I mille volti dell’innovazione: start-up, spin-off e brevetti a confronto

Start-up innovative che hanno lanciato servizi all’avanguardia, spin-off che commercializzano idee nate in un laboratorio e gruppi di ricerca che hanno brevettato nuove invenzioni: queste sono le realtà che si sono raccontate nelle interviste doppie organizzate da Unismart.

La manifestazione inizia con i gruppi di ricerca dell’Università di Padova, il primo round di interviste ci ha permesso di conoscere Massimiliano Magro, fondatore di “Advanced Iron Nano Technologies”, e Giovanni Franzo, ricercatore del Dipartimento di Medicina Animale dell’Università di Padova. Il primo ci ha presentato i nuovi processi di sintesi di nanoparticelle magnetiche che ha sviluppato, mentre il secondo ci ha raccontato il suo metodo per predire la cross protezione tra ceppi di bronchite IBV nei volatili. Se volete saperne di più, il secondo è illustrato nella nostra scheda brevetto, divulgata ai membri della community.

Il secondo round è stato dedicato agli spin off universitari. Alessandro Francesconi, fondatore di Stellar Project Srl, ci ha illustrato le applicazioni di una nuova classe di missioni di nano-micro/satelliti ad alta capacità. L’amministratore di T4i, invece, è intervenuto sulla propulsione al plasma e turbogetto per l’industria aerospaziale.

Infine, l’ultimo round ha visto le start up come protagoniste grazie a Chiara Rigato, di Archetipo, e Rebecca Ricci, di Vet Ekipp. La dottoressa Rigato ha parlato di sistemi di telerilevamento su droni e metodi per la ricerca in archeologia, mentre la dottoressa Ricci ha trattato gli integratori di vitamine e minerali per diete casalinghe per cani e gatti di cui si occupa Vet Ekipp.

Questa è stata anche la migliore occasione per presentare la piattaforma ITAtech, la prima iniziativa a sostegno della ricerca nei processi di trasferimento tecnologico promossa in forma congiunta da Cassa depositi e prestiti e dal Fondo Europeo per gli Investimenti.