“Industry 4.0 è molto più vicina alle imprese ed al mercato di quanto non si creda.” Intervista con Sanmarco Informatica, già partita con diversi progetti sull’automazione industriale.

Intervista a Michele Romano, responsabile del team che si occupa dei progetti Industria 4.0 in Sanmarco Informatica, società di Grisignano di Zocco (Vicenza) con trent’anni di storia ed oltre 350 dipendenti.

Dott. Romano, è passato quasi un anno dall’annuncio del Piano Industria 4.0 ma mancano i Competence Centre nazionali, i Digital Innovation Hub ed i decreti attuativi del governo. Sanmarco Informatica come si sta muovendo sul tema?

Michele RomanoGuardi, molto francamente io credo che le aziende più innovative siano già partite con Industry 4.0, Sanmarco quanto meno si è già messa in moto con vari progetti in esecuzione presso i propri clienti. La nostra fortuna è di lavorare, da sempre, a stretto contatto con le aziende manifatturiere e quindi conosciamo bene le loro esigenze. Al contempo, siamo specializzati nel proporre soluzioni ICT, alla base dei processi “smart” che il piano Industry 4.0 vuole implementare nelle fabbriche e negli stabilimenti.

Per questi progetti in particolare abbiamo creato una business unit dedicata, con 30 tecnici R&S che si occupano delle tecnologie relative al mondo Industry 4.0 ed IoT. Questa business unit si inserisce all’interno del nostro già ampio laboratorio Ricerca e Sviluppo, che impiega in Italia oltre 150 specialisti composti da tecnici, data scientist ed esperti dei processi aziendali.

Uno dei temi ancora dibattuti è cosa sia – esattamente – Industry 4.0, sono varie infatti le definizioni e le idee che circolano. Sanmarco che idea si è fatta?

Ai progetti “faraonici” che si sviluppano fin da subito con un’ottica temporale lunga richiedendo grandi investimenti da parte delle imprese, noi di Sanmarco preferiamo definire il perimetro complessivo per poi partire concretamente con un prototipo rapido, misurabile e collegato alle reali sfide aziendali.

Industry 4.0 non è nulla di astruso o troppo complesso ma qualcosa di molto vicino alla realtà degli imprenditori: si tratta di utilizzare le tecnologie già esistenti ripensate però alla luce delle più recenti innovazioni tecnologiche, di processo e di prodotto, al fine di rendere la gestione della produzione ancora più rapida, efficiente, sicura ed economica.

La parola chiave è bidirezionalità: non c’è più un flusso unico di informazioni ma di una conversazione a più voci, dove macchinari, linee produttive e sistemi gestionali si scambiano in tempo reale informazioni utili.

Questo permette di implementare in azienda una gestione intelligente degli ordini, dei carichi produttivi, dei cicli di manutenzione etc.

Per amor di chiarezza le faccio un esempio concreto, pur riferito ad un caso molto specifico: se un grosso ordine è in arrivo ed il macchinario che utilizzerò tra una settimana ha una manutenzione ordinaria in programma, ecco che il mio sistema predittivo è in grado di identificare il rischio ed inviare un alert al Direttore di Stabilimento, che si attiverà per risolvere il problema.

Ma non cambia solo quello che si può fare, cambia anche il come. Queste notifiche intelligenti possono essere comunicate via smartphone ad esempio, attraverso app estremamente semplici da utilizzare e che permettono all’utente di avere una vera conversazione interattiva con il sistema ed ottenere informazioni aggiornate sulla produzione in tempo reale.

L'applicazione sviluppata da SanmarcoSanmarco – per farle un altro esempio – ha sviluppato un software del tutto simile a Whatsapp che permette all’imprenditore di consultare in tempo reale i dati sulla produzione, comodamente seduto sul divano di casa.

Allo stesso modo l’imprenditore può ricevere notifiche push sul suo telefono se qualcosa di importante è successo.

Quindi ad un imprenditore interessato a capirne di più lei cosa consiglierebbe?

Di contattarci. Grazie alla sinergia con Unismart siamo in grado di porci come interlocutore unico con le aziende e prenderci cura di tutti gli aspetti associati ad un progetto Industry 4.0.

Ci facciamo carico della parte normativa, delle certificazioni necessarie per gli impianti, di accedere alle agevolazioni ed ovviamente di sviluppare ed implementare le diverse soluzioni software da noi realizzare specificamente per il cliente.

Gli imprenditori interessati a conoscere meglio le dinamiche di questi progetti possono contattarci ed saremo lieti di incontrarli per discutere delle opportunità che Industry 4.0 offre alle aziende.

  • Contatta NextBI, la Business Unit di Sanmarco Informatica, e scopri i servizi riservati alle aziende interessate a fare innovazione.

Categories: News

Condividi questo contenuto

  • Published On: 24/05/2024Categories: News

    Giovedì 23  maggio si è svolto l’evento di UniSMART e Confindustria Vicenza dal titolo “Robotica collaborativa e industria 5.0 - Ricerca e applicazioni per le imprese" con il supporto dei Dipartimenti di Ingegneria dell’Informazione...

  • Published On: 24/05/2024Categories: News

    Cultura d’impresa, opportunità per i giovani e rigenerazione dei vuoti commerciali. Questi sono i tre capisaldi del progetto BOTTEGA2030, capitanato dal Comune di Padova, che vede coinvolti ASCOM Padova, CCIAA Padova, CIOFS-FP Veneto ETS,...

  • Published On: 12/04/2024Categories: Innovation Stories, News

    Questa Innovation Story racconta della collaborazione instarautasi tra il Gruppo di ricerca "Judgement and decision making laboratory", che si occupa di attività di ricerca, consulenza e divulgazione mirate a migliorare la qualità delle decisioni che le persone prendono, e Confartigiato Imprese di Piulizia.

Iscriviti alla newsletter

Segui le attività promosse
dalla Fondazione UniSMART