

250 ore di stage o project work

Ven. (9:00 - 13:00 e 14:00 - 16:00) - Sab. (9:00 - 13:00)

18 ore online Giov (14:30 - 17.30)
Contributo iscrizioneMaster € 2.900,00 (+ € 22,50 assicurazione)

Prima rata: €1.762,50

Seconda rata: € 1.160,00

Corso singolo € 422,50

Per il corso: “Comunità resilienti al rischio idrogeologico” € 522,50

Ulteriori informazioni sono reperibili nell’avviso di selezione 21/22, visualizzabile sul sito UniPD, sez. Master.

MOIM - Open Innovation Management: processi, prodotti e modelli di business

Il Master

“Pensare è facile, agire è difficile, e mettere i propri pensieri in pratica è la cosa più difficile del mondo.” Goethe.

Il Master intende fornire ai partecipanti le competenze per gestire processi di Open Innovation all’interno di imprese, enti pubblici o privati, secondo un modello didattico fortemente improntato alla multidisciplinarietà, partendo dall’idea fino alla realizzazione di un progetto imprenditoriale di startup o (re)startup d’impresa. Particolare attenzione verrà posta all’avvio di tali processi in parallelo a percorsi di trasformazione digitale di imprese, enti pubblici o privati e alla progettazione e innovazione di processi e prodotti in un’ottica di sostenibilità ambientale e sociale.

Il Master del Fare

Il Master MOIM nasce dalla lunga tradizione di generazione di Innovazione dell’Università di Padova, che vanta numerosi riconoscimenti ed è in prima linea nell’avviare processi di Technology Transfer e nelle attività legate alla Terza Missione.

Il framework teorico

Il framework teorico di Open Innovation alla base del percorso di formazione prevede di attingere come fonti di innovazione ad elementi di innovazione tecnologica, innovazione strategica, ricerche nei settori culturali di: arte, design, letteratura, sociologia, trend di mercato, oltre all’applicazione di metodologie di Technology Transfer, Knowledge Transfer e Design Thinking.

Sbocchi Occupazionali

Il Master MOIM consente di acquisire competenze per poter svolgere diversi ruoli-chiave all’interno di imprese ed istituti privati, aziende ed enti pubblici e istituzioni non profit, oppure come consulenti esterni, quali ad esempio:

  • responsabile ufficio ricerca e sviluppo;
  • responsabile processi di trasformazione digitale;
  • open innovation manager;
  • responsabile innovazione strategia d’impresa;
  • responsabile communication & marketing development;
  • responsabile business development;
  • amministratore delegato o top manager con una forte propensione all’innovazione e attenzione alla sostenibilità.

📌  La procedura di pre-iscrizione è vincolante per procedere all’iscrizione del Master/Corso.

Open Day Master – 8 luglio 2022

Qual è l’habitat dell’innovazione in cui lavori? Quanto il network di contatti che hai influenza la tua capacità di FARE innovazione?

L’elemento fondamentale per coltivare idee innovative è la cura nella creazione e gestione di un ambiente favorevole al dialogo, aperto ai nuovi punti di vista e alla sperimentazione.
Ma il vero salto di qualità in questo senso è apprendere le competenze per disegnare e implementare processi di Innovazione Aperta o Open Innovation.

Se desideri saperne di più, partecipa venerdì 8 luglio alle ore 16:00 all’Open Day del Master in Open Innovation Management (MOIM) dell’Università degli Studi di Padova!

Avrai l’opportunità di conoscere alcuni protagonisti di eccellenza che hanno realizzato progetti di Open Innovation e conoscere le opportunità di formazione offerte dal Master MOIM.

La partecipazione è gratuita, previa iscrizione e fino ad esaurimento posti.

 

OPEN INNOVATION – EVENTO DI NETWORKING
venerdì 8 luglio 2022 dalle 16:00 alle 18:00
presso SMACT Competence Center – Fiera Padova – Via Niccolò Tommaseo 59, Padova
Info, programma e iscrizioni: https://MOIMopenday22.eventbrite.com/?aff=social

Open Innovation o Innovazione Aperta è una strategia che si contrappone al modello dell’Innovazione Chiusa guidata dalla divisione R&D di imprese o enti. L’Open Innovation allarga il campo delle fonti di innovazione, attingendo a risorse sia interne che esterne, oltrepassando i confini organizzativi e includendo nel Processo di Innovazione una rete fatta di partner, clienti, Opinion Leader, fornitori, Università, Incubatori

Nel mettere in pratica l’Open Innovation è fondamentale evitare due rischi ricorrenti:

– il “Teatrino dell’Innovazione”, ovvero quando un’azienda o un ente predispone una strategia di Trasformazione Digitale ma senza supportarla con un budget sufficiente;

– il “Salto nel Buio”, ovvero quando un’azienda o un ente attinge ad un budget allocato senza verificare di possedere al suo interno, o tramite la sua rete, le competenze necessarie ad applicare la giusta strategia di innovazione e a sviluppare una cultura organizzativa adeguata.

Gli step per avviare un processo di Open Innovation sono:
1. trovare idee innovative e potenziali partner;
2. favorire la creazione al proprio interno di una cultura dell’innovazione e una attitudine all’imprenditorialità;
3. acquisire competenze strategiche per avviare processi di Trasformazione Digitale e di Sostenibilità – le cosiddette Trasformazioni Verde e Blu;
4. avviare concretamente processi di Open Innovation;
5. padroneggiare pienamente i processi di Open Innovation ed essere in grado di lanciare iniziative di Corporate VC e Corporate Acelerator.

Questo percorso formativo si rivolge a professionisti, imprenditori e amministratori delegati che ricoprono ruoli di responsabilità nelle aree di: Governance, Direzione, Progettazione, Strategia, ICT, Logistica, Comunicazione e Marketing, Innovazione e Sviluppo, Sostenibilità e Corporate Social Responsibility, all’interno di imprese ed istituti privati, aziende ed enti pubblici, istituzioni non profit, oppure che lavorano come consulenti esterni, oltre a giovani neolaureati che intendono inserirsi in questi settori di impiego.

Requisiti di accesso

Laurea triennale di qualsiasi classe.
Nel colloquio di selezione verrà data preferenza all’esperienza maturata nel settore del Technology Transfer e/o nella gestione di attività imprenditoriali.

Contenuti Formativi

Il Master MOIM vuole fornire una formazione a 360° sui temi dell’Innovazione, mettendo insieme professionisti, imprenditori, docenti e ricercatori e fornendo lezioni sui seguenti argomenti:
– management;
– scienza, tecnologia (in particolare tecnologie emergenti) e sostenibilità;
– marketing e comunicazione;
– network building and maintenance;
– design e arte;
– design thinking;
– legal aspects;
– funding;
– europrogettazione.

Metodologie Didattiche

Durante le lezioni gli insight teorici verranno intervallati da esercitazioni applicative, project work e conversazioni digitali con testimonial di alto profilo, che gli studenti potranno sperimentare in presenza o attraverso le piattaforme di e-learning dell’Università di Padova, in conformità alle normative anti-COVID.

Organizzazione

Il Master prevede il 70% di frequenza obbligatoria.

Il Master è pensato per essere seguito in modo agevole anche da professionisti che lavorano.
Le lezioni si terranno con frequenza indicativa di 2 weekend al mese, in modalità duale sincrona e asincrona e con metodologie innovative come ad esempio alcune lezioni in Flipped Classroom.
Le registrazioni delle lezioni saranno disponibili per gli iscritti sulla piattaforma digitale del corso.

Open Innovation: Genesi, Strumenti di Gestione, Processi / 12/11/2021 – 13/11/2021

Open Innovation: Modelli di Business / 14/01/2022 – 15/01/2022

Economia Circolare
come Strumento di Creazione di Valore e di Innovazione
/ 28/01/2022 – 29/01/2022

Innovazione e Società / 25/02/2022 – 26/02/2022

Progettazione Avanzata,
Progetti Collaborativi e di Open Innovation in Horizon Europe / 11/03/2022 – 12/03/2022

La Cultura dell’Innovazione / 09/09/2022 – 10/09/2022

*** Le date di inizio e chiusura dei corsi singoli sono da considerarsi indicative.

In partnership con CUOA Business School verranno organizzati all’interno del Master alcuni seminari, aperti anche a iscrizioni esterne, sulle tematiche trattate nel percorso.

AreaInnovazione Scientifica e Trasferimento Tecnologico
Inizio e fine attivitànovembre 2021 – settembre 2022 (indicativi)
Posti disponibili (min-max)15-40
Requisiti/titoli di accessoSono ammesse tutte le classi di laurea
Crediti formativi60 CFU
Organizzazione70% frequenza obbligatoria.

Le lezioni si terranno con frequenza indicativa di 2 weekend al mese, in modalità duale sincrona e asincrona e con metodologie innovative come ad esempio alcune lezioni in Flipped Classroom.

Le registrazioni delle lezioni saranno disponibili per gli iscritti sulla piattaforma digitale del corso.

Project work e prova finale.
Contributo iscrizioneMaster € 6.022,50

Prima rata: € 3.622,50

Seconda rata: € 2.400,00

Ulteriori informazioni sono reperibili nell’avviso di selezione 21/22, visualizzabile sul sito UniPD, sez. Master.

MIE - Politiche, progettazione e fondi europei

Il Master insegna a orientarsi nel sistema delle politiche e dei finanziamenti europei, con riferimento sia ai Fondi Strutturali e d’Investimento Europei (Fondi SIE) sia ai programmi gestiti direttamente dalla Commissione Europea.

All’analisi degli aspetti istituzionali e regolativi, il Master affianca l’insegnamento delle metodologie e delle tecniche dell’europrogettazione.

Il percorso formativo coniuga le dimensioni giuridica, storica, politica ed economica allo scopo di fornire ai partecipanti gli strumenti analitici e pratici per cogliere al meglio le opportunità offerte dall’UE, in particolare quelle finanziarie.

📌  La procedura di pre-iscrizione è vincolante per procedere all’iscrizione del Master/Corso.

Obiettivo

Il Master si propone di formare competenze tecniche e professionali che permettano di:

  • comprendere quali opportunità sono offerte dall’Unione Europea in termini di aiuti finanziari;
  • conoscere gli strumenti di europrogettazione necessari per la partecipazione ai bandi e la gestione dei progetti europei;
  • orientarsi nella normativa europea e nella sua applicazione a livello nazionale e locale;
  • identificare le priorità delle politiche pubbliche dell’UE.

Destinatari

Il Master è pensato per rispondere alle esigenze formative di quanti intendono qualificarsi professionalmente nell’ambito delle politiche e della progettazione europea. In particolare:

  • diplomati, studenti universitari e laureati che intendono avvicinarsi alla professione di europrogettista;
  • professionisti e amministratori pubblici (delle imprese, delle società di consulenza, delle associazioni di categoria, del terzo settore) che necessitano di acquisire o perfezionare conoscenze e competenze in ambito di progettazione europea.

1. Sistema politico e processi decisionali nell’UE

Assetti istituzionali e strumenti legislativi con un laboratorio di simulazione del processo decisionale in collaborazione con il Servizio Giuridico del Parlamento Europeo.

2. Europrogettazione

Sistema degli aiuti finanziari europei, strumenti di project design e project management. Focus sull’utilizzo della lingua inglese nella progettazione.

3. Politiche e finanziamenti

L’agenda politica e gli strumenti finanziari dell’UE in ambito di:

  • Innovazione per le Imprese: Laboratorio di progettazione in collaborazione con Unioncamere Veneto, Camera di Commercio di Padova e Eurosportello del Veneto;
  • Sviluppo Urbano Sostenibile: Laboratorio di progettazione in collaborazione con Comune di Padova e Sogesca;
  • Inclusione Sociale e Immigrazione: Laboratorio di progettazione in collaborazione con ASGI – Associazione per gli Studi Giuridici sull’Immigrazione.

Corso singolo Europrogettazione

63 ore di lezioni frontali/laboratori/esercitazioni/seminari/testimonianze erogate in modalità duale

162 ore di studio individuale

9 CFU (225 ore complessive)

gennaio-marzo 2022 (inizio lezioni: 14 gennaio 2022)

Finalità

Il corso si articola in quattro workshop che nel loro insieme permettono di affrontare le principali mansioni svolte dai project officers di una organizzazione che lavora con progetti europei. Ogni workshop si compone di due parti:

  • una parte introduttiva per la presentazione dei temi del workshop e dei relativi metodi e strumenti tecnico-organizzativi utilizzati in europrogettazione;
  • una parte pratica basata su casi di studio tratti da bandi europei, per l’applicazione dei metodi e strumenti trattati.

Obiettivi formativi

Il primo workshop è dedicato al reperimento delle informazioni sulle opportunità di finanziamento offerte dai programmi finanziari della UE e alla loro analisi. Dopo una introduzione sul concetto di progetto in europrogettazione e sul sistema dei fondi europei, i corsisti effettueranno un’esercitazione su un programma finanziario di proprio interesse e sulle relative calls for proposals.

Nel secondo workshop si affronterà la fase di identificazione delle idee progettuali. Saranno presentati i due principali metodi utilizzati in europrogettazione: il logical framework approach e la teoria del cambiamento. I partecipanti, organizzati in gruppi di lavoro, utilizzeranno questi strumenti per elaborare una proposta di progetto per la partecipazione ad un bando europeo, in un’area di proprio interesse.

Nel terzo workshop sarà affrontata la fase di sviluppo dell’idea progettuale e di compilazione della proposta completa di progetto. L’esercitazione pratica verterà sull’elaborazione dei work packages, del cronogramma e del piano finanziario del progetto.

L’ultimo workshop è dedicato alla gestione dei progetti europei. Saranno affrontati i principali compiti svolti dal project coordinator, dal financial officer e dal communication officer del progetto. L’esercitazione verterà nell’elaborazione di un vademecum amministrativo di un progetto europeo.

Argomenti trattati

  • Sistema degli aiuti finanziari dell’UE
  • Tecniche e strumenti metodologici di project design e project management
  • Lingua inglese per la comprensione della terminologia dei bandi e per la comunicazione nelle varie fasi progettuali

Oltre alla frequenza delle lezioni frontali, la partecipazione al corso prevede l’elaborazione, sotto la guida dei docenti, di un progetto basato su un bando europeo effettivamente aperto

Metodologie

Le lezioni frontali si alterneranno con seminari di approfondimento condotti da esperti.

Attraverso una serie di laboratori tematici i corsisti potranno sperimentare l’applicazione concreta delle conoscenze acquisite, simulando l’ideazione, lo sviluppo e la gestione di progetti europei.

Sono previste lezioni a distanza supportate da appositi strumenti di e-learning.

Stage / Project work

È previsto uno stage professionalizzante di 200 ore presso enti, società di consulenza o altre organizzazioni che collaborano col Master.

In alternativa allo stage è prevista l’elaborazione di un project work da concordare con la direzione del corso.

E’ previsto il rilascio di un open badge, attestazione digitale di conoscenze disciplinari, abilità personali (soft skills) e competenze tecniche acquisite.

Il Master e il corso singolo sono inseriti nel catalogo dell’offerta formativa per la Formazione Continua degli Organismi Indipendenti di Valutazione (OIV).

AreaFinanza Diritto Rapporti Internazionali
Inizio e fine attivitànovembre 2021 – settembre 2022
(indicativi)

Lezioni presso il Dipartimento di Scienze Politiche, Giuridiche e
Studi Internazionali, via del Santo, 28, 35123 Padova
Posti disponibili (min-max)10-25
Requisiti/titoli di accessoMaster: tutte le classi di laurea ammesse

Corso singolo: diploma superiore
Crediti formativi60 CFU
Organizzazione70% frequenza obbligatoria:

245 ore di lezione
70 ore di seminari
200 ore di stage o project work
Contributo iscrizioneMaster € 3.022,50

Prima rata: €1.822,50

Seconda rata: € 1.200,00

Corso singolo € 722,50

max 10 iscritti

Ulteriori informazioni sono reperibili nell’avviso di selezione 21/22, visualizzabile sul sito UniPD, sez. Master.

TM - Terapia Manuale e Riabilitazione Muscolo-Scheletrica

Il Master

Il Master di primo livello forma Fisioterapisti specializzati in Terapia Manuale e Fisioterapia Muscoloscheletrica che, nell’ambito delle condizioni neuro-muscolo-scheletriche, siano in grado di valutare il paziente, di progettare ed eseguire trattamenti fisioterapici, comprendenti tecniche di Terapia Manuale ed Esercizio Terapeutico, in linea con gli standard qualitativi della “International Federation of Orthopaedic Manipulative Physical Therapists” (IFOMPT) e del “Gruppo Terapia Manuale e Fisioterapia Muscoloscheletrica” (GTM).

Il programma accademico mira, attraverso un approccio bio-psico-sociale, ad armonizzare la conoscenza della letteratura scientifica con le procedure di diagnosi funzionale, il ragionamento clinico, l’individuazione di obiettivi terapeutici personalizzati, le scelte di trattamento più efficace e la verifica dei risultati.

📌  La procedura di pre-iscrizione è vincolante per procedere all’iscrizione del Master/Corso.

l Master si propone di formare un fisioterapista specialista in Terapia Manuale e Riabilitazione dei disturbi neuro-muscolo-articolari, in linea con i modelli informativi universitari dei paesi più avanzati in questo campo (USA e Nord Europa). Il Master forma Operatori Sanitari Fisioterapisti specializzati in Terapia Manuale che possono trovare impiego come liberi professionisti in studio professionale, come Fisioterapisti in Unità Operative di Riabilitazione del SSN e convenzionato e in società sportive.

Requisiti/titoli di accesso

– Diploma universitario di durata triennale: Fisioterapista
– Laurea triennale in Fisioterapia
– Professioni sanitarie (L. 1/2002, art. 10 comma 1) – Fisioterapista

I contenuti formativi del Master TM sono i seguenti:

DisciplineModulesOre
Human anatomy Human Anatomy10
Module 1: Periferic Nervous Sistem20
Module 2: Anatomy of fascia20
Human physiologyHuman physiology10
Nervous system physiologyNervous system physiology10
Orthopaedics and traumatologyOrthopaedics and traumatology10
NeurologyNeurology10
Biomechanics and kinesiologyBiomechanics and kinesiology10
General physiopatologyGeneral physiopatology10
Clinical psichologyClinical psichology10
RheumatologyRheumatology10
PharmacologyPharmacology10
Professional BehaviorProfessional Behavior24
Research methodology in rehabilitationResearch methodology in rehabilitation30
Manual Therapy general methodoloyManual Therapy general methodoloy20
Module 1: therapeutic exesrcise and pain management20
Module 2: neurodinamic principles12
Manual Therapy of upper quadrantManual Therapy of upper quadrant36
Module 1: elbow MT12
Module 2: wrist an hand MT24
Manual Therapy of lower quadrantManual Therapy of lower quadrant10
Module 1: hip MT12
Module 2: knee MT24
Module 3:ankle and foot MT24
Manual therapy of vertebral columnManual therapy of spine36
Module 1: cervical spine MT - part 130
Module 2: cervical spine MT - part 230
Module 3: thoracic spine MT24
Module 4: lumbar spine MT36
Manual therapy of TMJManual therapy of TMJ24

Sono inoltre previste attività didattiche relative all’internazionalizzazione al fine di fornire ai partecipanti competenze comunicative e linguistiche che permettano loro di agire nell’esercizio della professione in ambito internazionale, come ad esempio leggere riviste internzionali, partecipare a corsi di studio e di aggiornamento internazionali.

Sono previsti tirocini clinici e attività tutoriali, distribuiti nell’arco del biennio e supervisionati da tutor didattici esperti. Si svolgeranno infine uno o due laboratori di dissezione anatomica.

Comitato OrdinatoreDE CARO RaffaeleDirettore del Master - Università di Padova
MACCHI VeronicaComponente Comitato Ordinatore - Università di Padova
MASIERO StefanoComponente Comitato Ordinatore - Università di Padova
PORZIONATO AndreaComponente Comitato Ordinatore - Università di Padova
BREDA GiorgioComponente Comitato Ordinatore - Esperto Esterno
QUINCI AntonioComponente Comitato Ordinatore - Esperto Esterno
ROMEO AntonioComponente Comitato Ordinatore - Esperto Esterno
Docenti Materie di BaseMACCHI VeronicaHuman Anatomy
PORZIONATO AndreaPeriferic Nervous Sistem
STECCO CarlaAnatomy of fascia
TONIOLO LuanaHuman physiology
DE CARO RaffaeleNervous system physiology
MASIERO StefanoOrthopaedics and traumatology
PEGORARO ElenaNeurology
MARCOLIN GiuseppeBiomechanics and kinesiology
BOSCOLO BERTO RafaelGeneral physiopatology
NOVARA CaterinaClinical psichology
COZZI FrancoRheumatology
DEBETTO PatriziaPharmacology
QUINCI AntonioProfessional Behavior
BOZZOLAN MichelaResearch methodology in rehabilitation
Docenti Materie di Terapia ManualeVANTI CarlaManual Therapy general methodoloy
ROSI NazzarenoTherapeutic exesrcise and pain management
SCAGLIONI SimoneNeurodinamic principles
POSER AntonioManual Therapy of upper quadrant
BREDA GiorgioElbow MT
ARCURI PasqualeWrist an hand MT
ROMEO AntonioManual Therapy of lower quadrant
BREDA GiorgioHip MT
DORIGO StefanoKnee MT
BREDA GiorgioAnkle and foot MT
FERRARI SilvanoManual therapy of spine
ROMEO AntonioCervical spine MT - part 1
CESARINI ClaudioCervical spine MT - part 2
FORCOLIN AnastasiaThoracic spine MT
VANTI CarlaLumbar spine MT
VITI CarlottaManual therapy of TMJ
Tutor didattico organizzativoZORZI Elena
Tutor didatticiDE AMICIS Elisa
DE MARCO Mario
FERIGUTTI Enrico
LIBRALESSO Riccardo
MONTERUMICI Margherita
NORDIO Roberto
ROSSI Alex
RUZZANTE Diego
VENTURIN Davide
VIO Alessandro

Il Master gode dell’accreditamento internazionale della “International Federation of Orthopaedic Manipulative Physical Therapists” (IFOMPT) che viene rilasciato alle “learning institutions” che raggiungono gli standard di eccellenza della didattica secondo i criteri stabiliti dalla stessa IFOMPT, valido fino al 31 marzo 2022.

AreaSalute Ambiente e Territorio
Inizio e fine attivitànovembre 2021 – settembre 2023 (indicativi)

Lezioni presso il Dipartimento di Neuroscienze - Sede di Anatomia
Umana, via Gabelli, 65 - 35121 Padova
Posti disponibili (min-max)24-30
Requisiti/titoli di accesso- Diploma universitario di durata triennale: Fisioterapista

- Classi di laurea triennali:
L/SNT2 - Classe delle lauree in professioni sanitarie della
riabilitazione
SNT/2-Classe delle lauree in professioni sanitarie della
riabilitazione

- Professioni sanitarie (L. 1/2002, art. 10 comma 1) Fisioterapista
Crediti formativi60 CFU
Organizzazione70% frequenza obbligatoria
Contributo iscrizioneMaster € 6.979,00

Prima rata: € 4.222,50

Seconda rata: € 2.756,50

Ulteriori informazioni sono reperibili nell’avviso di selezione 21/22, visualizzabile sul sito UniPD, sez. Master.