ECOPEP:Sviluppo di un nuovo approccio ECOnomico ed ECOsostenibile per la produzione di PEPtidi ad azione fitosanitaria

ECOPEP:Sviluppo di un nuovo approccio ECOnomico ed ECOsostenibile per la produzione di PEPtidi ad azione fitosanitaria

Il programma [email protected] ha come obiettivo l’innalzamento del TRL (Technology Readiness Level) delle invenzioni industriali selezionate dall’Università di Padova al fine di meglio valorizzarle nel mercato di riferimento.

ECOPEP è uno dei nove progetti di questo programma e prevede l’impiego, come prodotti fitosanitari biocompatibili, di analoghi idrosolubili del peptide naturale tricogina GA IV. Questo peptide appartiene alla famiglia dei peptaibolici, ovvero metaboliti secondari naturali dei funghi ubiquitari del genere Trichoderma, agenti di controllo biologico utilizzati con successo nelle prove in campo contro molti agenti patogeni. 

L’uso degli analoghi idrosolubili brevettati permette di superare i limiti sia dei peptaibolici tal quali, sia dei microrganismi del genere Trichoderma, che presentano un’efficacia in campo fortemente condizionata dai fattori ambientali.

I peptaibolici sono noti per le loro capacità di proteggere le piante da attacchi parassitari in quanto: posseggono attività antimicrobica, agiscono come stimolanti delle difese e della crescita delle piante e inoltre inducono nelle piante la produzione di composti volatili che attirano nemici naturali di insetti erbivori. 

I peptidi (composti ecocompatibili) sono stati sperimentati in vitro (da soli o in combinazione) nei confronti di vari patogeni di frutta, verdura e cereali, dimostrandosi efficaci già a basse concentrazioni micromolari.

Gli inventori del brevetto sono: De Zotti Marta, Favaron Francesco e Sella Luca


Scarica la scheda completa del brevetto

🇬🇧 SCHEDA BREVETTO

Scarica la scheda completa del brevetto

🇬🇧 SCHEDA BREVETTO

Il progetto [email protected]

Con l’obiettivo di sostenere la competitività delle imprese attraverso la valorizzazione di titoli di proprietà industriale, il Ministero dello Sviluppo Economico (MISE) ha erogato un bando per la realizzazione di programmi di valorizzazione dei brevetti tramite il finanziamento di progetti in fase Proof of Concept (PoC) delle Università Italiane, degli Enti Pubblici di Ricerca (EPR) italiani e degli Istituti di Ricovero e Cura a Carattere Scientifico (IRCS).

Tale bando mira alla realizzazione di percorsi di innalzamento del TRL (Technology Readiness Level) delle tecnologie brevettate nel mondo della ricerca accademica, creando i presupposti affinché queste possano diventare opportunità strategiche per il mondo imprenditoriale.

Dopo un attento esame della Commissione di valutazione del Ministero nei confronti delle proposte progettuali ricevute, l’Università di Padova si è posizionata al quarto posto della graduatoria e ha così potuto iniziare a sviluppare 9 progetti PoC.

I progetti sono stati selezionati dall’Ateneo tramite un bando interno e il programma ha potuto muovere i primi passi a febbraio 2021: da questo momento il Team PoC ha infatti iniziato a lavorare per validare le tecnologie proposte. Il gruppo di lavoro universitario si è subito visto affiancato da un Expert Commitee esterno, costituito da figure di elevato livello scientifico e professionale (investitori ed imprenditori) in grado di fornire un autorevole punto di vista sulle scelte strategiche e progettuali.

UniSMART – Fondazione Università di Padova è stata incaricata di gestire la valorizzazione dei risultati dei 9 progetti, mettendo a disposizione le competenze del personale altamente qualificato nei diversi settori di pertinenza dei progetti PoC ed esperto in tema di innovazione.

Scopri gli altri brevetti

È qui possibile approfondire gli altri brevetti che insieme a ECOPEP: Sviluppo di un nuovo approccio ECOnomico ed ECOsostenibile per la produzione di PEPtidi ad azione fitosanitaria sono parte del Progetto PoC:

Per tutte le informazioni sui brevetti del progetto [email protected] contattaci a: [email protected]

Segui le attività promosse dalla Fondazione UniSMART

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER